Quanti pericoli nei fasciatoi pubblici?

Fasciatoi pubblici. Ad avercene! Spesso bar e ristoranti non ne sono attrezzati e nei negozi, trovarne uno, è un'utopia. Per lo meno in Italia. Laddove, però, ci sono, è comunque necessario rispettare alcune norme igieniche (e non solo) prima di utilizzarli.

Articoli Correlati

Quanti pericoli nei fasciatoi pubblici?


 
Fasciatoi pubblici ad averne!
Non tutti i locali, infatti, ne sono provvisti. I negozi nemmeno a parlarne e non esistono, nella maggior parte dei casi, strutture comunali adibite a questo scopo.


Occorre, quindi, arrangiarsi, sperticarsi, unire due sedie e sperare che il piccolo non si spezzi a metà la schiena. Cambiare in sala il bambino per la gioia di avventori e commensali.
Da questo punto di vista, poi, l'Italia è davvero indietro. Fatta, infatti, eccezione per alcune strutture e grosse catene (Autogrill, Ikea...), i bisogni dei genitori non rientrano tra le priorità da soddisfare.


Laddove, però, i fasciatoi ci sono, possono nascondere dei pericoli.
Ecco perché è fondamentale rispettare alcune basilari norme igieniche e verificare che effettivamente tutto sia a posto.
  1. Non appoggiare mai il bambino direttamente sul fasciatoio ma utilizzare sempre un telo personale
     
  2. In assenza del telo, passare sulla superficie del fasciatoio una salvietta igienizzante. Qualora non ne aveste una, va bene amche la salvietta che usate per pulire il bambino. Il pericolo, infatti, non è solo legato alla presenza di virus e batteri. Sul fasciatoio possono essere, infatti, presenti anche sostanze tossiche (negli Stati Uniti, recentemente, una mamma ha segnalato la presenza di tracce di eroina sul fasciatoio sul quale aveva cambiato il bambino).
     
  3. Verificare che il fasciatoio sia saldamente attaccato al muro (se si tratta di un fasciatoio da muro) per evitare che si stacchi mentre cambiate il piccolo.
     
  4. Verificate che sulla superficie non siano presenti viti o chiodi che possono graffiare il piccolo e fargli male. In Italia, infatti, una mamma aveva segnalato la presenza di chiodi sul fasciatoio di un locale pubblico infilati, probabilmente, per gioco.
     
  5. Se sono presenti, assicurate il bambino con le cinghia apposite in modo che non cada.

Commenta questo articolo
  • Commento inserito da Miriam il 16 novembre 2018 alle ore 11:21

    Infatti io ho sempre nella borsa del cambio anche un telino impermeabile da mettere sopra il fasciatoio

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Psicomotricita2021

Psicomotricità infantile: a cosa serve

Spesso consigliata in caso di problemi neuropsichiatrici o quando ci sono dei rallentamenti nello sviluppo, la psicomotricità è una disciplina che punta al potenziamento dello sviluppo del bambino.

continua »
Elimination-Communication

Elimination Communication

Sembra incredibile, ma si può. Abituare il bambino sin dalla nascita non utilizzare il pannolino è possibile attraverso il metodo dell'Elimination Communication. Lo confermano anche i pediatri.

continua »
Abbandono-passeggino

Guida all'abbandono del passeggino

Dopo i 24 mesi è consigliato iniziare abituare il bambino a camminare da solo abbandonando gradualmente l'uso del passeggino. Alcuni consigli.

continua »
Nanna-Doudou-Neonato

Un doudou per il neonato

È il primo pupazzetto che, normalmente, si regala al neonato. Senza bottoni o parti removibili, è formato da una copertina con una testa al centro. E va posizionato nella culla del piccolo dopo che ha “raccolto” l’odore della mamma.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana



I piú cliccati
Seguici sui network