Un minerale per la gravidanza

È il magnesio, un minerale fondamentale durante la gravidanza per prevenire crampi e pressione alta e scongiurare i rischi di parto prematuro.

Articoli Correlati

di Alessia Altavilla

UN MINERALE PREZIOSO
Il magnesio è un minerale fondamentale per il benessere e la salute dell'organismo in quanto permette di ridurre la pressione sanguigna, aiuta le cellule muscolari a rilassarsi, contribuisce, con il fosforo e il calcio, alla produzione di energia, accelera la crescita di ossa e denti, ha una forte azione antidepressiva ed è indispensabile per l'equilibrio nervoso.


Presente in numerosi alimenti (vegetali, frutta secca, pesci d'acqua dolce e salata), la dose giornaliera raccomandata in condizioni normali oscilla tra i 150 e i 500 mg che andrebbero assunti attraverso una dieta equilibrata e povera di amidi (alcuni studi, infatti, hanno dimostrato che i cibi ricchi di amido tendono ad assorbire il magnesio che, in questo modo, viene sottratto all'organismo).
Altri fattori che potrebbero causare una carenza di magnesio sono le situazioni di forte stress e, per le donne, i periodi mestruali e la gravidanza.

MAGNESIO IN GRAVIDANZA: ALLEATO DEL BENESSERE


Proprio durante la gravidanza (e l'allattamento poi), l'introito di magnesio nell'organismo andrebbe aumentato dal momento che non solo il feto attinge alle scorte della futura mamma per la sua crescita, assottigliandole, ma situazioni specifiche quali, per esempio, la nausea con la conseguente perdita di appetito e il vomito dei primi mesi potrebbero essere alla base di una carenza del minerale.
Il magnesio, invece, proprio in questo periodo delicato della vita di una donna, svolge una funzione fondamentale, migliorando lo stato di salute della gestante. Tra i suoi compiti specifici, infatti, previene la formazione di crampi, riduce il rischio di pressione alta, regola le contrazione uterine modulando il tono muscolare, contribuisce a diminuire il rischio di parto prematuro. Inoltre, non meno importante, evita l'insorgenza di disturbi quali stanchezza e debolezza cui spesso la futura mamma va incontro, irritabilità, insonnia.
Ecco perché, durante i nove mesi di gestazione e, dopo, durante l'allattamento, l'introito di magnesio nella dieta della donna dovrebbe aumentare considerevolmente (tanto che spesso, in situazioni di deficit, è il medico stesso a consigliarne l'assunzione attraverso la somministrazione di specifici integratori).

MAGNESIO: I CIBI CHE NE SONO RICCHI
Sono tantissimi gli alimenti che possono vantare la presenza di magnesio tra i loro nutrienti.
Tra questi, in particolare, i vegetali a foglia verde (per esempio, broccoli, spinaci, biete, carciofi…), i semi oleosi (semi di girasole, semi di zucca, germe di grano…), la frutta secca (arachidi, mandorle, nocciole, noci), la cioccolata (soprattutto fondente), i legumi (ceci, fagioli…), il pesce (aringa, merluzzo, tonno anche in scatola…) e i crostacei (gamberi e frutti di mare), le banane, l'acqua, in quantità variabile a seconda del tipo…
Può succedere, talvolta, che nonostante una dieta corretta a base di alimenti ricchi di magnesio, l'effettivo introito del minerale sia inferiore alle aspettative. Questo può dipendere da varie cause, non ultime la lavorazione dei cibi (per esempio, le farine raffinate tendono a perdere più dell'80% di magnesio rispetto alle farine integrali) e il modo di cottura (una cottura prolungata riduce l'apporto di magnesio fino al 70%). Sarà, comunque, il medico a stabile se e quando è il caso di completare il fabbisogno con l'aggiunta di integratori specifici. In linea di massima, infatti, una dieta equilibrata garantisce, anche durante la gravidanza, il giusto introito del minerale.

  • Commento inserito da francy il 3 marzo 2011 alle ore 11:53

    intanto inizio con il dire che aspetto il quarto bimbo e sempre ho assunto acido folico i primi tre emsi e magnesio poi abbandonato l'acido folico ho continuato con intgratori generali per gestanti e sempre magnesio. l'unico aiuto che ho per contrastari i crampi notturni di cui soffro quando non prendo il magnesio. poi vorrei rispondere a tutte quelle persone che dicono che una volta tanto cose non si facevano...ovvio non si conoscevano per fortuna la medicina avanza a nostro favore. una volta si moriva di tumore e non si sapeva, o bambini nascevano con problemi a causa della toxoplasmosi, l'ignoranza non ha mai salvato nessuno!!!

  • Commento inserito da anna il 19 settembre 2010 alle ore 19:25

    io assumo l acido folico..a volte mi chiedo..ma ai tempi dei nostri nonni cosa assumevano?niente!! gia' tanta se mangiavano!non nascevano mica tutti malati!e' solo un bel commercio e basta baciiiiiiii

  • Commento inserito da elvira il 1 settembre 2010 alle ore 08:20

    Ciao mamme anch'io sto assumendo delle bustine di magnesio per evitare di avere dei crampi allucinanti che mi capitavano sempre di mattina prestissimo, però vi chiedo di far attenzione alla quantità assunta e di non esagerare con le dosi perchè invece ad una mia amica l'assunzione di troppo magnesio gli ha creato problemi al feto....

  • Commento inserito da barbara il 2 agosto 2010 alle ore 21:48

    ciao a tutte io sono alla 28ºsettimana la mia ginecologa non mi ha mai detto di prendere il magnesio prendo solo l'acido folico,però ho letto che il magnesio fa bene a tante cose.che faccio prendo anche il magnesio?o bisogna fare degli esami per vedere se dovrei prenderlo?

  • Commento inserito da Fabio il 11 luglio 2010 alle ore 21:40

    Ciao, questo articolo è senza firma e senza bibliografia. Come faccio a fidarmi?

  • Commento inserito da rosaria il 14 aprile 2010 alle ore 23:23

    ho fatto la iui e ho gia il dolore premestruali ,mancano 10 gg per fare il test,mi consigliate di prendere il magnesio per addolcire il dolore

  • Commento inserito da Monda il 25 giugno 2009 alle ore 17:43

    Salve sono alla 29º settimana di gestazione e ho cominciato ad assemesere il magnesio da qualche giorno grazie al consiglio del mio ginecologo e ho diminuito la dose di vasosuprina, per ora stà andando bene .Un caro saluto alle future mamme!

  • Commento inserito da serena il 18 giugno 2009 alle ore 16:39

    grazie per queste informazioni. sono alla 20^ sett. di gestazione e ho iniziato oggi col magnesio. vi farò sapere se la mia pancia si "allenta" un pò!

  • Commento inserito da GABRIELLA il 14 ottobre 2008 alle ore 17:32

    CIAO A TT,MI KIAMO GABRY,IL MIO GINECOLOGO DICE DI EVITARE LA FRUTTA SECCA...MENTRE VOI DITE IL CONTRARIO,è CHE FA BENE MANGIARLA.A PRESTO

  • Leggi tutti i commenti

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Cadere-gravidanza

Come evitare cadute in gravidanza

Il cambiamento del baricentro, il peso della pancia che sbilancia in avanti la futura mamma, la difficoltà ad adattarsi a una nuova fisionomia, possono aumentare il rischio di cadute. Che in gravidanza, però, sarebbero da evitare. Ecco alcuni consigli.

continua »
5-modi-sentirs-postpartum

5 modi per sentirsi in forma dopo il parto

Se durante la gravidanza pancia e chili di troppo sono ben visti dalle future mamme che li associano al bimbo e alla sua presenza nell'utero, dopo il parto una delle cose più difficili da sopportare per molte donne è proprio la pancetta e le forme arrotondate. Ecco 5 modi per sentirsi a proprio agio anche nei primi mesi di maternità. 

continua »
Gravidanza-al-mare

Al mare col pancione

Manca pochissimo alle tanto attese vacanze e finalmente si parte. Le località marine sono senza dubbio quelle più indicate per le future mamme in dolce attesa che possono godere di tutti i benefici del mare e del sole, sfruttando la vacanza per immagazzinare forze ed energia.

continua »
Diastasi-addominale

Diastasi addominale: patologia post parto non riconosciuta

La diastasi addominale è una vera e propria patologia spesso non riconosciuta dalle neomamme e sicuramente non ritenuta tale dal Ministero che può subentrare dopo il parto con evidenti problemi estetici e di salute.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network