1550 euro per le mamme che non lavorano

Si tratta del'assegno di maternità dei Comuni, un'indennità da richiedere al proprio Comune di residenza da parte di mamme che non lavorano oppure che non hanno diritto all'assegno di maternità dell'INPS.

Articoli Correlati

di Manuela Magri

L'assegno di maternità dai comuni è un assegno che le mamme non lavoratrici e le mamme che non hanno diritto all'assegno di maternità dall'INPS possono chiedere al proprio Comune di residenza per la nascita del figlio oppure per l’adozione o l’affidamento preadottivo di un minore di età non superiore ai 6 anni (o ai 18 anni in caso di adozioni o affidamenti internazionali).
Per ottenerlo è necessario essere cittadine italiane o comunitarie residenti in Italia al momento del parto o dell'ingresso del bambino in famiglia oppure cittadine extra-comunitarie in possesso di carta di soggiorno o permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo.


Il figlio di cittadina non comunitaria nato all’estero deve essere in possesso dello stesso titolo di soggiorno della madre.
In alcuni casi particolari, se la madre non può richiedere l’assegno, il beneficio può essere richiesto, a seconda dei casi, dal padre del bambino, dal genitore della madre, dall’adottante, dall’affidatario preadottivo o dall’affidatario non preadottivo.
Per poter richiedere l'assegno di maternità dai comuni è necessario che il reddito e il patrimonio della richiedente non superi, al momento di presentare la domanda, il valore fissato come parametro massimo dal'ISE. In altre parole, non tutti potranno beneficiarne.

Nel caso in cui la domanda venga accolta, la cifra prevista è di circa 1550€ complessivi che saranno elargiti dal'INPS su indicazione dei comuni stessi.

LA DOCUMENTAZIONE: COSA PRESENTARE E QUANDO?
La domanda, che deve essere presentata al proprio Comune di residenza entro e non oltre il sesto mese dalla nascita del bambino o dal suo ingresso in famiglia in caso di adozione utilizzando i modelli disponibili presso gli uffici comunali, deve contenere la seguente documentazione:
    • La dichiarazione sostitutiva unica oppure l'attestazione della dichiarazione sostitutiva ancora valida contenente i redditi percepiti dal nucleo familiare di appartenenza nell'anno precedente a quello di presentazione della domanda di assegno;
    • Una autocertificazione nella quale il richiedente dichiara di essere in possesso dei requisiti richiesti dalla legge per la concessione dell'assegno (residenza, cittadinanza…), di non avere diritto per il periodo di maternità all'indennità di maternità dell'Inps o alla retribuzione oppure di percepire da parte dell'INPS solo una retribuzione parziale per la quale dovrà essere calcolata la differenza, di non avere presentato, per il medesimo figlio, domanda per l'assegno di maternità a carico dello Stato di cui all'art. 75 del D.Lgs. 151/2001 (assegno, questo, istituito dall'art. 49 della Legge n. 488/99).
    • Le cittadine non comunitarie devono presentare agli uffici del Comune la carta di soggiorno o il permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo.


Per maggiori informationi www.inps.it

 

  • Commento inserito da Sharon il 11 ottobre 2017 alle ore 01:19

    Salve sono una mamma di due piccoli maschietti uno di 2-anni e l altro un anno vorrei saperere se questa domandina tocca anche a me visto che non lavoro e nn supero il reddito.. in piu sapete dirmi se questa e la famosa domandina che carica mensilmente che finché i bambini non compino 18anni.. aspetto vostra risposta 😊

  • Commento inserito da Tina il 9 ottobre 2017 alle ore 00:03

    cittadine extra-comunitarie in possesso di carta di soggiorno o permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo.deve avere Mama o il marito

  • Commento inserito da Cinzia il 29 settembre 2017 alle ore 11:42

    Buongiorno sono una futura mamma per il momento nn lavoro volevo sapere se ho il diritto di chiedere questo assegno per la nascita di mio/a figlio/a

  • Commento inserito da Simona il 10 settembre 2017 alle ore 15:48

    Salve sono mamma di 2 maschietti uno di 2 anni e altro di 6 e un altro in arrivo l nascerà a gennaio mi spetta questa domandina grazie

  • Commento inserito da Zoga Vjosana il 5 settembre 2017 alle ore 18:17

    Sono una mamma di 2 bambini uno dì 2 anni è altro dì 6 mesi non lavoro volevo sapere se mi spetta fare questa domanda fatemi sapere grazie

  • Commento inserito da Linda il 2 settembre 2017 alle ore 16:16

    Salve si può sapere qual e il valore fissato come parametro massimo ise?grazie

  • Commento inserito da tyma il 29 agosto 2017 alle ore 09:22

    Salve sono maman da uno bimbo da 3 anni é incinta da 5 mesi non lavora volevo sapere mi spetta fare questa domanda grazie é buon giorno

  • Commento inserito da il 20 agosto 2017 alle ore 23:15

    Pero io non sapevo di questo aiuto mio figlio adesso a 2 anni. Non di po fare nulla grazie

  • Commento inserito da Nicoletta il 6 agosto 2017 alle ore 03:41

    Salve sono mamma di una bimba di 4anni e di un bimbo che nascerà per gennaio volevo sapere se mi spetta fare questa domanda fatemi sapere grazie

  • Commento inserito da Francesca il 5 agosto 2017 alle ore 16:21

    sono mamma di 5 bimbi ne io ne mio marito lavoriamo mia figlia e nata nel 2015 la posso fare questa domanda? non sapevo di questa domanda. aspetto unà sua risposta grazie ''''













  • Leggi tutti i commenti

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

seno_ottobre_17

Io ho scelto di prevenire

Nel mese della prevenzione al seno, abbiamo deciso di pubblicare la storia di una mamma che ci ha scritto e che ci fa capire quanto sia importante prevenire e sottoporsi a controlli regolari.

continua »
Baby-sitter-costi

Quanto costa una baby sitter?

Baby sitter: una necessità per molte famiglie che si trovano costrette a ricorrere a questa soluzione mentre mamma e papà lavorano. Quanto costa, però, una baby sitter in regola? Quali sono i doveri da parte del datore del lavoro e quali da parte della tata? 

continua »
Benefici_mare

La salute vien dal mare

Oltre al divertimento e al relax, una vacanza al mare comporta anche benessere per l'organismo. Ecco tutti i benefici in termini di salute che comporta.  

continua »
Prepare_valigie

La valigia perfetta

Consigli per preparare la valigia perfetta. Portando con sé tutto quello serve, lasciando a casa il superfluo ed evitando pesi eccessi o problemi per chi viaggia in aereo. Ecco come fare.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network