Alla scoperta dell'Isola d'Elba

Per il ponte del 2 giugno o per le vacanze estive. L'Isola d'Elba è una meta ambita del turismo estivo italiano. Ecco le attrazioni da non perdere sull'isola.

Articoli Correlati

Alla scoperta dell'Isola d'Elba



Oltre 190 spiagge, montagne che superano i 1000 metri di altitudini, piccole cittadine da scoprire e vivere,  strutture ricettive per tutti i gusti e le tasche... L'Isola d'Elba, non a torto, è senz'altro una delle mete più ambite per l'estate degli Italiani, presa d'assalto nel mese di agosto, ma assolutamente godibile durante gli altri mesi, anche solo per un weekend lungo o una settimana all'insegna della natura e del relax nei mesi di giugno o settembre.


Ecco, dunque, cosa non perdere sull'Isola, soprattutto per chi la visita con i bambini.

LE SPIAGGE PIÙ ADATTE PER I BIMBI


Naturalmente, ad averne il tempo, le spiagge dell'Elba andrebbero visitate tutte. Decisamente scogliosa, la costa dell'isola presenta, infatti, arenili più o meno grandi sia di sabbia che di sassi o scogli.
La maggior parte delle spiagge presentano una zona libera e una zona attrezzata. Tra quelle più adatte alle famiglie segnaliamo:
  • Versante Nord: Campo all’Aia, Biodola, Procchio, Enfola, Le ghiaie, Cala Seregola
  • Versante Sud: Reale, Innamorata, Lido di Capoliveri, Naregno, Morcone, Lacona, Marina di Campo, Seccheto, Pareti

Ricordate che il vento è un elemento fondamentale da valutare nella scelta della spiaggia: quando, infatti, tira Scirocco meglio dirigersi verso Nord. Se soffia Maestrale, più indicato andare a Sud.

LE MINIERE DI CAPOLIVERI

Una gita alle Miniere di Capoliveri non può assolutamente mancare nel programma di chi visita l'Isola anche per pochi giorni. La storia elbana, infatti, si mescola alla sua storia minireria e un'escursione alla scoperta delle viscere dell'isola è assolutamente imprescindibile. Esistono diversi tour guidati, sia per adulti che per bambini. Da non perdere anche la visita al Museo della Calamita, per conoscere da vicino la storia dei minatori e del loro lavoro.



IL CASTELLO DEL VOLTERRAIO

Per godere di una vista splendida su Portoferraio e sull'Isola e per immergersi in un'atmosfera antica che risale all'XI secolo. Il Castello del Volterraio rappresenta senz'altro una delle attrattive, oltre, alle spiagge, da non perdere quando si visita l'Isola d'Elba. La visita, a pagamento, va prenotata presso l'Info Park. Il biglietto include, oltre alla visita guidata della struttura, anche il trasporto collettivo.



ISOLA D'ELBA IN BICI

L'Elba presenta diversi percorsi cicabili per partire alla scoperta dell'Isola da una prospettiva diversa. Il Capoliveri Bike Park ne presenta 5 di difficoltà diversa e adatti a ciclisti con capacità e preparazione atletica differente. Per le famiglie consigliamo il Calamita Light, circa 19 chilometri di facile percorrenza che da Piazza del Cavatore costeggia quasi tutto il Calamita e permette nelle giornate limpide di godere dello splendido paesaggio dell'arcipelago toscano, con le isola di PIanosa, Montecristo, Giannutri e il Giglio sullo sfondo (le bici si possono affittare in Paese e ve ne sono alcune dotate anche di seggiolino).

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
partenza1

Partire a settembre...

Costi ridotti, poco traffico per le strade e località turistiche quasi deserte... Per chi ne ha la possibilità settembre è un ottimo mese per partire. Anche solo per qualche giorno.

continua »
42854244_m

Una vacanza portoghese

Proposta di viaggio per tutta la famiglia a Lisbona e dintorni. Tra delfini, marionette, squali alla scoperta di una delle capitali meno conosciute d'Europa.

continua »
Trebesing

Trebesing: il primo paese per bambini in Europa

Vacanze formato famiglia? A Trebesing, in Carinzia, piccola località austriaca che vanta il titolo di primo paese per bambini e neonati in Europa. Con tanto di family hotel, attività per i più piccini nel centro storico e sentiero delle favole. Località perfetta sia per le vacanze invernali che per quelle primaverili ed estive.

continua »
balena_hp

Quebec con i bambini

Nel Quebec c’è una strada chiamata “la strada delle balene', una lunga distesa d'acqua che diventa in estate il loro habitat ideale

continua »
Cerca altre strutture