10 consigli per 10 decimi - Età scolare - Bambinopoli





10 consigli per 10 decimi

Ecco un vademecum stilato da un pool di 9 esperti per aiutare i genitori a prendersi cura della vista dei propri figli. 10 consigli per una vista da 10 decimi.

La vista è per i bambini di fondamentale importanza se si considera che l'80% dell'apprendimento infantile avviene proprio attraverso gli occhi.


Proteggere gli occhi e prevenire eventuali problemi visivi è, dunque, importante fin dalla tenera età e assume una rilevanza primaria in età scolare, quando una corretta prestazione visiva risulta fondamentale per guardare la lavagna, fare gli esercizi e seguire gli insegnanti durante le lezioni. I difetti visivi trascurati possono, infatti, influenzare negativamente l'andamento scolastico creando un disagio psicologico nel bambino, che può sfociare anche in comportamenti negativi e violenti.

Secondo i dati della ricerca Healthy Sight Survey 2009 condotta in tutta Europa dall'Istituto Ipsos Health per conto di Transitions Optical - leader internazionale per le lenti chiare intelligenti che variano la tinta con l'intensità della luce- promuove da anni campagne e iniziative di divulgazione - in Italia ben il 45% dei bambini porta occhiali correttivi. Eppure, a fronte di una percentuale tanto rilevante di bimbi con problemi visivi quali la miopia (34%), l'astigmatismo (16%) o l'ipermetropia (8%), solo il 65% degli italiani sottopone i propri figli a una visita specialistica di controllo della vista almeno ogni due anni (una percentuale sensibilmente inferiore rispetto alla frequenza delle visite pediatriche, 94% e dentistiche, 80%).



 
I CONSIGLI DEGLI ESPERTI PER UNA VISTA DA 10 DECIMI


 

  1. Fare la prima visita specialistica per gli occhi tra i 12 e i 18 mesi per escludere vizi e difetti.
     
  2. Se in famiglia ci sono i genitori portatori di occhiali da vista prevedere sempre un controllo della vista nei bambini a 3 anni.
     
  3. Nella fase della crescita, nei bambini che portano gli occhiali correttivi, prevedere un check up ogni 6 mesi.
     
  4. Proteggere gli occhi dei bambini dai raggi UV con occhiali da sole quando sono all'aperto in qualsiasi stagione.
     
  5. Per i bambini che portano occhiali da vista, utilizzare occhiali con lenti a tinta variabile per proteggere dai raggi UV.
     
  6. Far guardare la tv a distanza minima da 1,5 a 3 metri.
     
  7. Se i bambini stanno spesso davanti alla tv o ai videogiochi prevedere una pausa ogni 20 minuti.
     
  8. Per lo studio, la lettura e la tv, prevedere ambienti ben illuminati.
     
  9. Inserire nella dieta dei bambini pesce azzurro, frutta e verdura e latte intero di alta qualità.
     
  10. Far scegliere sempre la montatura e il colore degli occhiali da vista ai bambini per evitare che li vivano come imposizione.



 
LA SCELTA DELLE LENTI


Per quanto riguarda la scelta delle lenti, è molto importante valutarne con attenzione la qualità dal momento che una buona lente deve poter assicurare la migliore salute degli occhi e il benessere visivo con qualsiasi situazione di luce, adattandosi ai cambi di luminosità.

Tra i parametri da valutare, infine, anche la presenza o meno di filtri UVA che proteggono gli occhi dai raggi dannosi del sole, soprattutto quando il bambino si trova a praticare attività all'aria aperta o sport in ambienti esterni.

 

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Back-to-school2018

Calendario scolastico 2018-2019

Reso noto il calendario, regione per regione, per l'anno scolastico 2018-2019. Di seguito le festività nazionali, i ponti e le date di inizio e fine lezioni in tutta Italia.

continua »
Compiti-delle-vacanze-2018

É già tempo di compiti delle vacanze

La scuola è appena finita ed è già tempo di compiti delle vacanze? Per alcuni bambini si. E di seguito ve ne indichiamo le ragioni.

continua »
Redooc-compiti-vacanze-al-mare

Chi ha paura dei compiti delle vacanze?

Sebbene la scuola non sia ancora finita, ecco alcuni consigli per organizzarsi al meglio con i compiti delle vacanze. Redooc, infatti, offre una soluzione a portata di clic per renderli meno “ingombranti” e più divertenti!

continua »
Proteggere-bambini-rete

5 regole per proteggere i nativi digitali

Utilizzano tablet e smartphone ancor prima di imparare a leggere e scrivere e sono perfettamente in grado di usare internet per studio o divertimento. Anche i nativi digitali, però, vanno protetti dai rischi che la rete comporta. Ecco alcuni consigli per farlo. 

continua »
Cerca altre strutture






Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network