Gli spazi dei bimbi nei luoghi dei grandi

Si chiama Play il progetto nato per creare, promuovere e comunicare spazi per i bambini all’interno dei luoghi dei grandi rivolto agli adulti che vogliono conciliare la vita quotidiana con il ruolo di genitore.

di Manuela Magri

Play nasce con uno scopo ben preciso: permettere ai genitori di svolgere le loro attività serenamente sapendo che il proprio figlio gioca al sicuro in un contesto che gli è consono e, al contempo, rispondere alle esigenze del bambino di essere bambino anche in un luogo di adulti.
L’idea, quindi, di conciliare la vita quotidiana di un adulto (andare al supermercato, al ristorante, in un negozio…) con il suo ruolo di genitore, consentendogli di vivere al meglio, anche con i più piccoli, le ore extra-lavorative.


Si rivolge, quindi, agli esercenti di qualsiasi tipologia che vogliano differenziarsi per il tipo di servizi offerto realizzando, con la consulenza di esperti del settore, spazi per bambini all’interno di luoghi di adulti.

 
PLAY ZONE E PLAY ACTION

Le Play Zone, infatti, sono aree per bimbi all’interno di luoghi per adulti dotate di attrezzature e giochi per l’intrattenimento autonomo del bambino. Destinate all’esercente che desideri offrire alla sua clientela l’opportunità di distrarre il bambino mentre il genitore acquista dei prodotti (vestiti, cibo o anche un’auto) o usufruisce di un servizio (coda allo sportello o coiffure o una lezione di scuola guida) in tranquillità e con il figlio accanto, l’area può consistere in un semplice tavolo attrezzato con carta e matite, fino ad arrivare alla simulazione delle attività svolte dall’adulto, come, per esempio, una parrucca da colorare in un centro estetico, mappe del mondo nei luoghi di viaggio…


Play Action, invece, è accoglienza e intrattenimento dei bambini all’interno dei luoghi per adulti, attraverso attività ludico didattiche a tema, realizzate da animatori professionisti, pedagogisti ed educatori. I giochi proposti hanno un valore educativo nel senso del rispetto per l’ambiente e della conoscenza della multiculturalità. Viene inoltre stimolato il coinvolgimento del genitore nel gioco, creando un momento importante per la famiglia, abituata a vivere spazi esclusivamente per bimbi o per genitori.
Infine, Play Sound sono strutture pensate appositamente per le animazioni Play Action costituite da palchi composti da pedane sopraelevate e coperte sui quali i bambini vengono intrattenuti.

 

 

Sul sito www.play-italy.com, oltre ai dettagli sul progetto e informazioni dettagliate sul Fair Marketing, troverete anche un elenco delle strutture migliori che offrono servizi di questo tipo, nonché tantissimi spunti per dar vita a un servizio innovativo rivolto alla famiglia con i contatti per ricevere consulenza e specifiche.

 

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Iscrizioni-scuola2018-2019

Dal 16 gennaio iscrizioni aperte per l'anno scolastico 2018/2019

Dal 16 gennaio al 6 febbraio sarà possibile inoltrare le domande per le iscrizioni alle classi prime della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado per l'anno scolastico 2018/2019. Le domande andranno presentate online

continua »
Scrivania-bambini

L'angolo studio: come arredarlo

Creare un angolo studio per i bambini significa anche progettare uno spazio in cui piccoli possano sostare a lungo e che non provochi disagio alla schiena o alla vista. Ecco come scegliere tavoli, sedie e complementi d'arredo.

continua »
Shultute

Il primo giorno di scuola nel resto del mondo

Mentre il countdown è iniziato e i giorni di vacanza si contano sulle dita delle mani, ecco cosa succede il primo giorno di scuola nel resto del mondo. Tra prassi consolidate e tradizioni.

continua »
Back-to-school-2017

Back to school. Partire organizzati

La check list delle 7 cose da fare in queste ultime settimane che precedono l'inizio della scuola per non ritrovarsi il giorno prima con l'acqua alla gola e1000 cose da fare e comprare. 

continua »

Cerca altre strutture






Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network