Prima spiaggia. Primo mare

 Per molte famiglie questo lungo ponte primaverile è l'occasione per organizzare la prima vacanza al mare con i bambini. Ecco alcuni consigli per trarne i maggiori benefici con il minor numero di effetti negativi.

Articoli Correlati


Le vacanze di Pasqua e questi ponti di primavera sono per molte famiglie l'occasione per trascorrere qualche giorno al mare con i bambini. Lontani dalle città a fare scorta di iodio e aria salubre per gli ultimi impegni dell'anno prima delle vacanze estive.
Per i piccoli la possibilità di trascorrere finalmente all'aperto le proprie giornate e per i grandi, chissà, tra una partita a pallone sulla spiaggia, un castello di sabbia e occhi sgranati a controllare che i bambini non si facciano male, non si perdano, non finiscano in acqua (che ancora, forse, non è stagione), per i grandi insomma la possibilità di dedicare qualche ora alla prima tintarella.


Una vacanza di primavera al mare. Niente di più indicato per tutta la famiglia con alcune precauzioni da tenere sempre presenti.

LE REGOLE PER IL BENESSERE


Sebbene il sole di aprile/maggio non sia certo il solleone di luglio/agosto, che i bambini (ma anche i grandi) giochino sulla spiaggia in costume, in maglietta, in calzoncini o completamente vestiti, è bene comunque proteggere con una crema adeguata le parti di corpo esposte ai raggi solari. Il rischio scottature, infatti, è anche in questa stagione molto elevato, accresciuto anche dalla presenza eventuale del vento che diminuisce la sensazione di calore e scottatura della pelle.
I neonati, che pure possono essere portati in spiaggia senza problemi, non dovrebbero mai essere esposti direttamente ai raggi solari, e dovrebbero sempre avere il capo protetto con un cappellino.

A seconda della regione in cui vi trovate, il bagno in mare può essere più o meno auspicabile (nel Nord Italia, nonostante le giornate calde, difficilmente l'acqua avrà una temperatura superiore ai 18°). Poiché, però, l'acqua rapresenta un'attrattiva irresistibile per u bambino, qualora, nonostante i divieti, il piccolo dovesse optare per un tuffetto, niente paura. L'importante è che il bagno duri poco e che quando esce lo asciughiate bene con un asciugamano, soprattutto testa e orecchie. Il vero pericolo, infatti, non è il bagno, ma i colpi di vento, gli sbalzi di temperatura, la presenza di acqua nelle orecchie.

Se le giornate sono calde, non abbiate timore a lasciare che i bambini si mettano a giocare in costume sulla spiaggia. Per loro sarà un vero anticipo d'estate. E poi volete mettere la comodità di sbarazzarsi, finalmente, di calze, scarpe, felpe, magliette, pantaloni.....?

Se avete bambini raffreddati o che si trascinano una brutta tosse dall'inverno, approfittatene sfruttando i benefici dell'aria di mare, del sale e dello iodio per migliorare i problemi respiratori se non proprio per risolverli. Se il naso del piccolo inizia a colare, non temete. Grazie a questo sgocciolamento il bambino riuscirà a liberarsi, finalmente, del muco in eccesso e ad aprire le vie respiratore da troppo tempo chiuse.

Se volete organizzare un picnic sulla spiaggia questa è la stagione migliore. Se a luglio e agosto fa sepsso troppo caldo per rimanere a mangiare a pranzo sotto al sole, ad aprile / maggio questo problema non sussiste. Sarà sufficiente un ombrellone che ripari i bimbi più piccoli dai raggi diretti del sole e potrete godervi il vostro picnic come in nessun altro momento dell'anno. Ricordate, però, prima di andare via di lasciare la spiaggia pulita, buttando negli appositi contenitori bottiglie vuote, piatti e posate di plastica, tovaglioli....

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Slovenia

Slovenia: una meta per famiglie

Non troppo lontana dall'Italia (facilmente raggiungibile anche in macchina dalle regioni del Nord), economica e poco turistica, la Slovenia rappresenta una valida alternativa ai classici tour europei. Soprattutto per chi viaggia con bambini al seguito. Ecco 4 mete imperdibili per chi si trova da quelle parti.

continua »
Regali-montagna

Vacanze in montagna? Ecco il regalo giusto

Siete pronti a partire per la montagna? Ecco il regalo giusto da mettere sotto l'albero per chi trascorrerà sulla neve le prime vere vacanze invernali. Con le marche di riferimento. 

continua »
Campus-Natale2017

Campus di Natale 2017

Le vacanze di Natale si avvicinano e per chi lavora durante le feste è tempo di pensare a una soluzione per impegnare i bambini quando le scuole saranno chiuse. Di seguito un elenco di Campus invernali 

continua »
Villaggi-Babbo-Natale2017

I villaggi di Babbo Natale

Con Natale ormai alle porte e l'atmosfera natalizia che si respira ovunque, vi segnaliamo alcuni Villaggi di Babbo Natale in Italia per i prossimi weekend fuori porta in famiglia. 

continua »
Cerca altre strutture







Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network