Bambini al parco anche con il freddo

Questo il consiglio dei pediatri per ridurre le malattie e i fastidi tipici di stagione: portare i bambini a giocare all'aperto anche in inverno, quando le giornate sono fredde e gelide e si avrebbe solo voglia di chiudersi in casa al caldo. 

Articoli Correlati

di Alessia Altavilla

Chiudere in casa i bambini per proteggerli da freddo e gelo ed evitare che si ammalino?
Per carità no! E' il monito dei pediatri. Ben equipaggiati e portati fuori nelle ore centrali della giornata, infatti, i bimbi abituati a rimanere all'aperto anche in inverno, in generale, sono quelli che si ammalano meno e corrono meno rischi di infezioni.


La vera minaccia per la salute, infatti, non è data dal freddo, ma dagli sbalzi di temperatura e, soprattutto, dalla lunga permanenza in ambienti chiusi in cui è più facile la proliferazione di virus e batteri (ecco perché, anche in inverno, si consiglia sempre di areare a lungo i locali, in particolare quelli pubblici o dove soggiornano numerose persone contemporaneamente).

Niente pericolo, quindi, a portare il pargolo al parco anche in pieno inverno?

Parrebbe proprio di no, purché ben coperto e attrezzato nel modo adeguato: maglione, giacca pesante, guanti, sciarpa e cappello.
Ed evitando, eventualmente, le ore più fredde (la mattina presto e la il pomeriggio tardi dopo il calar del sole).
Secondo le linee guida rilasciate dal Ministero, i bimbi dovrebbero trascorre all'aria aperta almeno un'ora al giorno. 
I motivi sono diversi: soddisfare un loro bisogno fisico e psicologico, aumentare la loro capacità di comprensione della realtà che li circonda, prevenire sovrappeso e obesità dovuti a uno stile di vita sedentario, ridurre il rischio di stress e il senso di noia.
Non ultimo, poi, tenere lontane le malattie tipiche della stagione fredda. Banalmente è più facile che il bimbo si ammali a scuola o all'asilo venendo a contatto con un compagno malato, piuttosto che all'aria aperta.

E per i bambini che praticano sport all'aperto? 
Anche per loro nessun pericolo. Ben vengano attività quali calcio, rugby, atletica... 
Anche in questo caso, però, è importante coprire immediatamente il bimbo dopo l'attività fisica evitando che il sudore gli si geli addosso 

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Alfabeto-Montessori

Attività creative per insegnare a scrivere ai bambini

Seguendo il metodo Montessori, ecco alcune attività ludiche e creative allo stesso tempo da proporre ai bambini per insegnar loro a leggere. 

continua »
rugbytots

Avete mai sentito parlare di rugbytots?

Nato in Inghilterra 11 anni grazie all'idea di Max Webb, il rugbytots è un programma di motricità che si avvale della palle ovale come strumento destinato ai bambini in età prescolare.

continua »
Laboratori-creativi-autunno

Giocare con l'autunno

Idee per giocare con foglie, pigne, castagne e materiale raccolto in questa stagione al parco o in campagna. Il fascino dell'autunno in tanti laboratori creativi da fare in casa durante il tempo libero. 

continua »
Must-Have-Fall2017

Abbigliamento bimbi: capi must have per l'autunno

8 capi che ogni bambino dovrebbe avere nell'armadio per affrontare l'autunno. Dagli stivali al trench ecco alcuni capi moda indispensabili e il consiglio per gli acquisti.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network