Al mare, contro tracine e meduse

In acqua o sotto la sabbia si nascondono alcuni dei 'pericoli' più temuti da chi trascorre al mare le proprie vacanze. Ecco cosa fare in caso di puntura da tracina o contatto con una medusa medusa.

Articoli Correlati

Al mare, contro tracine e meduse



Le vacanze al mare sono senz'altro tra le più gettonate dalle famiglie italiane che prediligono senz'altro spiagge e litorali a montagne e città d'arte.


D'altra parte, è risaputo, il mare fa bene ai bambini, che sulle spiagge si divertono, giocano, prendono confidenza con l'acqua, si rilassano. 
D'altra parte, però, nemmeno il mare è esente da pericoli, persino quello nostrano dove, comunque, per il momento, non vivono creature particolarmente pericolose in grado di mettere in pericolo la vita umana.
Tra i irschi che maggiormente corrono i bagnanti, quello di 'scontrarsi' per caso con una medusa. E quello, più raro, di calpestare una tracina. Cosa fare in questi casi?


CONTATTO CON UNA MEDUSA

Il contatto con una medusa è uno degli episodi più frequenti per chi trascorre al mare le vacanze. Sebbene le specie presenti nei nostri mari non siano mortali e provochino soltanto un grande spavento e un po' di dolore, l'incontro non è sicuramente piacevole. Soprattutto se a farne le spese è un bimbo di pochi anni. Che fare, dunque?
Innanzitutto, mantenere la calma: sebbene il bambino urli e pianga, è fondamentale che mamma e papà non si agitino e riescano a calmarlo velocemente.
In secondo luogo, vanno eliminati (non a mani nude) eventuali filamenti dell'animale rimasti attaccati alla pelle del piccolo (è possibile farlo utilizzando un sacchetto di plastica o un asciugamano).
Una volta ripulita la zona, fate in modo che il bimbo non si gratti e sciacquate immediatamente la ferita con acqua di mare (non usate acqua dolce perché rischiate di acuire il dolore).
Il contatto con i tentacoli delle meduse provoca una sensazione di bruciore alla zona colpita molto forte causata dalla sostanza urticante in essi presente.
È fondamentale, quindi, che la zona non si infetti e che il bimbo non si gratti peggiorando la situazione. Applicate, dunque, immediatamente un gel astringente al cloruro di alluminio che ha un'azione antiprurito e blocca la diffusione delle tossine (lo trovate in farmacia e potete utilzzarlo anche in caso di puntura di zanzare).

PUNTURA DA TRACINA

Conosciuta anche come pesce ragno, la tracina vive nel bagnasciuga sotto la sabbia ed è dotata di un aculeo velenoso che sporge in fuori.
Le punture da tracina sono molto dolorose e possono provocare anche febbre e uno stato di malessere generale.
Se il bambino dovesse inavvertitamente essere vittima di questo pesce, mantenete la calma e sciacquate subito la puntura con acqua di mare eliminando eventuali residui dell'aculeo.
Quindi, tamponate la zona con un panno bagnato in acqua bollente per almeno mezz'ora: il calore, infatti, allevia il dolore e impedisce alle tossine di diffondersi (se non avete acqua bollente a disposizione, come è probabile, fate mettere il piede del bambino sotto la sabbia calda).
Per prevenire punture di questo tipo, qualora siate al corrente della presenza di tracine sul bagnasciuga, fate indossare sempre al bimbo scarpine di gomma che impediscono all'aculeo di penetrare.
 

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Treno-folliage

Il treno del folliage

E nel primo giorno d'autunno, un'idea per un weekend diverso con i bambini per scoprire come cambia la natura nei mesi che precedono l'inverno. Il Treno del Folliage, dal 17 ottobre al 15 novembre.

continua »
montagna_protezione

In montagna ad 'alta protezione'

Sulla neve, è importante proteggere pelle e occhi per evitare scottature, ustioni e congiuntiviti. Creme e occhiali sono, quindi, indispensabili.

continua »
Venezia-bambini2020

Venezia in un giorno. Con i bambini

Quale momento migliore per visitare Venezia svuotata dai turisti? Ecco, dunque, un itinerario perfetto per una giornata alla Serenissima con i bambini.

continua »
Villaggio-gnomi-Pusteria

Vacanze in Alta Val Pusteria

Una vacanza in Val Pusteria. All'insegna della natura, del divertimento e delle mille attività che si possono fare nella zona. Con un focus sul Villaggio degli Gnomi.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network