Un bagno a misura di bambino

Ecco alcuni consigli per arredare un bagno utilizzato da un bambino. Tra design e creatività cosa non deve mancare e come vanno gestiti gli spazi. 

di Alessia Altavilla

Intorno ai due anni, quando smette di utilizzare il pannolino e passa definitivamente alle mutandine, è fondamentale insegnare al bambino a essere autonomo anche in termini di gestione della propria igiene personale,
Il bagno, quindi, così come le altre stanze, va organizzato in modo tale da aiutare il piccolo a lavarsi e vestirsi senza che la presenza di mamma e papà debba essere obbligatoria.



LA ZONA DEL LAVANDINO
Affinché il bimbo non abbia problemi di altezza, intorno al lavandino va previsto uno sgabello o una scaletta (perfette quelle dell'Ikea) facile da utilizzare e sicuro in modo che il piccolo possa arrampicarcisi comodamente e in autonomia.

Allo stesso modo, sapone, spazzolino, dentifricio.... devono essere facilmente raggiungibili, posizionati in modo che il bambino non abbia bisogno dell'intervento di mamma e papà.

NELLA VASCA O NELLA DOCCIA
Vasca e doccia, a seconda di quello che avete in casa e di come generalmente vi organizzate per l'igiene del bambino, vanno attrezzati con alcuni fondamentali accessori per rendere il momento del bagno più piacevole e divertente.
Un tappetino antiscivolo è comodo per evitare cadute. Originali a questo proposito gli stickers da doccia da applicare sul piatto o sul fondo della vasca.
A disposizione del bimbo, poi, dovrete prevedere giochi in gomma per intrattenerlo, un bagnoschiuma divertente colorato, shampoo anti-lacrima e una cuffia di plastica per quanto non vorrete lavare la testa al piccolo.
Non dimenticate di aggiungere un gancio per l'accappattoio e ciabattine in spugna per quando il bambino esce dall'acqua.

SUL WC
Quando dal vasino il bambino passa al WC è fondamentale che questo venga attrezzato con un adattarore per rendere più confortevole la seduta. Eventualmente, anche un appoggio per i piedi può essere utile per facilitare il piccolo durante i suoi bisogni. Se ne avete la possibilità, attrezzate l'angolo del gabinetto con giornali e libri adatti ai più piccini ed, eventualmente, qualche gioco per le sedute più lunghe.
Il rotolo di carta igienica dovrà essere facilmente accessebile e ad altezza bimbo.

GANCI E APPENDINI
Ganci e appendini per asciugamani e accappatoio dovranno essere a portata di mano del bambino, facili da prendere e da mettere a posto. 

CONSIGLIO GENERALE
In commercio esistono tantissimi accessori per il bagno pensati e studiati proprio per i bambini. Siate creativi e fantasiosi, osate con i colori, differenziate le cose del bambino dalle vostre. Fatelo davvero sentire parte della famiglia in modo da trasformare quello dell'igiene personale in un rito quotidiano piacevole e divertente.

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Alfabeto-Montessori

Attività creative per insegnare a scrivere ai bambini

Seguendo il metodo Montessori, ecco alcune attività ludiche e creative allo stesso tempo da proporre ai bambini per insegnar loro a leggere. 

continua »
rugbytots

Avete mai sentito parlare di rugbytots?

Nato in Inghilterra 11 anni grazie all'idea di Max Webb, il rugbytots è un programma di motricità che si avvale della palle ovale come strumento destinato ai bambini in età prescolare.

continua »
Laboratori-creativi-autunno

Giocare con l'autunno

Idee per giocare con foglie, pigne, castagne e materiale raccolto in questa stagione al parco o in campagna. Il fascino dell'autunno in tanti laboratori creativi da fare in casa durante il tempo libero. 

continua »
Must-Have-Fall2017

Abbigliamento bimbi: capi must have per l'autunno

8 capi che ogni bambino dovrebbe avere nell'armadio per affrontare l'autunno. Dagli stivali al trench ecco alcuni capi moda indispensabili e il consiglio per gli acquisti.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network