La prima bicicletta. Con o senza rotelle?

Le rotelle delle bici, un tempo usate per abituare i bambini all'uso della bicicletta senza rischio di cadute, sono diventate obsolete. Abituare sin da subito i piccoli all'uso di 'biciclette' senza ruote è la nuova frontiera. Si chiamano balance bike e sono bici per bambini senza rotelle e senza pedali.

Articoli Correlati

La prima bicicletta. Con o senza rotelle?


Mamma o papà chini a spingere una biciclettina minuscola. Ti tengo. Ti tengo! Pedala. Pedala.
E il piccolo - mani strette sul manubrio, una sottile ruga di concentrazione sulla fronte, la lingua tra la bocca - intento a pedalare. Sicuro del fatto che mamma o papà mai avrebbero lasciato la presa. Mai gli avrebbero permesso di cadere e farsi male.


E così, sull’onda lunga della profonda fiducia che da sempre lega i figli ai genitori, i bambini imparavano ad andare in bicicletta senza rotelle. Nell’arco di due o tre spinte sperimentavano l’equilibro, il potere della pedalata contro la forza di gravità. E la gioia della conquista.
Tutto questo sembra un ricordo lontano. Scene come queste sono destinate a diventare leggende. Racconti della tradizione popolare.
Le biciclette per bambini di ultima generazione, infatti, non prevedono la presenza di rotelle (e, se è per questo, neppure di pedali). Possono essere utilizzate già a partire dai 12/13 mesi (o, comunque, da quando il bimbo inizia a camminare e ad avere un discreto controllo dei movimenti) e vengono chiamate Pedaless-bike o Pre-bike, Run-boke o Balance-Bike.

Arrivano dal Nord Europa (sono molto usate in Germani, in Olanda e nei Paesi nordici) e rappresentano una vera e propria alternativa alla classica biciclettina con rotelle.

BICICLETTE SENZA PEDALI: DI COSA SI TRATTA
Realizzate, generalmente, in legno, dal design semplice ed essenziale, le balance-bike possono essere usate anche da bambini molto piccoli che a quanto pare, istintivamente, sanno cosa fare: sedersi e spingersi con le gambe. In altre parole, non occorre insegnare al bimbo come ad andare in bicicletta. L’apprendimento è immediato e progredisce in modo naturale e graduale man mano che il piccolo acquisisce confidenza con il mezzo e scopre “l’equilibrio”.
Le balance-bike, insomma, consentono di passare alla bicicletta vera e propria senza l’utilizzo intermedio delle rotelle: infatti, quando il bambino è pronto per la bici, ha già in realtà sperimentato e appreso tutto quello che occorre sapere rispetto all’equilibrio.

I VANTAGGI RISPETTO ALLE TRADIZIONALI BICICLETTE CON LE ROTELLE O AI TRICICLI
Aldilà del fatto che i bimbi che utilizzano le balance bike imparano mediamente prima ad andare in bicicletta senza rotelle, il vero vantaggio delle bici senza pedali lo si registra in termini di esercizio psicomotorio (maggiore consapevolezza del movimento, allenamento dell’equilibrio, aumento dell’autostima).
Inoltre, rispetto a tricicli e biciclette con rotelle (che agevolano la velocità ma non supportano il controllo del mezzo), sono molto più sicure perché il bambino impara in modo progressivo e secondo i suoi ritmi di sviluppo psicomotorio.
Insomma, una vera e propria rivoluzione che negli ultimi anni ha preso piede anche in Italia e che sempre di più si sta diffondendo come alternativa alla classica biciclettina a rotelle.
Le balance bike si trovano ormai ovunque, a prezzi diversi a seconda della fattura. La maggior parte sono in legno, con il sellino regolabile in altezza e, per alcune, vi è anche la possibilità in seguito di aggiungere i pedali, evitando l’acquisto di un’altra bicicletta.


Commenta questo articolo
  • Commento inserito da BaKibid il 31 luglio 2018 alle ore 15:11

    La soluzione al problema trattato sono questi erogatori di equilibrio: STWheels! 100% compatibili. Fu inventata dal conte omonimo per integrare l'uso dei cavalli e non per i bambini. Leonardo gia nel 1400 disegno' la bicicletta con pedali e catena. Non facciamoci prendere per il naso dal nord europa con prodotti venduti per uno scopo a cui non danno affatto risposte o solo parziali risposte. Molti bambini dopo la bici senza pedali devono utilizzare la bici normale con le rotelle. Magari per meno tempo, ma per acquisire l'equilibrio giusto pedalando saranno obbligati a farlo. Chiediamo scusa per l intromissione volevamo solo aggiungere informazioni utili

  • Commento inserito da ursula il 27 marzo 2014 alle ore 14:30

    nostro figlio subito ha usato la bici senza pedali e rotelle senza problemi o cadute particolari.

    E' stato amore a prima vista e a 2 anni e mezzo già girava con la bici senza rotelle con i pedali senza troppi sforzi e patemi d'animo...bellissimo vederlo scorrazzare per la via con gli amici "grandi" sempre in sicurezza con il casco indossato

    ...Io consiglio queste balance bike ad occhi chiusi!!!

    E? come il ciuccio: se non glielo dai mai lo chiederà perché non lo conosce!!!

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Minitennis

Tutti a scuola di minitennis!

Se il tennis è sconsigliato nei bambini troppo piccoli, il minitennis che sempre più centri sportivi stanno proponendo ai bimbi è un sport completo perfetto già a partire dai 3 anni. Ecco di cosa si tratta. 

continua »
FakeNews_Mascherine2

No-mask: mascherine e fake news

Dopo i no-vax ora è la volta dei no-mask di diffondere false informazioni, in questo caso, sull'uso delle mascherine e più in particolare sull'uso delle mascherine nei bambini. Ecco 5 bufale smentite anche dalla Società Italiana di Pediatria.

continua »
Back-to-school-qualita-aria

3 regole per un Back to school in sicurezza

A scuola in sicurezza. Non solo per limitare eventuali focolai di covd, ma anche per diminuire il rischio di contagio da altri virus che, normalmente, circolano nelle classi.

continua »
Vaccino-antinfluenza2020

Perché gli operatori sanitari spingono verso il vaccino influenzale?

Dal momento che distinguere il Covid dalla comune influenza è pressoché impossibile senza il tampone, l'unica soluzione per tracciare eventuali focolai è praticare la vaccinazione influenzale almeno a un italiano su quattro.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network