Indigestione da troppe feste

Tra Natale, ultimo dell'anno, capodanno e la Befana impedire ai bambini di 'pasticciare' fuori pasto sembra impossibile. Anche durante le feste, però, cercate di tenere sotto controllo la loro alimentazione.


Troppe le tentazioni alimentari per i bambini durante le feste natalizie: panettoni, torroni, caramelle, cioccolatini, pandoro, panforte, fichi, frutta secca… Ovunque si girino e ovunque siano (a casa, a scuola, in palestra…) sembra che ci sia una tentazione alimentare ad aspettarli al varco. Nulla di male: Natale arriva una volta all’anno ed è giusto che anche i piccoli si godano a pieno le feste senza troppe restrizioni e senza eccessivi divieti.
Un limite, però, è il caso che glielo diate: non tanto per una questione di “educazione alimentare”, quanto per evitare che si ritrovino a letto con il mal di pancia per un’indigestione o una… grande abbuffata.


Quando possibile, quindi, fate in modo che seguano una dieta equilibrata e non pasticcino troppo fuori pasto. Poiché i dolci non mancano (sembra che a Natale non si possa fare a meno di acquistarne o regalarne), evitate in questo periodo di riempire la casa anche con le consuete merendine/patatine/snack che di solito comprate per la merenda o per la colazione, sostituendole magari con frutta fresca, yogurt, verdura cruda.
A cena preparate alimenti sani e leggeri: perfetti i passati di verdura, i legumi (magari presentati sotto forma di vellutate e purè), la bistecca alla griglia, il pesce cotto nel forno o al vapore, uova alla cocque o sode. Completate sempre il pasto con la frutta (mandarini, arance, ananas, kiwi, mele e pere sono ideali in questa stagione poiché forniscono il giusto apporto vitaminico e saziano senza appesantire) e limitate la quantità di zuccheri (un cucchiaino invece che due nel latte o nel tè della mattina perfettamente sostituibili con il miele).

Se, poi, i piccoli hanno pasticciato durante il giorno, non obbligateli a mangiare anche a cena e spediteli a letto con una tazza di latte e biscotti (secchi) o un piatto di insalata.


Nascondete parte delle leccornie che riceveranno durante le feste dandole loro un po’ per volta e dilazionate nell’arco del tempo in modo che non facciano indigestione, nel giro di qualche ora, di carbone dolce o bastoncini di zucchero.
Evitate che prendano parte tutti i giorni a banchetti pantagruelici con menu pesanti, difficili da digerire e, il più delle volte, non adatti a “bocche giovani e delicate”.
Insomma, cercate di controllare la loro dieta natalizia senza essere troppo severe ma neppure eccessivamente permissive. Perché se è vero che Natale arriva una volta all’anno, l’idea di trascorrere tutte le festività a letto con il mal di pancia, attacchi di diarrea o quant’altro, non è allettante per nessuno, soprattutto per i bambini che devono essere indirizzati verso un’alimentazione corretta (lo ripetiamo: senza rinunce eccessive) e che devono capire che, comunque, gli sgarri vanno controbilanciati con una dieta sana ogni qualvolta la cosa sia possibile.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Tucanbox

Toucan Box: creatività in una scatola

Una bella idea per un regalo di compleanno diverso dal solito o per intrattenere il proprio bambino con una proposta creativa unica e divertente, facile da realizzare: toucanBox

continua »
Saldi2018

Saldi: 3 negozi online per acquisti a basso costo

I saldi sono iniziati ma il tempo per lo shopping tradizionale scarseggia? Niente panico. I negozi online ci vengono in soccorso con vetrine e sconti di tutto rispetto.

continua »
Primini

A scuola a 5 anni. I pro e i contro

Per i bambini nati entro il 30 aprile 2013 è possibile effettuare l'iscrizione a scuola anticipata per l'anno scolastico 2018/2019. I pro e i contro della scelta.

continua »
Libri-sotto-albero2017

3 libri stupendi da mettere sotto l'albero di Natale

Si dice che a regalare libri non si sbaglia mai. Se poi i libri, oltre a essere interessanti, sono anche divertenti e belli da sfogliare, ancora meglio. Ecco 3 titoli per bambini dai 5 anni in su da mettere sotto l'albero di Natale.

continua »
Cerca altre strutture







Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network