Le sentinelle della Val d'Aosta

Un itinerario in Val d'Aosta, facilmente percorribile in due giorni, per scoprire i suoi splendidi castelli medievali.

Articoli Correlati

Frequentata, soprattutto, per le sue piste e i suoi comprensori sciistici, la Valle d'Aosta è in realtà famosa anche per i suoi castelli, testimonianza austera e severa, rimasta pressoché intatta nei secoli, di una storia fatta di feudi, signorotti, corti, guerre di potere, baluardi difensivi, dame e cavalieri.
Tra castelli, torri e case forti sono circa 150 gli edifici medievali della regione, quasi tutti perfettamente conservatisi e molti dei quali accessibili al pubblico, sia ai privati che ai gruppi che desiderano organizzarvi gite ed escursioni. Più precisamente nel dettaglio:


 

  • CASTELLO DI FÉNIS
    Tra i più imponenti e meglio conservati della regione, il Castello di Fènis rappresenta una delle migliori testimonianze di architettura bellica del XIII secolo (alcune delle sue parti più antiche, infatti, risalgono al 1242). Situato in una conca di prati e boschi, fu per molti anni la sede della dinastia degli Challant del ramo di Fénis. All'interno delle sue sale, in cui è ancora possibile rivivere la magia e le atmosfere di epoche remote, lontane nel tempo, è stato allestito il Museo del Mobile Valdostano che vale la pena visitare non foss'altro che per rendersi conto di quelle che dovevano essere le usanze e le abitudini dei ceti nobiliari nel Medioevo. Decisamente interessanti, poi, i dipinti e gli affreschi che ornano alcune delle stanze, ispirate all'araldica e alle decorazioni di origine gotica. Ma a parte queste notazioni prettamente storiche e artistiche, i piccoli rimarranno colpiti dalla capacità suggestiva del luogo, in grado di richiamare alla memoria scene spesso viste e immaginate nei giochi e nei film, dai torrioni possenti, dalle mura merlettate, dal ponte levatoio… che fanno di questo castello una copia reale di quello fantastico della Disney.

    Il castello di Fènis è aperto tutto l'anno. L'ingresso è consentito a un massimo di 25 persone per ogni turno di visita. La tariffa di ingresso è di 5€. Per maggiori informazioni: 0165-764263.
  • CASTELLO DI ISSOGNE
    Visitare il Castello di Issogne equivale a compiere un viaggio a ritroso nel tempo, agli anni in cui l'edificio da costruzione bellica divenne corte ricca e raffinata sotto il dominio di Giorgio di Challant. A colpire il visitatore, più che l'esterno spoglio e piuttosto anonimo, sono le sale interne e il cortile cui si accede attraverso un porticato riccamente affrescato con scene di vita rinascimentale. Anche in questo caso, a esserne stimolata è la fantasia dei bambini che saranno proiettati in una dimensione parallela fantastica popolata da dame e cavalieri, draghi e creature immaginarie. Il castello è aperto tutto l'anno accessibile a gruppi di 25 per ogni turno di visita. Per maggiori informazioni: tel. 0125-929373.
  • IL CASTELLO DI SARRIOD DE LA TOUR
    Riaperto al pubblico nel 2003, questo castello è un bellissimo maniero più volte trasformato nel corso dei secoli situato nel piccolo paesino di Saint-Pierre. Tra gli aspetti più interessanti, merita sicuramente una visita la famosa sala delle teste con 171 mensole che sorreggono il soffitto tutte riccamente scolpite con figure fantastiche e grottesche direttamente proveniente dall'immaginario figurativo proprio del periodo gotico. Per informazioni: tel. 0165-903485.

     

    Per saperne di più sulla Valle d'Aosta e sui suoi castelli, visitate il sito www.regione.vda.it.


Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Picnic-Pasquetta-destinazioni

Le più belle destinazioni per il picnic di Pasquetta

Se il picnic del Lunedì dell'Angelo è una di quelle tradizioni indissolubili per gli Italiani, su quali prati stendere la coperta e aprire i cestini? Di seguito alcune mete particolarmente suggestive per una giornata all'aperto in famiglia. 

continua »
Centri-estivi2019

Centri estivi in città 2019

Dopo il lungo excursus sui campi estivi residenziali delle scorse settimane, parliamo adesso di centri estivi in città segnalandovi due strutture che offrono un programma interessante per i più piccoli.

continua »
CampusEstivi2019-Natura

Campus estivi 2019 all'insegna della natura

Continuiamo a parlare di campus estivi segnalandovi, questa settimana, due strutture che propongono vacanze residenziali che vedono la natura protagonista della proposta formativa.

continua »
campus_home_4aprile

Campus estivi 2019 a tutto sport

Di seguito la proposta di due strutture che organizzano campus per bambbini per un'estate all'insegna del divertimento e dello sport. La prima si trova a La Spezia. La seconda in provincia di Lecco.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network