L'igiene del bambino

Sin dai primi anni è importante insegnare la bambino a prendersi della sua igiene personale. Spazzolarsi i denti tutti i giorni, insaponarsi bene, lavarsi le mani prima di mangiare devono diventare un'abitudine costante.

di Manuela Magri

L'igiene non deve diventare un'ossessione né deve essere imposta. Ma è importante che il bambino si abitui sin dai primi anni di vita a prendersi cura della sua pulizia personale, se possibile attraverso il gioco e l'emulazione. Trasformando, insomma, i semplici gesti di igiene quotidiana in momento ludico da condividere con parenti, fratelli e amichetti.

Per pigrizia, forma di ribellione, difficoltà a lasciare ciò che stanno facendo, i bambini, si sa, non amano prendersi cura del loro corpo. Igiene è una parola che non conoscono o che fingono di non conoscere e, nonostante adorino sguazzare liberamente nell'acqua senza imposizioni, non ne sono attratti particolarmente quando questa diventa strumento di pulizia personale.


Spetta, quindi, ai genitori in casa e agli educatori a scuola educare i piccoli in questo senso, abituandoli a spazzolarsi i denti tutti i giorni più volte al giorno, infilarsi in una vasca di acqua bollente per eliminare sporcizia e sudore, lavarsi le mani sempre prima di mangiare e, comunque, ogniqualvolta si torni da fuori, pulire le orecchie, insaponare capelli e piedi…
 

 


  • LAVARSI I DENTI
    A dispetto di quello che si pensa, non è mai troppo presto per insegnare ai bimbi a prendersi cura della loro igiene orale. Già intorno ai due anni è possibile regalare al piccino uno spazzolino giocattolo facendogli vedere a cosa serve e come funziona senza, chiaramente, la pretesa che sappia spazzolarsi i dentini come si deve. All'inizio è solo una questione di 'presa di confidenza'. Col tempo imparerà anche a usarlo nel modo corretto. In commercio ne esistono diversi modelli. Quelli per i bambini più piccoli sono, sostanzialmente, dei giocattoli con cui il bimbo, insieme alla mamma o al papà, può divertirsi davanti allo specchio la sera prima di andare a dormire. Al proprio dentista, poi, è anche possibile chiedere materiale informativo (spesso in dotazione presso gli studi dentistici) realizzato appositamente per baby pazienti che spieghi loro perché è importante aver cura dell'igiene del cavo orale e cosa può succedere nel caso in cui questa non sia adeguata.
  • IL BAGNETTO DELLA SERA
    Il bagnetto serale dovrebbe essere proposto come un momento di gioco e relax durante il quale mamma e bambino (o papà e bambino) ristabiliscono un contatto attraverso il gioco, le coccole, i massaggi. È importante, quindi, ritagliarsi un momento nell'arco della giornata da dedicare completamente al proprio piccino, senza fretta e senza la pressione degli impegni quotidiani anche a costo di delegare ad altri o rimandare lo svolgimento di altre faccende (cucinare, apparecchiare la tavola, stirare…). Un quarto d'ora/venti minuti sono più che sufficienti per far giocare il bimbo e, contemporaneamente, lavarlo dalla testa ai piedi scegliendo prodotti ad hoc, adatti alla pelle delicata, che non bruciano agli occhi e non provocano allergie. Per chi non dovesse avere la vasca, per i primi anni è possibile utilizzare le vaschette di plastica che si usano per i bagnetti dei neonati. Poi, mamma o papà dovranno abituarsi a organizzare le loro giornate in modo da prevedere una doccia serale con il piccolo fino a quando non sarà in grado di lavarsi da solo.
  • LAVARSI LE MANINE
    Prima di pranzo e cena, sempre quando si torna dal parco o dopo aver toccato cani e gatti. Senza, però, che diventi un'ossessione. Il consiglio è quello di scegliere prodotti detergenti delicati, che non inaridiscono la pelle delicata del bambino (per esempio i saponi neutri o all'avena) e, se possibile, capaci di destare la loro curiosità. Anche in questo caso, il buon esempio la fa da padrone.

  • Commento inserito da Rita il 11 gennaio 2010 alle ore 14:18

    Il mio piccolo ha 15 mesi e mi segue nelle buone regole di cura e igiene di sè soprattutto quando si tratta di ... tuffarsi nella vaschetta. Considerata la mia fissazione per la pulizia delle manine, mi chiedo solo quanto potrò cominciare ad usare un sapone neutro delicato diverso dalla linea per bambini.

  • Commento inserito da Giorgia il 28 aprile 2009 alle ore 15:31

    Anche io ho iniziato ad usare lo spazzolino quasi subito...e anche il mio piccolo adora lavarsi i denti

  • Commento inserito da SARA il 19 marzo 2009 alle ore 16:37

    IL MIO BAMBINO HA QUASI 2 ANNI E ADORA LAVARSI I "DINTI" COME DICE LUI, PER COPIARE MAMMA E PAPA'

  • Commento inserito da katia il 23 gennaio 2009 alle ore 02:33

    mi hanno detto che fargli il bagno tutti i giorni fa male alla pelle del bambino.è vero

  • Commento inserito da anna il 23 ottobre 2008 alle ore 18:24

    forse per molti sembrerò ridicola o penseranno che avrò esagerato ho comprato ed utilizzato lo spazzolino per mio figlio da quando gli è spuntato il primo dentino, (a parte per l'igiene, ma l'ho utilizzo per massaggiare le gengive ogni volta che stà per spuntare un nuovo dentino perchè è allergico al dentinale)la prox settimana comprirà 2 anni e adora lavarsi i denti....

  • Leggi tutti i commenti

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network