Sindrome da classe economica

La sindrome da classe economica non è una vera e propria malattia. Si tratta, più che altro, di una serie di disturbi causati dalle lunghe ore trascorsi seduti durante i viaggi in aereo. Spesso in posizione scomoda.

Articoli Correlati

I lunghi viaggi in aereo possono rappresentare un problema per la salute delle gambe: il fatto di dover rimanere seduti per un periodo superiore alle sei ore, la posizione non sempre comoda assunta dal corpo, la pressurizzazione dell'abitacolo, infatti, possono causare problemi a livello vascolare e di circolazione del sangue.


Particolarmente a rischio, chi ha avuto problemi di trombosi venosa o arteriosa, chi ha subito un trauma o un ingessatura, le donne incinta, le persone anziane, i fumatori, le persone grasse o in sovrappeso...

Che fare, dunque? Ecco alcuni consigli per un buon viaggio anche ad alta quota.


 
LE REGOLE DEL BUON VIAGGIO AD ALTA QUOTA

  • Per riattivare la circolazione in aereo è bene alzarsi spesso, muovendosi almeno ogni ora.
     
  • Bere molto preferendo l'acqua e i succhi di frutta alle bevande alcoliche o alle bibite gassate è consigliato per non evitare problemi, non solo di tipo circolatorio.
     
  • Piccoli pasti leggeri a base di cibi ricchi di sali minerali e poveri di grassi e colesterolo sono preferibili in caso di lunghi spostamenti. Evitare, invece, i piatti troppo calorici.
     
  • L'utilizzo di calze elastiche aiuta a migliorare la circolazione.
     
  • Alcuni semplici esercizi consentono di migliorare la circolazione e attenuano il senso di gonfiore a gambe e mani.

    ESERCI A BORDO

    Per le ginocchia: sollevare una gamba per volta mantenendo il ginocchio piegato, contraendo contemporaneamente la coscia. Ripetere 20 volte per gamba in modo consecutivo.

    Per le caviglie: sollevare leggermente i piedi da terra e ruotare le caviglie prima in senso orario e poi antiorario. Ripetere per 15 volte consecutivamente.

    Per i piedi: sollevare prima i talloni mantenendo le punte dei piedi inchiodate al suolo e poi le punte dei piedi lasciando i talloni per terra. Ripetere in modo consecutivo per una ventina di volte.

    Per il collo: mantenendo le spalle sciolte, piegare il collo prima da un lato e poi dall'altro, ripetendo l'esercizio una quindicina di volte per lato.

    Per le spalle: compiere un movimento rotatorio delle spalle prima in avanti, poi verso l'alto, quindi indietro. Ripetere l'esercizio una decina di volte per tipo.

    Per le mani: aprire e chiudere le dita delle mani in rapida successione.

     


Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Comprensori-familyfriendly

Weekend sulla neve: i migliori comprensori per famiglie

Weekend sulla neve o settimana bianca? Di seguito un elenco di alcuni dei migliori comprensori sciistici attrezzati per famiglie con bambini in Italia. 

continua »
Slovenia

Slovenia: una meta per famiglie

Non troppo lontana dall'Italia (facilmente raggiungibile anche in macchina dalle regioni del Nord), economica e poco turistica, la Slovenia rappresenta una valida alternativa ai classici tour europei. Soprattutto per chi viaggia con bambini al seguito. Ecco 4 mete imperdibili per chi si trova da quelle parti.

continua »
Regali-montagna

Vacanze in montagna? Ecco il regalo giusto

Siete pronti a partire per la montagna? Ecco il regalo giusto da mettere sotto l'albero per chi trascorrerà sulla neve le prime vere vacanze invernali. Con le marche di riferimento. 

continua »
Campus-Natale2017

Campus di Natale 2017

Le vacanze di Natale si avvicinano e per chi lavora durante le feste è tempo di pensare a una soluzione per impegnare i bambini quando le scuole saranno chiuse. Di seguito un elenco di Campus invernali 

continua »
Cerca altre strutture







Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network