A New York, 5 cose da fare con i bambini (fuori dai soliti percorsi)

Tra proposte classiche, novità e percorsi alternativi, ecco 5 cose da fare se vi trovate a New York con i bambini.

A New York, 5 cose da fare con i bambini (fuori dai soliti percorsi)



Per quante volte una persona possa tornare a New York, la città non sarà mai ugale alla volta precedente. Ci sarà sempre, in questa città enorme, di contrasti e colpi di scena, qualcosa capace di attirare la nostra attenzione, di coinvolgerci anche quando pensiamo di sapere tutto, di avere visto tutto.


Cambiata decisamente negli ultimi anni - e non sempre in meglio - New York offre al visitatore numerose possibilità di visita. Anche quando si viaggia con i bambini.
Di seguito, alcuni consigli per divertirsi con i più piccoli e conoscere una New York non sempre iconica.

ALLA SCOPERTA DEI NUOVI GRATTACIELI PER VEDERE MANHATTAN DALL 'ALTO 

Per ammirare dall'alto lo skyline di Manhattan 3 sono i nuovi punti di interesse della città aldilà dei soliti Empire State Building e Rockfeller Center: il Summit One Vanderbilt, nei pressi della Grand Central Station; il One World Observatory al World Trade Center a Lower Manhattan; The Edge, nella zona di Chelsea.
Vediamo nel dettaglio la proposta di tutti e tre:

  • Summit One Vanderbilt: dei tre che vi abbiamo segnalato, questo è sicuramente il più indicato, dovendo scegliere, se viaggiate con bambini al seguito. Oltre alla vista spettacolare di cui si gode, infatti, il percorso prevede il passaggio attraverso diverse sale all'interno delle quali il visitatore può vivere una vera e propria esperienza immersiva (e scenografica) dominando New York. I più piccoli (ma non solo loro) impazziranno nella stanza dei palloni, mentre i grandi non faranno fatica a trovare il punto migliore per fotografie mozzafiato. Unico consiglio: prenotate in anticipo (basta anche il giorno prima) e scegliete una giornata luminosa di sole.
  • One World Observatory: è il grattacielo che sorge nello spazio dove un tempo sorgevano le Twin Towers. L'area è tutta visitabile (da non perdere il Museo del Memoriale delll'11 settembre), ma un'ascesa sulla sommità di questo gigante è senz'altro un'esperienza da programmare. L'ascensore velocissimo vi porterà in poco più di 47 secondi al 102° mentre una serie di schermi a LED mostreranno gli episodi più importanti della storia di NYC. Da qui, potrete godere di una vista spettacolare a 360° sulla città.
  • The Edge: forse questo dei tre è il meno spettacolare. La piattaforma che però si protende sulla città è lo sky deck all'aperto più alto dell'emisfero o e vi permette di vivere la sensazione di trovarvi a picco sospesi su Manhattan.

SCOPRIRE LA STREET ART A BUSHWICK

Bushwick è un quartiere orientale di Brooklyn fino a qualche tempo fa terra di nessuno. Difficilmente i turisti si spingevano fino a qui dal momento che la zona era considerata piuttosto pericolosa. Da qualche anno, invece, gode di un particolare interesse da parte degli appassionati di street art che si spingono fin qui per fotografare gli splendidi murales realizzati dal Bushwick Collective. Le vie più interessanti sono quelle che sorgono intorno a Troutman street dove oltre ai graffiti troverete anche bar, locali e diversi negozi vintage per fare shopping a costi davvero contenuti.
Vale assolutamente la pena, se avete voglia di qualcosa di diverso da ciò che offre Manhattan, prevedere un pomeriggio da queste parti. I bambini si divertiranno tantissimo ad ammirare i dipinti e se avete un po' di fortuna potrete anche vedere gli artisti al lavoro.
Potrete, poi, proseguire l'esplorazione di Brooklyn prendendo la linea L e dirigendovi verso Williamsburg dove potrete passare una piacevole serata in uno dei numerosi ristoranti e locali della zona.

PASSEGGIARE LUNGO L'HIGH LINE

Se non ci siete ancora stati, non potete assolutamente perdervi una passeggiata su una delle attrazioni attualmente più interessanti di Manhattan: l'High Line che attraversa Chelsea dalla 34° sino alla 21° Street.
Si trarra di un lungo percorso - sono circa 2 km - caratterizzati dalla presenza di piante, panchine, sedili, sdraio, punti panoramici... realizzato sull'antico percorso della linea ferroviaria sopraelevata che attraversava la città.
Sebbene la camminata sia piuttosto lungo (se i bambini sono molto piccoli portatevi un passeggino), vale la pena affrontarla per lo splendido panorama di cui si gode da qui e per cogliere in pieno quella capacità tutta americana di reinventarsi.
Al termine del percorso, partendo dalla 34°, fermatevi per una sosta ristoratrice al Chelsea Market, uno dei mercati coperti più belli e interessanti della città.

GUARDARE TRAMONTARE IL SOLE SU LOWER MANHATTAN MANGIANDO COSTOLETTE A RED HOOK

Red Hook è terra di frontiera e uno dei quartieri più interessanti e vivi di Brooklyn. Caratterizzato dalla presenza di enormi dock ora adibiti a negozi, ristoranti, locali e laboratori artigianali, gode di una vista spettacolare su Lower Manhattan e su Lady Liberty e vi permette di allontanarvi dal caos (e dai costi) di Manhattan per un'esperienza più intima e vera (i turisti qui sono pochi e la zona è frequentata soprattutto da local). Diverse sono le possibilità per cenare e bere qualcosa da queste parti. Noi vi consigliamo Hometown BBQ che serve le migliori costine (di mucca) della città e dove potrete mangiare su enormi tavoloni di legno ascoltando buona musica e ballando con la gente del posto. E per tornare a casa, prendete un traghetto che da qui vi porta direttamente a Wall Street (se dormite a Manhattan) e DUMBO (se soggiornate a Brooklyn).

DIVERTIRSI AL BROOKLYN CHILDREN MUSEUM

Considerato il Museo per bambini più antico del mondo, il Brooklyn Children Museum è attivo dal 1899 e accoglie bambini e famiglie con un'interessantissimo percorso di visita studiato e pensato proprio per i più piccoli. L'idea è quella di coinvolgere i bimbi attraverso una proposta di visita capace di aiutarli a sviluppare competenze sociali, emozionali e fisiche. Molto divertente il World Brooklyn, dove i bambini sono coinvolti in un gioco di ruolo in cui devono simulare di essere negozianti veri e propri impegnati nelle più diverse attività commerciali basate su quelle vere. Il coinvolgimento è totale e i più piccoli si divertiranno tantissimo ad assumere le veci del fornaio, del fioraio, del pasticcere....

 



 

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Barefooting

Barefooting. Ovvero della splendida sensazione di camminare scalzi

Nato come movimento negli Anni '60 in Nuova Zelanda, il barefooting si è sviluppato e diffuso anche in Italia. Ecco in cosa consiste e dove praticarlo.

continua »
ValleIntelvi22

In Valle Intelvi con i bambini

Cosa fare per fuggire dal caldo di questi giorni? Non appena possibile, scappare dalle città e andare al fresco. Qui una proposta di camminata in montagna per chi abita in Lombardia. Il Sentiero delle Espressioni in Valle Intelvi.

continua »
Borsa-spiaggia2022

La borsa della spiaggia: 10 cose che non devono mancare

Ecco la lista delle 10 cose che assolutamente non devono mancare nella borsa della spiaggia. Con una piccola specifica per i bimbi sotto l'anno di età.

continua »
Viaggiare-con-bambini2022

5 motivi per cui vale la pena viaggiare con i bambini

Tempo di pensare alle vacanze estive e molti genitori si intrrrigano sulla fattibilità di organizzare viaggi lunghi con bambini piccoli. Di seguito 5 ragioni per le quali secondo noi la risposta a questa domanda è si.

continua »
Cerca altre strutture