Riduttore per lettino: a cosa serve?

Utilissimo nei primissimi mesi di vita del bebè, consente di far dormire il bambino sin dai primi giorni nel lettino senza bisogno di acquistare la culla.

Articoli Correlati

Riduttore per lettino: a cosa serve?



Il riduttore per il lettino altro non è che una piccola 'culla' imbottita in tessuto, facilmente sfoderabile e maneggevole, utilissima nei primi mesi di vita del bebè per chi non volesse posizionare il bebè già nel lettino.
Lo scopo è molto semplice:


  • protegge il bambino dagli urti
  • lo avvolge come un abbraccio facendo sentire al sicuro
  • ricrea quell'ambiente intimo e raccolto a cui il piccolo era abituato nel grembo materno.

 

QUALE MODELLO SCEGLIERE


I modelli in commercio sono, in realtà, molto simili tra loro. La forma è sempre quella del salsiccioto più o meno arrotondato sugli angoli da posizionare all'interno del lettino (o nella carrozzina). In tessuto, generalmente sfoderabili per poter lavare la fodera, dotati di materassino antisoffocamento, presentano prezzi diversi e fantasie diverse a seconda dell'azienda produttrice. 
Inoltre, a seconda dell'utilizzo che intendete farne, dovrete prestare attenzione ad alcune caratteristiche che possono fare la differenza tra un modello e l'altro:
 
  • Presenza o meno di legacci per fissare il riduttore al lettino
  • Possibilità di apertuta laterale utile per chi possiede per i primi mesi le culle che si ancorano al lettone
  • Presenza o meno di maniglie qualora vogliate utilizzare il riduttore anche per il trasporto del bambino o in viaggio
  • Presenza o meno del fondo rigido se pensate di usare il riduttore anche sul divano o su altre superfici


SERVE DAVVERO IL RIDUTTORE?

I pareri, come sempre, sono discordanti e non c'è una risposta giusta o sbagliata.
Per chi utilizza la culla o la carrozzina nei primi mesi, il riduttore potrebbe essere del tutto inutile. L'ambiente, infatti, è già raccolto e se proprio si vuole stare tranquilli si può sempre usare il cuscino per l'allattamento per prevenire colpi e urti.
Se, invece, volete evitare la spesa della culla e passare direttamente al lettino, il riduttore può essere particolarmente indicato per le ragioni che dicevamo sopra e con una spesa minima vi consente di trasformare il letto del neonato adattandolo alle diverse esigenze di crescita del bebè.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Bonus-asilo-2021

Bonus asilo 2021

Come funziona e chi ne ha diritto. Al via dal 24 febbraio la possibilità di fare richiesta all'INPS del Bonus Asilo 2021.

continua »
Abbigliamento-bambini-brand-tendenza

5 brand di abbigliamento per bambini da non perdere di vista

Per chi è stanco dei soliti vestiti per bambini tutti uguali. Dei leggins estate e inverno. Delle felpone informe, di seguito 5 brand di abbiagliamento per l'infanzia decisamente di tendenza.

continua »
Come-cambia-latte-materno

Come cambia il latte materno

Il latte materno ha una sua vitalità che gli permette di modificarsi in base alle diverse esigenze di crescita del neonato prima e del bambino poi. Dal colostro in avanti, però, mantiene stabile il valore dei suoi micronutrienti.

continua »
Sonno-neomamme

Le neomamme dormono molto meno dei neopapà

Un recente studio ha evidenziato come nella coppia di neogenitori sono le mamme quelle che dormono il numero più basso di ore. E che il ritorno a una vita notturna regolare avviene, generalmente, dopo i 6 anni.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana



I piú cliccati
Seguici sui network