Come costruire un birdgarden nel giardino o in balcone

Il birdgarden è uno spazio all’aperto, meglio un giardino, ma possono andare bene anche un piccolo cortile, una terrazza, un balcone…, realizzato in modo tale da attirare gli uccelli ed, eventualmente, per chi vive in campagna, altri animaletti selvatici. Ecco come realizzarlo coinvolgendo i bambini.

Articoli Correlati

di Alessia Altavilla

Per avvicinare i bambini agli animali, per insegnare loro il rispetto della natura, non occorre necessariamente prendere un animale domestico – cane, gatto o pesce rosso che sia. A volte sono sufficienti piccoli gesti, una cura e un’attenzione verso le loro esigenze, fatta di cose semplici.
Una bella idea in questo senso è la creazione di un birdgarden, ossia uno spazio all’aperto – un giardino, un cortile, un terrazzo, un balcone, un davanzale – pensato per attirare gli uccellini e, per chi abita fuori città, anche altri animali selvatici, insetti, piccoli mammiferi.


Realizzarlo è molto semplice: i costi sono contenuti, non occorrono grandi spazi a disposizione e ci si può fare aiutare dai bimbi (e questi giorni di festa, con le giornate finalmente calde, sono perfette per mettere in piedi un simile progetto) per l’allestimento.
Ecco, dunque, i consigli della LIPU per creare in casa propria un birdgarden di tutto rispetto.

SE SI HA UN GIARDINO
Per chi ha a disposizione un giardino più o meno grande, realizzare un angolo a “misura di animaletti selvatici e uccellini” è abbastanza semplice. Ecco alcuni elementi che non dovrebbero mancare:
  • Una siepe, che rappresenta per gli uccelli un luogo dove nascondersi e proteggersi. Perfette le siepi di biancospino, sanguinella e prugnolo, le cui bacche sono particolarmente apprezzate da merli, tordi e storni.
  • Un angolo di prato naturale, dove l’erba e le erbacce non vengano tagliate. Questo spazio, infatti, può diventare l’habitat naturale degli insetti che, a loro volta, sono tra gli alimenti preferiti da moltissime specie di uccelli.



SE SI HA A DISPOSIZIONE UN CORTILE
I cortili condominiali (o scolastici) possono facilmente essere trasformati in birdgarden semplicemente aggiungendo alcune piante in vaso (biancospino, ciliegio, lavanda, melo selvatico…) e installando qualche nido artificiale o mangiatoia per i mesi freddi.

SU BALCONI E TERRAZZI
Se l’ideale è rappresentato dalla presenza di un giardino, anche balconi e terrazzi possono essere facilmente trasformati in birdgarden con pochi, semplici accorgimenti:

  • Creare spazi verdi con piante in vaso e piccoli arbusti (perfette le piantine aromatiche)
  • Per i mesi invernali, aggiungere delle mangiatoie, con il tetto spiovente e del tipo appeso in modo da impedire l’avvicinamento dei piccioni.
  • Tende alle finestre o sagome che riproducano rapaci attaccate sui vetri in modo che gli uccellini ci sbattano contro.



In tutti i casi, è fondamentale una vaschetta per l’acqua esposta al sole e se possibile attrezzata con qualche pietra che serva agli uccelli per appoggiarsi.

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Alfabeto-Montessori

Attività creative per insegnare a scrivere ai bambini

Seguendo il metodo Montessori, ecco alcune attività ludiche e creative allo stesso tempo da proporre ai bambini per insegnar loro a leggere. 

continua »
rugbytots

Avete mai sentito parlare di rugbytots?

Nato in Inghilterra 11 anni grazie all'idea di Max Webb, il rugbytots è un programma di motricità che si avvale della palle ovale come strumento destinato ai bambini in età prescolare.

continua »
Laboratori-creativi-autunno

Giocare con l'autunno

Idee per giocare con foglie, pigne, castagne e materiale raccolto in questa stagione al parco o in campagna. Il fascino dell'autunno in tanti laboratori creativi da fare in casa durante il tempo libero. 

continua »
Must-Have-Fall2017

Abbigliamento bimbi: capi must have per l'autunno

8 capi che ogni bambino dovrebbe avere nell'armadio per affrontare l'autunno. Dagli stivali al trench ecco alcuni capi moda indispensabili e il consiglio per gli acquisti.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network