OK! Baby a mollo... in sicurezza

Il momento del bagnetto rappresenta per il bambino un’occasione per conoscere meglio la sua mamma, rilassarsi e prendere confidenza con l’acqua. Ma va vissuto serenamente…

Articoli Correlati

di Alessia Altavilla

Sebbene i neonati non abbiano bisogno di fare il bagnetto tutti i giorni (e per altro, fino alla caduta del moncone ombelicale, per non rallentarne il processo di mummificazione, si consiglia di lavare il bambino utilizzando una spugna imbevuta in acqua tiepida), quello del bagno rappresenta per ogni bambino un’occasione importante non solo per divertirsi e prendere confidenza con e nell’elemento acqua, ma anche per imparare a conoscere meglio la mamma, interagendo con lei in una situazione che per entrambi dovrebbe essere di assoluta serenità e relax.
Ecco perché è fondamentale far sì che questo momento non si carichi di tensioni e ansie che potrebbero essere percepite dal bambino portandolo a detestare l’idea del bagno.


COSA FARE PRIMA, DURANTE E DOPO IL BAGNETTO
 

 


  1. Riempire la vasca per il bagnetto con circa 7 cm d’acqua a 37° di temperatura avendo cura che non sia né troppo calda né troppo fredda. La temperatura della stanza, invece, dovrebbe aggirarsi intorno ai 20/21°.
  2. Prima di immergere il bambino nella vasca, controllare di avere a portata di mano tutto il necessario per il bagnetto (per un elenco completo di tutto quello che potrebbe servirivi cliccate qui).
  3. Fare scivolare il bambino nell’acqua in modo che spalle, collo e testa rimangano fuori. Per evitare che possa prendere freddo, bagnare spesso la schiena del piccolo con acqua tiepida.
  4. Il bagnetto di un bimbo molto piccolo non dovrebbe durare più di una decina di minuti.
  5. Per lavare il bambino, utilizzare una spugna imbevuta in acqua tiepida. Per la scelta dei prodotti si consiglia di utilizzare solo prodotti ipoallergenici specifici per le pelli delicate dei bimbi.
  6. Terminato il bagnetto, tirare immediatamente il bambino fuori dall’acqua e avvolgerlo in un asciugamano pulito. Dopo averlo asciugato per bene tamponando la spugna sulla pelle senza sfregare, procedere alle consuete operazioni di igiene, cambio del pannolino, vestizione.

 

Per tantissimi altri consigli sull’argomento, consultate lo Speciale Bagnetto pubblicato sul nostro sito dove, tra le tante informazioni utili e i tanti consigli, troverete anche una sezione dedicata ai vostri bambini. Inviateci le foto dei vostri bimbi ripresi durante o dopo il bagnetto e noi provvederemo alla pubblicazione in modo da creare un vero e proprio album on line di pesciolini alle prese con l’igiene quotidiana!
Per saperne di più .

Questo articolo è sponsorizzato

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

laika_zelia_home

Super compatto senza limiti o essenziale in città?

Laika o Zelia? Ecco gli ultimi due passeggini entrati a far parte della famiglia Bébé Confort.

continua »
adorra_home

Comodità estrema o stile inconfondibile?

Adorra o Mya? Se questo è il problema cerchiamo di risolverlo!

continua »
Treviso-riciclapannolini

Riciclare i pannolini? Ora si può

Inaugurato a Treviso il primo impianto per il riciclo dei pannolini. Da una tonnellata di pannolini si ricaveranno 150 kg di cellulosa, 75 kg di plastica e 75 kg di polimero super assorbente.

continua »
BEBE_NEW

Un nuovo standard per la sicurezza in auto: arriva il seggiolino con Airbag

E’ stato presentato ufficialmente il 18 ottobre 2017. E’ il nuovissimo AxissFix Air , che ha una caratteristica “invisibile”, ma davvero innovativa: è l’unico seggiolino al mondo con Airbag integrati.

continua »

Cerca altre strutture







Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network