Bambini al guinzaglio. Favorevoli o contrari?

In Inghilterra pare essere una prassi consolidata e molto usata dalle mamme. In Italia l'idea di portare in giro il bimbo 'al guinzaglio' fa storcere un po' il naso. Sono utili, quindi, o no le redinelle? E se sì, in quali casi?

Articoli Correlati

Bambini al guinzaglio. Favorevoli o contrari?


Quante di voi, in alcune situazioni (al supermercato, in stazione, al parco, a passeggio per strada...), non hanno desiderato, almeno una volta, di possedere una specie di 'guinzaglio' che limitasse senza bloccarli gli spostamenti del bambino?
Non avrò mai la risposta, ma sono certa che se ci guardiamo dentro, tutte, in certi contesti, non avremmo troppo storto il naso a utilizzarlo. E non è solo per 'mania di controllo'. Le strade sono pericolose, le stazioni e gli aeroporti sono luoghi affollati ed è un attimo perdere di vista il piccolo (magari mentre si fa il biglietto, si è fermi al controllo bagagli, si fa il check in...), nei negozi i bambini possono diventare 'armi di distruzione di massa'....

Insomma, i motivi sono svariati. E tutti assolutamente giustificabili. Dopodiché l'idea di mettere il bimbo al guinzaglio come un cane, per lo meno in Italia, non piace. E la quasi totalità delle mamme nostrane evita di farlo.
All'estero, invece, la pensano diversamente. In Gran Bretagna, per esempio, i bambini tenuti con redinelle (è il termine tecnico per definire il baby guinzaglio) sono la regola e non l'eccezione. Stessa cosa dicasi nei Paesi Scandinavi, dove è possibile avvistare giovani mamme e giovani papà con uno, due e, spesso, tre cuccioli d'uomo legati.
Quali sono, dunque, i vantaggi? E come andrebbe utilizzata questa sorta di imbracatura dotata, appunto, di laccio da far indossare al piccolo durante le passeggiate (ve ne sono, in realtà, diversi tipi. Alcuni da polso, altri così come descritto sopra, altri ancora dotati di zainetto)?


REDINELLE PER BAMBINI. SONO DAVVERO UNA LIMITAZIONE?
Tra i 12 e i 36 mesi, quando il bambino inizia a muovere i primi malfermi passi e passa intere giornate a esercitarsi a scoprire il mondo in verticale, compito dei genitori è quello di favorirlo in questa sua eccezionale scoperta, stimolandolo a camminare e invogliandolo a farlo negli ambienti più disparati. A casa, certo. Ma anche al parco, per strada, nei centri commerciali...
Purtroppo, invece, sono sempre più numerosi le mamme e i papà che non riescono a lasciare a casa il passeggino, convinti, non a torto, che una passeggiata con un bimbo così piccolo, malfermo e poco rispettoso delle regole possa trasformarsi in un vero e proprio incubo.
Così, bambini di 2 anni e mezzo/3, per i quali l'uso del passeggino dovrebbe essere un'eccezione (per esempio se si hanno in programma camminate molto lunghe, quando le condizioni atmosferiche sono davvero avverse e si deve attraversare la città da una parte all'altra, quando si ha particolarmente fretta...) vengono spinti a forza sulle 4 ruote (generalmente, quando imparano a camminare, soprattutto nei primi tempi, i bimbi rifiutano di rimanere ancorati al passeggino) per evitare contrattempi, per salvaguardarli dai pericoli e per lasciare libertà di movimento ai genitori.

Le redinelle potrebbero essere un'alternativa. Mamma e papà potrebbero, comunque, tenere sotto controllo il piccolo, strattonandolo a loro, qualora dovesse scappare avanti, in mezzo alla strada o in luoghi particolarmente pericolosi, lasciandogli al contempo la possibilità di muoversi ed esplorare in autonomia e, soprattutto, sulle sue gambe. In questo modo, lo aiutano anche a rafforzare la muscolatura degli arti inferiori e a prendere sicurezza con terreni diversi.
L'utilizzo del 'guinzaglio', poi, è comodo quando si fa la spesa o nei centri commerciali, nelle stazioni e negli aeroporti. Per evitare che il bambino si allontani in un momento di distrazione (mentre si sceglie questo o quel prodotto, mentre si sta ordinando qualcosa, quando si è alla cassa, in coda al check in, al ritiro bagagli....). In particolare per quelle mamme (o papà) che si trovano spesso a viaggiare da soli con un bimbo è un ottimo 'controllore' senza essere invasivo.

QUANDO NON DOVREBBE ESSERE USATO?
Nei momenti di gioco (per esempio, al parco) in cui il bambino è il protagonista assoluto dell'uscita e il genitore non ha scuse per perderlo di vista e quando non ci sono pericoli di alcun tipo.
Da evitare anche sulle spiagge. Tutte le mamme e tutti i papà sanno quanto è faticoso star dietro a un bimbo di due/tre anni al mare, quando corre da tutte le parti, entra in acqua quando non deve entrare, si butta sui castelli degli altri bimbi presenti distruggendoli... Ma fa parte del gioco. Imbracare il piccolo in questo contesto è un po' come violare la sua possibilità di scoperta.
Occorre aprire bene gli occhi, armarsi di santa pazienza e mettere in conto che lunghi bagni di sole sdraiati comodamente sul lettino sorseggiando un cocktail e leggendo un libro sono rimandati.... A data de definirsi!

Redinelle no anche per i bambini più grandi. Intorno ai 4 anni ai bambini vanno date delle regole chiare che sono in grado di capire e mettere in pratica. Ci si può fidare di loro (questo non significa che debbano essere abbandonati a se stessi) e il compito dei genitori è abituarli a camminare con calma, evitando i pericoli, stando vicino a mamma e papà anche quando questi sono impegnati a fare altro....

Commenta questo articolo
  • Commento inserito da Angela pozzi il 7 novembre 2019 alle ore 11:40

    Chi scrive che "il guinzaglio"e' sbagliato evidentemente nn sa cosa vuol dire avere due gemelli di due anni ... Che adorano camminare ...e camminare fa bene alla salute

    ...non posso sempre legarli nel passeggino per uscire a fare una passeggiata perché non e' " moralmente giusto " usare le redinelle, oppure dover sempre chiedere ad un'altro adulto(mamma o amiche zie) di essere accompagnata ......ma per favore ... Due bimbi che hanno due anni e vogliono poter camminare e scoprire il mondo toccando una pozzanghera con le loro manine devono poterlo fare ... Devono poter sfogarsi camminando ...bruciare energia ... Nn sempre legati in un passeggino solo perché sono due gemelli. (che scapperebbero a destra e a sinistra lasciati liberi ) ... Ah c' è chi di gemelli ne ha tre ... Anche per loro C' è il divieto di usare le redinelle perché non è' considerato umano farlo ??,

    Ma per favore ... Chi avrà scritto dando degli ignoranti agli altri genitori che sono favorevoli ad usarla , sicuro avra' un solo bimbo da guardare ... Cambia averne solo uno ...da due o tre in contemporanea ...

    Quindi, si sono per" il guinzaglio " se hai solo due mani e due o tre bimbi da non far investire ...

  • Commento inserito da Luce il 4 novembre 2019 alle ore 15:49

    Chi scrive che dovrebbe essere illegale, che chi usa il "guinzaglio" è malato, ecc... Ma voi avete dei figli ? Io ho un bimbo di 14 mesi, nel passeggino non ci vuole stare, si dispera... Appena tocca terra invece, è felicissimo. Il problema è che spesso non vuole darmi la mano, vuole essere libero, come faccio ad essere tranquilla e Serena visto che abito in città ? Meglio che qualcuno lo investa, meglio che lo tenga rinchiuso in casa o meglio che sia felice seppur con delle bretelline che lo legano alla mamma ?

  • Commento inserito da Antonio il 2 novembre 2019 alle ore 20:55

    Quando si ha un bambino che ti scappa da tutte le parti e devi rincorrerlo dappertutto avvilendoti una tranquilla passeggiata o dello shopping , devi scegliere .... o toglierti l'idea di uscire o mettere in conto tanti rimproveri, pianti,capricci e cacce a quel "tesoro" di tuo figlio/a. Che poi il paragone con il cagnolino è esatto nel momento in cui vuoi proteggere un essere a cui vuoi bene da finire sotto una macchina, o smarrirsi o addirittura sparirti di vista in mezzo alla folla, magari sottratto da qualche malintenzionato.

  • Commento inserito da Gloria il 23 ottobre 2019 alle ore 16:16

    Io che ho due gemelli molto vivaci di 17 mesi devo dire che sarebbe utile. Perché quando guardo un bambino, l'altro mi scappa da tutt'altra parte e io, purtroppo, ho due mani! Piuttosto che prenderli per il polso perché stanno scappando in strada preferisco avere il guinzaglio. Io non ci vedo proprio nulla di male!

  • Commento inserito da She il 17 settembre 2019 alle ore 20:23

    Leggendo certi commenti la prima cosa che mi viene da pensare è €poveri bambini che hanno genitori ignoranti e limitati€..ma poi mi correggo e mi dico meglio non cadere nel tranello di chi giudica fortemente a prescindere!

    Evviva i dispositivi o qualsiasi cosa che permetta una certa sicurezza al bambino, benchè personalmente non ne possiedo ed ho due bambine.

    Il dovere di un genitore non credo sia solo €doverli guardare€, ma anche ASSICURARSI che non si mettano in pericolo. E nel caso di una mamma per ipotesi con tre bambini, alle prese con i doveri quotidiani (spesa, appuntamenti dal medico, ecc) ne faccia uso, ben venga il €guinzaglio€. Infatti chi ha letto bene l€articolo ha capito che sarebbe meglio usarlo in contesti limitati. Prendiamo l€esempio anche di un viaggio, all aeroporto: è il momento di educare un bambino di 2 anni o assicurarti che non lo perdi?! Beh forse rifletterei di più e parlerei di meno al posto di certe persone.. e ringrazierei chi ha pensato ad un alleato per la tranquillità dei genitori e alla sicurezza dei bambini.

  • Commento inserito da Luca il 4 settembre 2019 alle ore 22:39

    Ma stiamo scherzando? Ma se hai un figlio è tuo dovere guardarlo e stare attento a lui mica tenerlo al guinzaglio. Stiamo arrivando a insegnare ai cani a stare tra la gente senza guinzaglio e adesso li mettiamo ai bambini. Se il bambino scappa lo educhi a stare vicino a te non gli metti un guinzaglio.

  • Commento inserito da Veronica il 6 luglio 2019 alle ore 04:50

    Certi commenti sono di una ignoranza sconcertante. È chiaro che per "guinzaglio", non si intende il genere di guinzaglio usato per gli animali. Sinceramente quando i bambini tendono a scappare (nonostante i vari rimproveri, perché si, i bambini non sono tutti uguali e alcuni sono particolarmente vivaci) e si hanno difficoltà può essere un valido aiutante. Può succedere qualsiasi cosa se ti sfugge un bambino e certe volte basta poco per evitare una tragedia. Riflettete e smettetela di giudicare senza prima informarsi in maniera esaustiva. Sono comunque d'accordo che deve essere usato solo in determinati contesti e situazioni.

  • Commento inserito da Alessio il 26 aprile 2019 alle ore 01:07

    Credetemi, vivo in Inghilterra ed è la normalità lo zainetto con il "guinzaglio", il bimbo non prova alcun fastidio, anzi è libero di vagare con mamma e papà in tutta sicurezza. Gli zainetti sono comodi e molto carini, affatto invasivi; poi è chiaro, se abitate in un paesino di 100 abitanti in Trentino Alto Adige non ve lo consiglio, ma nel caos di una grande città SI!

  • Commento inserito da FelicementeMamma il 30 gennaio 2019 alle ore 05:50

    Io ho due figli: uno buonissimo e l'altro lasciamo stare.

    Sono sempre o quasi sempre sola durante le uscite (pediatra,spesa,farmacia,negozi,caf, mare, passeggiate, eccetera eccetera) e garantisco che non è facile proprio per niente ma ce la faccio comunque.

    Tuttavia credo fermamente che il guinzaglio sia un ottima idea sopratutto in luoghi affollati dove sarebbe troppo difficile per me tenerli entrambi sott'occhio. Ovviamente bisogna usarlo con moderazione e credo proprio che chi dice che il guinzaglio per bambini debba essere illegale e più in generale chi giudica senza sapere bé ecco dovrebbe tacere che è meglio.

  • Commento inserito da Luca il 27 maggio 2018 alle ore 10:43

    Sono pienamente d'accordo con quanto scritto da Samuela, mi meraviglia anche

    che i guinzagli per bimbi non siano illegali!

  • Leggi tutti i commenti

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Distanziamento-e-malattie

Le malattie che mascherine e distanziamento hanno cancellato

Secondo uno studio condotto dalla Harvard Medical School distanziamento sociale e mascherine avrebbero debellato ben 12 malattie tipiche dell'infanzia.

continua »
Minitennis

Tutti a scuola di minitennis!

Se il tennis è sconsigliato nei bambini troppo piccoli, il minitennis che sempre più centri sportivi stanno proponendo ai bimbi è un sport completo perfetto già a partire dai 3 anni. Ecco di cosa si tratta. 

continua »
FakeNews_Mascherine2

No-mask: mascherine e fake news

Dopo i no-vax ora è la volta dei no-mask di diffondere false informazioni, in questo caso, sull'uso delle mascherine e più in particolare sull'uso delle mascherine nei bambini. Ecco 5 bufale smentite anche dalla Società Italiana di Pediatria.

continua »
Back-to-school-qualita-aria

3 regole per un Back to school in sicurezza

A scuola in sicurezza. Non solo per limitare eventuali focolai di covd, ma anche per diminuire il rischio di contagio da altri virus che, normalmente, circolano nelle classi.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network