Lo zaino: come sceglierlo

Una delle voci che ci incide di più sul costo della scuola, oltre, naturalmente, ai libri, è rappresentata dagli accessori: cartella, astuccio, penne, matite… Ecco qui alcuni consigli per scegliere lo zaino (in modo che duri).

Articoli Correlati

Lo zaino: come sceglierlo


La scelta dello zaino per la scuola è fondamentale. Non solo perché uno zaino acquistato tenendo conto di quelle che sono le esigenze del bambino e le sue caratteristiche fisiche evita di appesantirlo eccessivamente rovinandogli la schiena, ma anche perché, se di buona qualità, anche a costo di una spesa iniziale maggiore, può essere utilizzato per diversi anni consecutivi senza alcun tipo di problema.
I bimbi, purtroppo, sono attratti dalle mode del momento e l’industria della scuola sa come attirarli e spingerli verso l’uno o l’altro prodotto. Accontentarli cercando di assecondare i loro gusti è giusto. Ma è fondamentale che capiscano che marca, colore, forma… sono, in ogni caso, subordinati alla qualità dello zaino stesso.


 
PARAMETRI DA VALUTARE NELLA SCELTA

Innanzitutto, non acquistate mai lo zaino senza prima farlo indossare al bambino che lo dovrà portare. Se è troppo grande, se le bretelle non sono della misura giusta, se la forma tende a sbilanciare la camminata…, infatti, bisogna optare per un altro modello. Lo zaino deve stare sulle spalle del bimbo come un guanto sulla mano. Solo in questo modo eviterete che un anno di trasporto possa influire negativamente sulla postura del bambino.


Caratteristiche tecniche

 
  • Lo schienale rigido è da preferire a quello morbido per evitare un accumulo di peso verso il basso.
  • Le dimensioni devono essere adeguate alle esigenze del piccolo. Lo zaino di un bambino di prima elementare sarà diverso da quello necessario per un bambino di prima media. I libri devono poterci stare comodamente senza, però, spostarsi all’interno.
  • Le bretelle devono essere imbottite, larghe e regolabili. Tra i modelli presenti preferite quelli dotati di cintura addominale con fibbia da agganciare ad altezza vita in modo che lo zaino non sobbalzi durante la camminata.
  • Il modello trolley, forse leggermente più pesante sulle spalle, è, però, il più indicato in quanto può essere comodamente trasportato senza affaticare la schiena.
  • La presenza di tasche consente di conservare meglio libri, quaderni e accessori.

     


Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
bambo_desideri

La scuola e il Banco dei Desideri

Quarta edizione di questa bella iniziativa della Fondazione Mission Bambini per donare materiale scolastico a bambini e ragazzi in difficoltà.

continua »
bambina-scrittrice-hp

Si torna sui banchi di scuola

Anche quest’anno le vacanze per tutti i bambini e/o ragazzi stanno volgendo al termine, si abbandonano i luoghi di gaie spensieratezze per far ritorno alla routine quotidiana scandita dai ritmi scolastici

continua »
notte_bianca_aidf

Notte bianca: letture per educare all'ascolto

Grazie alla partnership fra AID (Associazione Italiana Dislessia) e Audible è nato un progeto di educazione all’ascolto con l'obiettivo di scoprire o riscoprire il piacere della lettura anche in presenza di dislessia.

continua »
primo-giorno-scuola-2

Il primo giorno di scuola

I giorni che precedono l’inizio della scuola e quelli immediatamente successivi possono costituire per un bambino una fonte di ansia e stress. Ma perché la scuola fa paura? E come aiutare il piccolo?

continua »
Cerca altre strutture