Val d'Aosta non solo sci

Tra le regioni d'Italia più ambite per le vacanze invernali, 5 mete e itinerari possibili, adatti anche ai bambini, per chi non scia. Val d'Aosta da scoprire oltre le piste da sci e i monti innevati.

Articoli Correlati

Val d'Aosta non solo sci


Se le piste da sci della Val d'Aosta sono tra le più apprezzate per gli appassionati di sport invernali, le sue attrattive a misura di famiglia oltre la montagna sono decisamente meno note e meno frequentate.
Ecco, dunque, cinque mete da non perdere per chi si trova da quelle parti e sta cercando di pianificare un soggiorno, anche breve, che offra qualcosa di diverso dalla classica vacanza sulle neve. 



AL FORTE DI BARD ALLA SCOPERTA DEL MUSEO DELLE ALPI
Sito internet

Considerato uno spazio museale all'avanguardia, il Museo delle Alpi offre un percorso pluridisciplinare, multimediale e interattivo che si snoda attraverso le 29 sale che lo compongono atto a scoprire le Alpi e conoscere da vicino le montagne. Video, suoni, proiezioni consentono di ricostruire e comprendere l'ambiente alpino che viene raccontato sotto il punto di vista antropologico, meteorologico, geologico e naturalistico.
Per accedere al museo è necessaro servirsi degli ascensori panoramici in cristallo che dal Borgo Mediavale di Bard salgono fino alla roccia.
Il museo è aperto dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 17.00 e nel weekend e nei giorni festivi dalle 10.00 alle 19.00.

SUL TRENINO, IN MEZZO AL GHIACCIAIO
Un trenino per partire alla scoperta della Mer de Glace, il più grande ghiacciaio del massicco del Monte Bianco. Si parte da Chamonix e si sale fino a Montenvers a 1913 mt. Qui si può godere di una splendida vista sulle impressionanti pareti dei Drus e delle Grandes Jorasses. Sul posto è possibile ammiarare una piccola esposizione di cristalli e visitare un minuscolo museo di animali alpini naturalizzati. Inoltre, ogni anno, qui viene scavata una galleria nel ghiacciaio che conduce a camere riccamente addobbate con arredamento ricavato direttamente dal ghiaccio puro. Per i bimbi che volessero provare l'emozione di vivere nel mondo ghiacciato di Frozen.

LA MAISON DE L'ALIMENTATION E IL MUSEO ETNOGRAFICO DI MAISON BRUIL
Maison Bruil, in località Ville Dessus di Introd, è uno dei maggiori esempi dell’architettura rurale del Gran Paradiso.  Attraverso i tre piani che la compongono è possibile conoscere da vicino gli ambienti tipici della casa tradizionale che ospitava, sotto a un unico tetto, persone e animali.
Nella casa, inoltre, è stata allestita l’esposizione Conserver le souvenir…se souvenir pour conserver, che ha l’obiettivo di far conoscere i prodotti tradizionali e l’evoluzione delle tecniche conservative nel corso dei secoli. L’allestimento dei diversi ambienti delle abitazioni di un tempo fornisce lo spunto per approfondimenti sul tema dell’alimentazione tradizionale, con testimonianze in dialetto e riproduzioni interattive.
All’interno del museo è presente uno spazio speciale: l’Atelier du Goût, una vetrina sui prodotti dell’Espace Grand Paradis, zona che si colloca ai piedi del Gran Paradiso. In particolare vengono messi in primo piano le tecniche ed il contesto culturale in cui nascono i prodotti della tradizione valdostana.

Altri itinerari in Val d'Aosta qui.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Treno-folliage

Il treno del folliage

E nel primo giorno d'autunno, un'idea per un weekend diverso con i bambini per scoprire come cambia la natura nei mesi che precedono l'inverno. Il Treno del Folliage, dal 17 ottobre al 15 novembre.

continua »
montagna_protezione

In montagna ad 'alta protezione'

Sulla neve, è importante proteggere pelle e occhi per evitare scottature, ustioni e congiuntiviti. Creme e occhiali sono, quindi, indispensabili.

continua »
Pericolo-meduse

Al mare, contro tracine e meduse

In acqua o sotto la sabbia si nascondono alcuni dei 'pericoli' più temuti da chi trascorre al mare le proprie vacanze. Ecco cosa fare in caso di puntura da tracina o contatto con una medusa medusa.

continua »
Venezia-bambini2020

Venezia in un giorno. Con i bambini

Quale momento migliore per visitare Venezia svuotata dai turisti? Ecco, dunque, un itinerario perfetto per una giornata alla Serenissima con i bambini.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network