TEAM: tessera sanitaria per l'estero

Per coloro che durante l'estate viaggeranno un paese dell'Unione Europea, la possibilità in caso di bisogno di usufruire di assistenza medica gratuita esibendo la TEAM - Tessera europea assicurazione malattia.

Articoli Correlati


Un tempo c'erano i moduli E 110, E 111, E 119 ed E 128 che erano necessari, in caso di problemi, per ottenere assistenza sanitaria nei paesi membri della Comunità Europea. Poi, è arrivato il tempo delle carte magnetiche e sono stati sostituiti con un'unica carta, entrata in vigore in Italia il 1° novembre 2004, che svolge il medesimo ruolo senza bisogno che i cittadini italiani ne facciano richiesta ogni volta.
Si tratta della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM) che altro non è se non il retro della Tessera Sanitaria nazionale (TS) o della Carta Regionale dei Servizi per le regioni Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Sicilia.



Rilasciata a tutti coloro che sono iscritti a carico del Sistema sanitario nazionale (SSN) in possesso di cittadinanza italiana o che abbiano la residenza in Italia, può essere utilizzata per ottenere prestazioni sanitarie a prezzo di ticket (stabilito dal paese ospitante) semplicemente recandosi presso un medico o una struttura sanitaria pubblica o convenzionata.
In pratica, semplicemente esibendo la tessera, è possibile ricevere cure mediche alle stesse condizioni degli assistiti del Paese in cui ci si trova.

Unica eccezione per Svizzera e Francia che avendo un sistema sanitario basato sull’assistenza in forma indiretta, il più delle volte richiedono il pagamento delle prestazioni mediche offerte, salvo poi rimborsare la cifra versata (per il rimborso è necessario rivolgersi direttamente sul posto all’istituzione competente. La LAMal per la Svizzera e la CPAM per la Francia. Oppure, al ritorno in Italia, fare richiesta direttamente alla ASL presentando la ricevuta e tutta la documentazione relativa all’intervento).
La TEAM ha validità sei anni dal momento del rilascio e, nei casi di furto o smarrimento o qualora la partenza avvenga in tempi troppo ristretti rispetto alla possibilità di ottenere la carta (occorrono 30 giorni lavorativi per il rilascio dal momento della richiesta), è possibile rivolgersi alla propria ASL di appartenenza che provvederà a rilasciare un certificato sostitutivo.

Per maggiori informazioni: www.salute.gov.it

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Slovenia

Slovenia: una meta per famiglie

Non troppo lontana dall'Italia (facilmente raggiungibile anche in macchina dalle regioni del Nord), economica e poco turistica, la Slovenia rappresenta una valida alternativa ai classici tour europei. Soprattutto per chi viaggia con bambini al seguito. Ecco 4 mete imperdibili per chi si trova da quelle parti.

continua »
Regali-montagna

Vacanze in montagna? Ecco il regalo giusto

Siete pronti a partire per la montagna? Ecco il regalo giusto da mettere sotto l'albero per chi trascorrerà sulla neve le prime vere vacanze invernali. Con le marche di riferimento. 

continua »
Campus-Natale2017

Campus di Natale 2017

Le vacanze di Natale si avvicinano e per chi lavora durante le feste è tempo di pensare a una soluzione per impegnare i bambini quando le scuole saranno chiuse. Di seguito un elenco di Campus invernali 

continua »
Villaggi-Babbo-Natale2017

I villaggi di Babbo Natale

Con Natale ormai alle porte e l'atmosfera natalizia che si respira ovunque, vi segnaliamo alcuni Villaggi di Babbo Natale in Italia per i prossimi weekend fuori porta in famiglia. 

continua »
Cerca altre strutture







Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network