Indigestione da troppe feste - Età prescolare - Bambinopoli





Indigestione da troppe feste

Tra Natale, ultimo dell'anno, capodanno e la Befana impedire ai bambini di 'pasticciare' fuori pasto sembra impossibile. Anche durante le feste, però, cercate di tenere sotto controllo la loro alimentazione.


Troppe le tentazioni alimentari per i bambini durante le feste natalizie: panettoni, torroni, caramelle, cioccolatini, pandoro, panforte, fichi, frutta secca… Ovunque si girino e ovunque siano (a casa, a scuola, in palestra…) sembra che ci sia una tentazione alimentare ad aspettarli al varco. Nulla di male: Natale arriva una volta all’anno ed è giusto che anche i piccoli si godano a pieno le feste senza troppe restrizioni e senza eccessivi divieti.
Un limite, però, è il caso che glielo diate: non tanto per una questione di “educazione alimentare”, quanto per evitare che si ritrovino a letto con il mal di pancia per un’indigestione o una… grande abbuffata.


Quando possibile, quindi, fate in modo che seguano una dieta equilibrata e non pasticcino troppo fuori pasto. Poiché i dolci non mancano (sembra che a Natale non si possa fare a meno di acquistarne o regalarne), evitate in questo periodo di riempire la casa anche con le consuete merendine/patatine/snack che di solito comprate per la merenda o per la colazione, sostituendole magari con frutta fresca, yogurt, verdura cruda.
A cena preparate alimenti sani e leggeri: perfetti i passati di verdura, i legumi (magari presentati sotto forma di vellutate e purè), la bistecca alla griglia, il pesce cotto nel forno o al vapore, uova alla cocque o sode. Completate sempre il pasto con la frutta (mandarini, arance, ananas, kiwi, mele e pere sono ideali in questa stagione poiché forniscono il giusto apporto vitaminico e saziano senza appesantire) e limitate la quantità di zuccheri (un cucchiaino invece che due nel latte o nel tè della mattina perfettamente sostituibili con il miele).

Se, poi, i piccoli hanno pasticciato durante il giorno, non obbligateli a mangiare anche a cena e spediteli a letto con una tazza di latte e biscotti (secchi) o un piatto di insalata.


Nascondete parte delle leccornie che riceveranno durante le feste dandole loro un po’ per volta e dilazionate nell’arco del tempo in modo che non facciano indigestione, nel giro di qualche ora, di carbone dolce o bastoncini di zucchero.
Evitate che prendano parte tutti i giorni a banchetti pantagruelici con menu pesanti, difficili da digerire e, il più delle volte, non adatti a “bocche giovani e delicate”.
Insomma, cercate di controllare la loro dieta natalizia senza essere troppo severe ma neppure eccessivamente permissive. Perché se è vero che Natale arriva una volta all’anno, l’idea di trascorrere tutte le festività a letto con il mal di pancia, attacchi di diarrea o quant’altro, non è allettante per nessuno, soprattutto per i bambini che devono essere indirizzati verso un’alimentazione corretta (lo ripetiamo: senza rinunce eccessive) e che devono capire che, comunque, gli sgarri vanno controbilanciati con una dieta sana ogni qualvolta la cosa sia possibile.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Giochi-acqua-spiaggia

Giochi d'acqua in spiaggia

Cosa c'è di meglio della totale libertà che regala la vita in spiaggia? E quale posto migliore per organizzare divertentissimi giochi d'acqua con i bambini?

continua »
Sgridare-un-bambino

8 cose da fare quando si sgrida un bambino

Se botte e punizioni non servono per educare un bambino, sgridarlo quando commette qualcosa di sbagliato può essere utile per aiutarlo a contestualizzare l'errore e porvi rimedio. Ma come si sgrida un bimbo?

continua »
Giulia-Grillo-NoVax

Vaccini: basta la auto certificazione

Cambiano di nuovo le disposizioni in materia vaccinale. Per la ministra della Salute, la grillina Giulia Grillo per andare a scuola è sufficiente l'autocertificazione dei genitori.

continua »
Letture-luglio2018

Novità in libreria: i libri più belli dell'estate

Dalle ultime novità editoriali per bambini, ecco alcuni titoli da infilare in valigia e leggere in vacanza sotto l'ombrellone. Per bambini di età pre-scolare e scolare. 

continua »
Cerca altre strutture






Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network