Caccia al tesoro nelle città d’arte

Viaggi all’insegna dell’arte e della cultura anche con i bambini. Purché le proposte tengano conto delle loro necessità e siano in grado di attrarre la loro curiosità.

Caccia al tesoro nelle città d’arte


Tra mugugni e facce annoiate, visitare le città d’arte con i figli può diventare una vera tortura. Perché, è risaputo, ai bambini monumenti e musei fanno venire l’orticaria. Perché i piccoli odiano le interminabili code per entrare a vedere quadri e mostre. E perché passeggiare alla scoperta dei quartieri e delle bellezze artistiche spesso equivale a trascinare i bimbi come pesi morti piagnucolanti e stanchi per vie che a quel punto diventano interminabili.
Insomma, sembra proprio che viaggi culturali e pargoli siano realtà inconciliabili. Da cui la scelta di molte famiglie di rinunciare a un certo tipo di vacanza a favore della solita, scontata formula mare + villaggio, mare + hotel, montagna + residence



A meno di non riuscir a catturare i piccoli turisti con le armi della fantasia e trasformare le scoperte di arte e archeologia in un gioco divertente.
È la filosofia di Kids’adventures, il programma di itinerari culturali messi a punto da DominaViaggiEvento per genitori e figli.

La proposta prevede, infatti, pacchetti di 3 giorni nelle più belle città d’arte italiane con un programma di animazione ad hoc per i bambini: quiz storici, cacce al tesoro, prove di osservazione e di orientamento, improvvisazioni teatrali sotto la guida di animatori in costume… Il tutto per calarsi nel passato e scoprire, in modo ludico, le bellezze d’Italia.
Ecco, dunque, che un viaggio alla scoperta della Firenze dei Medici, diventa l’occasione per far indossare ai piccoli viaggiatori del tempo i panni di Guelfi e Ghibellini; o ancora, una visita a Pompei è il pretesto per cimentarsi in un’avvincente caccia al tesoro; nell’antica Roma, invece, i bimbi dovranno sfidarsi nel ruolo di senatori e legionari e a Milano partiranno alla scoperta di Leonardo.

Le modalità di svolgimento di un viaggio Kids’adventures sono al tempo stesso semplici e articolate.
All’arrivo i bambini vengono suddivisi in squadre e durante la cerimonia di investitura ricevono il nome del team, il vessillo e il kit dell’esploratore. A questo punto, viene lanciata la sfida e ha inizio il gioco-viaggio. Le spiegazioni delle guide s’intrecciano e si arricchiscono di attività ludico-educative che i due capisquadra, vestiti in costume d’epoca, propongono nelle varie tappe.
Per i bambini, insomma, un invito a viaggiare con la fantasia calandosi nei panni di faraoni, imperatori e personaggi storici; per i genitori, al contrario, un’occasione unica per condividere con loro un’esperienza divertente e formativa.

Segnaliamo, infine, la possibilità di prendere parte insieme ai propri figli alla Speciale Crociera sul Nilo per scoprire tutti insieme, in modo unico e divertente, il fascino e i misteri della meravigliosa terra dei Faraoni..

Bambinopoli insieme a DominaViaggiEvento vi offre il 20% di sconto. Per ottenerlo cliccate qui.



Per maggiori informazioni:
800.00.50.60
www.dominaviaggievento.it
info@dominaviaggievento.it

Questo articolo è sponsorizzato

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Strada-Fiabe_Germania

In Germania, lungo la strada delle fiabe

Non è mai presto per progettare un nuovo viaggio e una nuova vacanza. Per i ponti autunnali, per le prossime feste dell'Immacolata o di Natale, per il prossimo tour ecco una proposta un po' diversa dalle solite: in Germania, percorrendo la strada delle fiabe.

continua »
ny_bimbi_22

A New York, 5 cose da fare con i bambini (fuori dai soliti percorsi)

Tra proposte classiche, novità e percorsi alternativi, ecco 5 cose da fare se vi trovate a New York con i bambini.

continua »
Pozanan

3 piccole mete europee per il ponte del 1° novembre

Siete appena tornari e già non vedete l'ora di ripartire? Ecco tre 'piccole' città europee perfette per un viaggio breve o per il ponte del 1° novembre.

continua »
partenza1

Partire a settembre...

Costi ridotti, poco traffico per le strade e località turistiche quasi deserte... Per chi ne ha la possibilità settembre è un ottimo mese per partire. Anche solo per qualche giorno.

continua »
Cerca altre strutture