Vacanze.... in città!

È ovviamente ironico con tre quarti dell'Italia in zona arancione o rossa e le zone gialle e bianche (poche) bloccate dentro ai confini regionali. Ma nel weekend, in queste prime giornate di primavera, proviamo a cambiare itinerario. A organizzare gite in città lontane dagli assembramenti.

Articoli Correlati

Vacanze.... in città!



Il Covid, tra le mille cose che ha fatto fuori, si è portato via la possibilità di viaggiare. Cose normali come organizzare un weekend fuori porta, una settimana oltre confine, un ponte lungo alla scoperta delle bellezze italiane.


Ora si parla di un lockdown generalizzato e l'orizzonte sembra chiudersi ulteriormente dietro la porta di casa. Proviamo a reagire. Proviamo a muoverci ugualmente. Proviamo a viaggiare non solo con la fantasia, ma anche sulle nostre gambe. Partendo alla scoperta dei confini comunali (e regionali) per chi può permetterselo.
Come? Mettendoci a tavolino e programmano l'uscita come se fosse una vera e propria vacanza. Per non perdere il ritmo. Per non imbruttirci ulteriormente.

LA PROGRAMMAZIONE


Innanzitutto, cosa fare. Cosa visitare. Dove andare. 
Occorre una guida. Per chi abita nei comuni grandi, nelle grandi città, a disposizione ci sono sicuramente guide e materiale informativo, strumenti utili per pianificare le visite. Per gli altri, provate a fare una ricerca online: vi stupirete di quante cose si scoprono cercando del proprio comune.
Musei e luoghi artistici sono chiusi nel weekend? Poco male. Si sta all'aperto. Si cercano alternative al solito percorso quotidiano.
Dividete la città in quartieri. Stabilite quanti riuscirete a visitarne in giornata e cosa riuscirete a visitare (palazzi storici, vie spettacolari, belvedere, monumenti all'aperto, vecchi spazi industriali riconvertiti? Ce n'è davvero per tutti i gusti). Quindi partite.

COME FOSSE UNA GITA VERA

Organizzatevi per trascorrere all'aperto l'intera giornata. Bar e ristoranti chiusi? Poco male. Attrezzatevi per un picnic all'aperto. Preparate i panini, le bibite, la frutta e la merenda più adatti e scegliete dove mangerete. A meno che vi troviate in zona rossa, all'aperto è possibile consumare il proprio pasto e sdraiarvi sull'erba per rilassarvi e godervi la primavera!

IL MEZZO DI TRASPORTO

Scegliete come viaggerete. Evitando la macchina (troppo facile), optate per andare a piedi (come se fosse una lunga passeggiata) oppure con mezzi alternativi: bicicletta, pattini, monopattino, skateboard. Sarà divertente e salutare viaggiare nella propria città con un mezzo mai utilizzato prima per attrevarsela e visitarla.

COSA VI OCCORRE

Quello che serve a qualsiasi turista: una mappa (Google Maps perfetta), una macchina fotografica (soprattutto i bambini, dotateli di fotocamera in modo che possano divertirsi a fotografare quello che vedono), uno zainetto con tutto il necessario per una giornata fuori casa e la guida per leggere informazioni relative a quello che incontrerete.
Comportatevi davvero come se foste a New York o Parigi.
E laddove la realtà è deludente, viaggiate con la fantasia.

Commenta questo articolo
  • Commento inserito da Ahmet il 11 marzo 2021 alle ore 04:44

    Mi piaceuto il testo molto perché sono straniere e posso lo capire. Informativo facile e corto... Grazie mille.

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Strada-Fiabe_Germania

In Germania, lungo la strada delle fiabe

Non è mai presto per progettare un nuovo viaggio e una nuova vacanza. Per i ponti autunnali, per le prossime feste dell'Immacolata o di Natale, per il prossimo tour ecco una proposta un po' diversa dalle solite: in Germania, percorrendo la strada delle fiabe.

continua »
ny_bimbi_22

A New York, 5 cose da fare con i bambini (fuori dai soliti percorsi)

Tra proposte classiche, novità e percorsi alternativi, ecco 5 cose da fare se vi trovate a New York con i bambini.

continua »
Pozanan

3 piccole mete europee per il ponte del 1° novembre

Siete appena tornari e già non vedete l'ora di ripartire? Ecco tre 'piccole' città europee perfette per un viaggio breve o per il ponte del 1° novembre.

continua »
partenza1

Partire a settembre...

Costi ridotti, poco traffico per le strade e località turistiche quasi deserte... Per chi ne ha la possibilità settembre è un ottimo mese per partire. Anche solo per qualche giorno.

continua »
Cerca altre strutture