Progetto scuole 2010

Dedicato a docenti e studenti delle scuole elementari, medie, di università e centri di aggregazione giovanile, al via il Progetto Scuole 2010/2011 promosso dalla fondazione Aiutare i Bambini.

Per l'anno scolastico 2010/2011 aiutare i bambini, la fondazione che da anni aiuta e sostiene i bambini poveri, malati, senza istruzione o che hanno subito violenze fisiche e morali, ha messo a punto una serie di progetti finalizzati a coinvolgere studenti e docenti sui temi della solidarietà e della cooperazione tra i popoli.


Rivolto a docenti e studenti della Scuola Primaria, Secondaria di primo grado, Università e centri di aggregazione giovanile, il Progetto Scuole 2010/2011 vuole, infatti, mettere in contatto bambini e ragazzi del mondo, in un'ottica di reciproco scambio e arricchimento.

Gli strumenti proposti e utilizzati sono diversi a seconda dell'età e possono essere personalizzati da docenti in base alle proprie esperienze e necessità.


 
PER LA SCUOLA PRIMARIA


 

  • Percorso/Kit Progetto Scuole Elementari e Medie: un percorso di 2 incontri studiato per stimolare l'attenzione e la curiosità dei bambini sui temi dell'informazione, della cooperazione, della solidarietà. Sono previsti giochi di gruppo, recitazione di favole, citazioni di Yunus, interpretazioni di cartine del mondo, visione di fotografie di contesti lontani, video.
     
  • Scambio disegni tra bambini del mondo: questa iniziativa vuole favorire una vicinanza tra i bambini dal momento che gli studenti italiani possono appendere in classe i disegni dei loro coetanei che vivono in altri Paesi, e i bimbi dei progetti a loro volta ricevono un regalo che ha l'obiettivo di contribuire alla conoscenza di culture differenti e di diffondere la cultura della solidarietà tra i bambini nel mondo.
     
  • Cantami un mondo solidale (per il territorio di Milano): il percorso di 3 incontri comprende moduli di sensibilizzazione e moduli di attività corale.
    Attraverso l'approccio, la conoscenza e la sperimentazione di canti popolari tipici di alcune aree del mondo, si stimolano i bambini a una conoscenza 'diretta' di culture lontane.
     
  • Mostre fotografiche didattiche: due le mostre fotografiche organizzate: Io vado a scuola e Manca l'acqua! e sono state studiate per far comprendere, attraverso immagini e informazioni di contestualizzazione semplici e comprensibili, i diritti dei bambini di tutto il mondo.
     
  • Banchetti informativi e animazione: i volontari e gli animatori della fondazione si rendono disponibili per organizzare feste di Natale solidali, banchetti ed eventi scolastici.

    Per informazioni e per aderire alle iniziative: www.aiutareibambini.it

Commenta questo articolo
  • Commento inserito da Gabriel il 26 agosto 2017 alle ore 15:34

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
bambo_desideri

La scuola e il Banco dei Desideri

Quarta edizione di questa bella iniziativa della Fondazione Mission Bambini per donare materiale scolastico a bambini e ragazzi in difficoltà.

continua »
bambina-scrittrice-hp

Si torna sui banchi di scuola

Anche quest’anno le vacanze per tutti i bambini e/o ragazzi stanno volgendo al termine, si abbandonano i luoghi di gaie spensieratezze per far ritorno alla routine quotidiana scandita dai ritmi scolastici

continua »
notte_bianca_aidf

Notte bianca: letture per educare all'ascolto

Grazie alla partnership fra AID (Associazione Italiana Dislessia) e Audible è nato un progeto di educazione all’ascolto con l'obiettivo di scoprire o riscoprire il piacere della lettura anche in presenza di dislessia.

continua »
primo-giorno-scuola-2

Il primo giorno di scuola

I giorni che precedono l’inizio della scuola e quelli immediatamente successivi possono costituire per un bambino una fonte di ansia e stress. Ma perché la scuola fa paura? E come aiutare il piccolo?

continua »
Cerca altre strutture