Quanto è diffuso il nome del tuo bambino?

Quale diffusione ha avuto questo o quel nome dal 1999 al 2013? A quanti bambini è stato dato? Com'è cambiata la sua diffusione nel corso degli anni? E quali sono stati, tra i bimbi nati nel 2013, i nomi più diffusi? E i nomi più strani? Per divertirsi un po' ecco le ultime statistiche in fatto di scelta dei nomi per i bimbi.

Articoli Correlati

Quanto è diffuso il nome del tuo bambino?


E dopo gli oroscopi, è tempo di giocare un po' con i nomi. Tanto per vedere come sono cambiate le cose nel corso degli anni e per capire quanto le mode abbiano influenzato le scelte dei genitori in fatto, appunto, di nome dato al proprio bimbo.
Sul sito dell'ISTAT, esiste una sorta di calcolatore che consente di scoprire quanti bambini nati e iscritti nelle anagrafi italiane dal 1999 al 2013 si chiamano nello stesso modo e quali sono i più diffusi tra gli oltre 60 mila nomi diversi scelti dai genitori.


É sufficiente inserire il nome che si desidera ricercare e il sesso e immediatamente viene generata una tabella che riporta il valore assoluto del nome selezionato e la percentuale di diffusione.
Aldilà dell'interesse specifico, è divertente scoprire come certi nomi, particolarmente inflazionati in un certo periodo, siano caduti poi pian piano in disuso e viceversa altri poco diffusi fino a una decina di anni fa abbiano pian piano scalato le classifiche divenendo veri e propri leader indiscussi nelle preferenze dei genitori.
Un gioco certo. Ma che racconta molto dell'evoluzione di una società. Del modo in cui questa viene influenzata e da cosa.


Su Nomix, invece, un sito che raccoglie qualsiasi informazione relativa ai nomi, italiani e stranieri, con tantissime curiosità e informazioni in merito, è possibile leggere la classifica dei nomi più utilizzati nel 2013.
Scoprima così che tra i nomi femminili, nelle prime 10 posizioni, abbiamo Sofia e Giulia (stabili), Aurora ed Emma (in salita), Giorgia e Martina (in discesa), Chiara (in salita), Sara (in discesa), Alice (in salita) e Gaia (in discesa). A seguire Greta, Francesca, Anna, Ginevra, Alessia, Viola, Noemi, Vittoria, Matilde E Beatrice.
Nella classifica maschile, troviamo al primo posto Francesco, Alessandro, Andrea e Lorenzo (stabili), Mattia (in salita) e Matteo (in discesa), Gabriele, Leonardo e Riccardo (stabili) e in decima posizione Tommaso (in salita).
Subito dopo, Davide, Giuseppe, Antonio Federico, Marco, Samuele, Luca, Giovanni, Diego e Pietro.

Il sito, poi, tra le varie cose (c'è anche un generatore di codice fiscale qualora non lo abbiate con voi e doveste ricavarlo), ovviamente la pagina degli onomastici, una sezione dedicata ai nomi stranieri...., riporta un elenco di nomi strani, buffi e divertenti.
Scopriamo così che qualcuno di cognome LIcenziato ha pensato di chiamare suo figlio Assunto. Un certo Pizza ha chiamato la figlia Margherita, Pazienza ha chiamato sua figlia Santa... E così via. Sarà vero, non sarà vero? Tutto è possibile.

Se state cercando il nome per il vostro bambino e volete conoscerne la storia, l'etimologia, la diffusione, il giorno dell'onomastico, il significato... potete anche consultare il CercaNome di Bambinopoli. Sarà sufficiente inserire la lettera iniziale desiderata e il generatore automatico provvederà a fornire tutto l'elenco dei nomi propri italiani che iniziano con quella lettera.



 

Commenta questo articolo
  • Commento inserito da StupratoreMatto il 13 luglio 2020 alle ore 20:13

    Ciao a tutti, volevo chiedere se i bimbi nel sito sono in vendita

  • Commento inserito da IlNegroBirbante il 19 febbraio 2020 alle ore 08:11

    Vengo dal Senegal e ho sempre avuto una passione per le bambine bianche perfavore se ne avete fatta una per sbaglio come la maggior parte della gente contattatemi.

  • Commento inserito da Ilmastrobambinaio il 17 febbraio 2020 alle ore 09:48

    Santa se non è interessato all'offerta non rompa il cazzo comunque ce libertà di espressione ed i bianchi valgono più dei neri bisogna seguire il mercato.

  • Commento inserito da Andriew Anchenster il 17 febbraio 2020 alle ore 09:46

    Sono sempre stato scettico nell'esistenza delle fabbriche di bambini in Azerbajian, trovo che quell'uomo che ne ha definita l'esistenza è un figlio di troia nazista e deve morire investito da una mietitrebbia



    Firmato

    Andriew Anchenster

  • Commento inserito da sessista_violento il 17 febbraio 2020 alle ore 09:38

    ragazzi mi interessa una fanciulla da tenere buona in cantina, deve avere dai 10 ai 15 anni e deve avere la fighetta stretta. fatemi sapere.

    firmato Jackob Houston

  • Commento inserito da Piero il 17 febbraio 2020 alle ore 09:36

    Sono un ragazzo di 8 anni non capisco per che ogni volta che vedo mia madre sento un prurito la sotto e mi viene voglia di mettermi dietro di lei.

  • Commento inserito da Armando er spaccino il 17 febbraio 2020 alle ore 09:30

    qualcuno vuole sgurza

  • Commento inserito da pierino pisellino il 17 febbraio 2020 alle ore 09:27

    non so perchè ma oogni volta che vado alla casa di riposo e ci sono i signori anziani tiro fuori il pisellino e li annaffio.. non riesco a controllarmi, è un problema?

  • Commento inserito da Jordy el verga larga il 17 febbraio 2020 alle ore 09:23

    Tengo la polla de Herculano, siempre que sea un taco

  • Commento inserito da Ilmastrobambinaio il 17 febbraio 2020 alle ore 09:21

    Signori sono un venditore di bambini per fabbriche in Azerbajian contattatemi per vendere il vostro bambino anonimità assicurata vendete il vostro bambino da 3 a 4 anni compiuti se bianco 3000$ se nero 2500$. Non fate adottare vostro figlio ma guadagnateci!

  • Leggi tutti i commenti

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Rotavirus

Cosa ne sai del Rotavirus?

#unapreoccupazioneinmeno è la campagna che vuole diffondere tra le famiglie una maggiore consapevolezza sulle insidie del Rotavirus.

continua »
Provenzali-linea-infanzia

Biologici e sostenibili. Così i prodotti per la prima infanzia

Sono biologici, sostenibili e certificati dal WWF i nuovi prodotti della linea I Provenzali pensati per la prima infanzia. Per mamme green, attente alla salute dei bambini. E del pianeta.

continua »
Movimento-neonati

Attività fisica del neonato

Dai primissimi mesi fino ai 2 anni, ecco come aiutare il bambino a prendere confidenza con il suo corpo e con lo spazio circostante attraverso il movimento e l'attività fisica.

continua »
Netflix-serieBebe

Bebè: viaggio nel primo anno di vita

Dalla natura all'educazione, una docuserie su Netflix esplora le rivoluzionarie teorie scientifiche che rivelano come i neonati scoprono la vita durante il primo anno di età.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network