La solidarietà entra a scuola

Nasce il Progetto Scuole della fondazione Aiutare i bambini con l'obiettivo di sensibilizzare le realtà scolastiche al valore della solidarietà.

La solidarietà entra a scuola



Rivolto agli insegnanti e agli studenti delle scuole elementari, medie, università e centri giovanili, promosso dalla Fondazione aiutare i bambini, parte a settembre il Progetto Scuole con l'obiettivo di sensibilizzare le realtà scolastiche al valore della solidarietà.
La Fondazione aiutare i bambini, infatti, sostiene da anni e in modo concreto il diritto di ogni bambino a ricevere un'educazione finanziando e promuovendo progetti per la costruzione di scuole e centri di aggregazione e per favorire l’assegnazione di borse di studio per ragazzi in difficoltà. Lo scopo è quello di arginare la piaga del lavoro minorile a favore di una più elevata scolarizzazione.

PER LE SCUOLE ELEMENTARI E MEDIE


La Fondazione Aiutare i bambini propone un percorso di 3 incontri studiato per stimolare l’attenzione e la curiosità dei bambini sui temi dell’informazione, della cooperazione, della solidarietà. Senza una corretta informazione non può esistere la cooperazione. Senza la cooperazione non nasce lo spirito di solidarietà.
Un approccio basato sull’ascolto e la partecipazione con i più piccoli, con l’obiettivo di fornire risposte non “pre-confezionate”, ma di incoraggiare un atteggiamento consapevole dei propri vissuti per poterli confrontare con altri assai diversi.

ALTRE INIZIATIVE PER LE SCUOLE
La Fondazione mette anche a disposizione il materiale della mostra fotografica Io vado a scuola realizzata con lo scopo di far comprendere, attraverso immagini e informazioni di contestualizzazione semplici e comprensibili, il diritto di andare a scuola ai bambini.
I collaboratori e i volontari della Fondazione “aiutare i bambini” sono disponibili a partecipare agli spettacoli/feste natalizi o di fine anno scolastico con un banchetto con materiale informativo sulla Fondazione “aiutare i bambini” e di raccolta fondi per uno dei progetti sostenuti.

Per maggiori informazioni www.aiutareibambini.it/scuole o telefonare 02-70603530.

Commenta questo articolo
  • Commento inserito da Sara il 9 settembre 2008 alle ore 12:00

    Vi faccio i miei complimenti per la sensibilità dimostrata dalla redazione nell'affrontare spesso temi come questo e per l'attenzione alle inziative di solidarietà promosse dalle varie Associazioni..

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
COPERTINA come-indossare-le-ballerine-dai-unocchiata-a-un-po-di-idee-di-styling-per-bambine

Come indossare le ballerine? Dai un'occhiata a un pò di idee di styling per bambine

Con l'arrivo della bella stagione, non solo gli adulti, ma anche i bambini sentono il bisogno di abbandonare stivali e scarponcini e di indossare delle scarpe più leggere come le ballerine, un classico intramontabile nel guardaroba di ogni bambina. Con il loro grazioso design e il comfort imbattibile, sono perfette per ogni occasione, dalla scuola alla festa di compleanno. Comode e raffinate, fanno sentire le bambine delle vere principesse. Ecco cinque idee creative per far indossare le scarpe da ballerina alle bambine in modo stiloso e divertente.  

continua »
bambino2 felice_cv

12 cose che rendono felice un bambino

Sottotitolo: senza mettere mano al portafogli. Ossia quali sono le cose che i bambini amano fare e che possono essere proposte loro che non prevedano spese e che non rientrino nella categoria 'vizi'.

continua »
bambino felice_cv

10 cose da dire che rendono felice un bambino

La tendenza è quella di dire al bambino quello che non deve fare. Spesso il suo operato viene messo in discussioni con frasi fortemente negative che minano l’autostima del piccolo. Con i figli si tende a essere più critici che costruttivi. Cosa dire, invece, a un bimbo per renderlo più felice?

continua »
disagicibo_cv

Le difficoltà dei bambini a tavola: disagi o disturbi?

 Disturbi e disagi alimentari non sono la stessa cosa. In entrambi i casi, però, spesso c'è una richiesta di attenzione da parte del bambino che attraverso il cibo manifesta problemi di altro genere.

continua »
Cerca altre strutture