Come sopravvivere al caldo senza aria condizionata

5 regole per mantenere fresca la casa e affrontare il caldo senza ricorrere all'aria condizionata. 5 consigli alimentari per una dieta anti-caldo. 5 trucchi per abbassare la percezione di calore corporeo.

Articoli Correlati


COME MANTENERE FRESCA LA CASA SENZA RICORRERE ALL’ARIA CONDIZONATA

  • Durante il giorno, sigillare completamente la casa, abbassando le tapparelle e chiudendo scuri e finestre.
  • Quando il sole tramonta, durante la notte e nelle primissime ore della mattina, spalancare le finestre di tutta la casa in modo da creare corrente e permettere, oltre che il ricambio d’aria, l’abbassamento della temperatura.
  • Spegnere, quando possibile, tutti gli elettrodomestici, piccolo e grandi, che normalmente rimangono in stand by.
  • Non accendere il forno. Evitare, se possibile, anche di accendere i fornelli. Limitare l’uso del phon.
  • Se avete un terrazzo o un balcone, cercate di ripararlo dal sole, se possibile, utilizzando una tenda. O, meglio ancora, creando una zona d’ombra utilizzando un gazebo e piante verdi.


UNA DIETA A PROVA DI CALDO
  • Evitate i piatti eccessivamente elaborati, quelli troppo grassi e quelli eccessivamente calorici. Una dieta leggera vi aiuterà ad affrontare meglio il caldo.
  • Consumate frutta e verdure di stagione, possibilmente crude. Preferite gli alimenti ricchi di acqua, dissetanti, zuccherini.
  • Fate piccoli pasti distribuiti nell’arco della giornata, evitando le grandi abbuffate.
  • Bevete, bevete, bevete. A piccoli sorsi e nell’arco di tutta la giornata. Senza attendere di avere lo stimolo della sete.
  • Per quanto sul momento sembrano dissetare, evitate le bevande gasate, gli alcolici e i super alcolici. Non fareste altro che peggiorare ulteriormente la situazione.


Forse potrebbe interessarvi anche Come sopravvivere a pranzi e cene estivi con i bambini




COME ABBASSARE LA PERCEZIONE DEL CALDO SULLA PELLE
  • Indossate solo indumenti realizzati con stoffe naturali. Perfetti gli indumenti di lino, cotone, canapa…. Da evitare, invece, tutti i tessuti sintetici.
  • Piuttosto che capi stretti che costringono il corpo, usate indumenti ampi che lasciano circolare l’aria.
  • Bianco, beige e colori chiari vanno preferiti a nero e colori scuri. Aiutano, infatti, a riflettere i raggi solari.
  • Per abbassare la temperatura corporea, lasciate per qualche minuto i polsi sotto l’acqua gelida. Otterrete un effetto simile anche mettendo i piedi in una bacinella di acqua molto fredda.
  • A mali estremi estremi rimedi: se il caldo fosse davvero intollerabile, mettete i vestiti in un sacchetto e riponeteli in frigorifero per un paio di ore. Quindi, indossateli.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Pulizia-lavatrice

3 consigli e una ricetta per tenere pulita la lavatrice

Tenere pulita la lavatrice è fondamentale per un avere un bucato che superi la prova del bianco. Ecco 3 consigli per prendersene cura in modo naturale senza ricorrere ai detersivi in vendita in commercio.

continua »
Ginnastica-intima-donne

Ginnastica intima per donne

Per prevenire i dolori mestruali, per una pancia piatta, per la gravidanza o il parto, Ginnastica intima per donne. Riscopri la tua femminilità con il metodo Gymintima® è il libro di Simona Oberhammer pensato per le donne.

continua »
Pasta_madre

Pasta madre: pane in casa, decisamente biologico

Impazza la moda del pane in casa fatto con pasta madre. Sano, sottoposto a un corretto processo di lievitazione che lo rende più leggero e digeribile e sicuramente più economico del pane acquistato in panetteria. Una mini guida per coloro che vogliono percorrere questa strada.

continua »
Unicorno-mania

Unicorno-mania: ecco alcune idee regalo

Il tuo bambino impazzisce per gli unicorni? La tua migliore amica si è riempita la casa di mini-pony come se avesse ancora 10 anni? Ecco alcune idee regalo in grado di soddisfare l'unicorno-mania che impazza ovunque (e a qualunque età).

continua »
Cerca altre strutture







Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network