Svezzamento

Dall'allattamento allo svezzamento. Pratico vademecum per non commettere errori.

Articoli Correlati

Svezzamento



IL PASSAGGIO DAL LIQUIDO AL SOLIDO
 

  • Dai 4 ai 6 mesi: le prime pappe dovrebbero essere introdotte nell'alimentazione del bambino intorno ai 4 mesi, senza per questo rinunciare alle poppate sia che la mamma allatti il piccolo al seno o con il biberon. All'inizio, almeno fino al 5/6° mese, gli alimenti, mele, zucchine, carote, patate, dovrebbero essere offerte al piccino sotto forma di frullato o omogeneizzato, in modo tale che la differenza di consistenza tra il latte (liquido) e gli alimenti (solidi) sia per il bimbo quasi impercettibile.
  • Dai 6 ai 7 mesi: dopo il 6° mese la mamma può introdurre nell'alimentazione del bambino cibi con una certa consistenza, per esempio la carne. Perfetti gli omogeneizzati, ma per una preparazione casalinga, consigliabile optare per la carne frullata o macinata, offerta sottoforma di polpette o hamburger. Da evitare, invece, la carne eccessivamente fibrosa che potrebbe essere mal digerita dal bimbo.
  • Dopo gli 8 mesi: il passaggio vero e proprio da un'alimentazione liquida a una solida avviene, generalmente, dopo l'8° mese, quando comunque il bambino ha già messo alcuni dentini. Il passaggio deve essere molto graduale. Sì, quindi, allo spezzettamento del cibo in modo che il piccolo possa inghiottirlo anche senza masticarlo, facendo attenzione, però, che lo abbia deglutito. Perfetta, in questo senso, la pastina, i pezzetti di mela cotta, le verdure sminuzzate.

     


    DA INTRODURRE CON CAUTELA
     


  • Le uova: altamente allergizzanti, le uova vanno inserite nell'alimentazione solo dopo l'anno e, comunque, con molta cautela. Le prime volte, quindi, date al bambino un cucchino di tuorlo e aspettate qualche giorno per controllare che non si verifichino reazioni allergiche. In caso negativo, passate al tuorlo intero e, infine, all'albume. Solo quando avrete la certezza che il piccino tollera bene le uova, proponetegli una frittata (cotta, magari, nel forno).
  • Pomodori: anche i pomodori possono scatenare reazioni allergiche piuttosto violente. Vanno, quindi, inseriti nell'alimentazione piuttosto tardi, dopo gli 11 mesi, a piccole dosi. Fino a quando non si ha la certezza che il fisico del bambino non ne è disturbato. A quel punto, si può proporre al piccino un piatto di pastina condita con pomodoro fresco e un goccio di olio d'oliva.
  • Crostacei: se il pesce è, generalmente, ben tollerato dai piccolissimi e, anzi, risulta un alimento prezioso per variare la loro dieta già a partire dal 7° mese, i crostacei potrebbero causare qualche problema. Vanno, quindi, introdotti con moderazione e, comunque, dopo i 7 mesi anche perché il loro gusto è spesso non gradito ai bimbi.
  • Frutta secca: non è un alimento indispensabile nell'alimentazione del bambino. Ecco perché è meglio ritardarne quanto più possibile l'introduzione dal momento che, soprattutto per quanto riguarda le nocciole, la frutta secca può provocare fortissime reazioni allergiche.

     

    DUE RAPIDE RICETTE PER I PRIMI MESI
     
    Pennette rosa
    Ingredienti:
     

  • 40 gr di pennette
  • Due cucchiai di prosciutto cotto tritato
  • Un cucchiaio di parmigiano grattugiato
  • Due cucchiai di ricotta
    Come procedere:
    Mentre fate bollire l'acqua per cuocere le pennette, lavorate la ricotta ammorbidendola con un cucchiaio di acqua di cottura della pasta. Una volta che la pasta sarà pronta (scolatela non eccessivamente al dente), conditela con la ricotta, il parmigiano e i due cucchiai di prosciutto. L'accentuato colore rosa renderà questo piatto particolarmente gradito ai piccolissimi.
    Pizza bianca di semolino
    Ingredienti:
     
  • 200 gr di semolino
  • 3/4 di litro di latte scremato
  • 3 dl di acqua
  • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 300 gr di mozzarella
  • Sale q.b.
    Come procedere:
    mescolate acqua e latte e portate a ebollizione. Versate il semolino a pioggia e lasciatelo cuocere continuando a mescolare. Una volta pronto, condite con tre cucchiai di parmigiano grattugiato. Ungete, quindi, una teglia da forno e stendetevi il semolino ricoprendolo con fette di mozzarella. Spolverizzate con il resto del formaggio e fate cuocere in forno preriscaldato a 200° fino a quando la superficie non risulterà dorata.

Commenta questo articolo
  • Commento inserito da Elisa il 15 ottobre 2018 alle ore 14:47

    Ho un bimbo di sei mesi che nn vuol mangiare le pappe, nn so cosa fare, la frutta si la mangia

  • Commento inserito da Francesca il 3 marzo 2015 alle ore 21:53

    Ciao a tutte. ... il mio piccolo ha 11 mesi vorrei aggiungere invece di 2 biscotti 3 nel latte la mattina x colazione. ... consiglio. .. grazie

  • Commento inserito da cinzia il 2 gennaio 2012 alle ore 08:56

    La mia Alice ha 13 mesi e ho iniziato a svezzarla da 5 mesi con latte david plasmon con il biscotto appena sveglia verso le 11/12 la pappa semolino crema multicereali crema di riso e pastina poi per le 15/16 lo yogurt e per cena la stessa cosa del pranzo. Però quando mangia cn noi gli do di tutto uovo, formaggino, pomodoro, patate...

  • Commento inserito da annarita il 29 novembre 2011 alle ore 21:29

    ciao la mia piccola giada ha 4mesi e mezzo e da una settimana mangia frutta e pappe con brodo vegetale ma non gradisce tanto la frutta nei vasette cosa potrei darle in sostituzione vanno bene le pappe lattee?come latte prende 200ml di humana 2+un biscottino granulare.datemi un consiglio grazie

  • Commento inserito da valeria il 22 agosto 2011 alle ore 21:27

    il mio ccciolo ha4 mesi e mezzo,mangia con omogen e sabbiolina e mela. Va na favola...

  • Commento inserito da chiara il 16 febbraio 2011 alle ore 16:52

    la mia piccola martina ha 8 mesi,lho svezzata a 5 mesi e mezzo e ha sempre mangiato con gusto speriamo continui cosi'......

  • Commento inserito da stefania il 14 febbraio 2011 alle ore 20:54

    la mia piccola ha 4 mesi l'ho svezzata da 15 giorni e non vuole piu il latte plasmon 2 adesso sono 2 giorni che le do il latte nostro berna sembra che va un po meglio speriamo bene

  • Commento inserito da barberio santina il 28 novembre 2010 alle ore 10:44

    buon giorno a tt mia figlia a 4mesi e mezzo si chiama Claudia Chiara, la allatto e prende solo il seno nn vuole biberon le do anke un vasetto di frutta al di' e sta benissimo un bacio a tt.

  • Commento inserito da maria il 6 novembre 2010 alle ore 18:20

    una settimana fa ho svezzato la mia aurora ma le sono usciti tanti puntini sul viso vi e mai successo sono preoccupata

  • Commento inserito da rosanna il 10 agosto 2010 alle ore 19:31

    mio figlio ha cinque mesi e mezzo e da 15 gg mangia le pappe lattee. il problema e ke chiude la bocca. con molta pazienza riesco a fargliela mangiare aggiungendo nella pappa mezzo vasetto di frutta.la mia domanda e sbaglio ad insistere'?vi prego rispondete

  • Leggi tutti i commenti

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
passeggiateinvern_cv

Passeggiate invernali

Una passeggiata nel parco nelle giornate fredde anche con bambini di pochi giorni di vita, Prendendo tutte le precauzioni del caso.

continua »
foto per sito mammecreative (1)

Come scegliere il biberon giusto

La scelta del biberon giusto è una decisione cruciale per ogni genitore. Questo strumento, apparentemente semplice, gioca un ruolo fondamentale nello sviluppo e nel benessere del neonato. 

continua »
babysitter_cv

10 domande per la baby sitter

Cercate una baby-sitter? Ecco una lista di domande per il colloquio, sulle cose che è necessario sapere prima di assumere una persona che passerà molto tempo con vostro figlio.

continua »
rumorebianco_cv

I neonati e il rumore bianco

Costante, leggero, ripetitivo, il rumore bianco è un suono in grado di conciliare il sonno e rilassare la mente. Funziona sia con i grandi che con i piccini, ma è formidabile con i neonati che sembrano trovare subito calma e tranquillità.

continua »
Cerca altre strutture