Libri e bambini: lunga storia d'amore

E' quanto emerso dall'ultima edizione della Fiera del libro di Bologna (25 - 28 marzo) che ha evidenziato come la crisi riguardi più l'editoria per adulti che quella per bambini e ragazzi.

Articoli Correlati


Il dato è confortante. Nonostante televisione, computer, i-pad, cellulari e chi più ne ha più ne metta, i bambini italiani rimangono ancora fedeli al caro vecchio libro.
Anzi, rispetto alla media nazionale (solo il 46% degli over 18 legge almeno un libro l'anno), i piccoli tra i 2 e i 17 anni detengono un primato portando a casa un 63% di lettori in erba abituali.


Dato ancora più interessante, sono i piccolissimi (tra i 2 e i 5 anni) i maggiori consumatori di libri nel nostro Paese con una media del 63% che scende al 60,8 nella fascia tra gli 11 e i 14 anni e al 59% tra i 15 e i 17 anni.
A confermare i dati, resi noti dal'AIE (Associazione Italiana Editori), la tendenza del mercato che vede l'editoria per l'infanzia perdere circa il 6%, contro l'8% del settore generale.
In altre parole, il settore per ragazzi si attesta come il più produttivo, con un valore di mercato pari a 200 milioni di euro l'anno, 184 editori attivi, 5164 titoli pubblicati e 33 milioni di copie stampate.


Indubbiamente una grande notizia se si pensa alla concorrenza spietata che subisce il libro, anche tra i giovanissimi, ad opera di mezzi multimediali considerati sicuramente più 'cool'.

Leggere in futuro. Rapporto sull'editoria per ragazzi 2013 è il primo ebook a cura del'Ufficio studi AIE interamente dedicato al settore dell'editoria per ragazzi. Si presenta come una fotografia, al dicembre 2012, di quello che è stato lo stato dell'arte dell'editoria per ragazzi cercando, attraverso un'analisi accurata dei titoli, delle tendenze, dei successi e degli insuccessi, di tracciare una strada per un settore in crisi (ma non troppo) che ha il dovere di rinnovarsi costantemente, per poter rispondere nel modo adeguato a richieste sempre diverse. Continuamente rimodulabili.

Commenta questo articolo
  • Commento inserito da Paolo il 16 aprile 2013 alle ore 15:38

    Ho una bimba di tre anni ed è bellissimo vedere come sia attratta dal libro cartaceo. Penso sia fondamentale anche educarli un po' al libro: io ho optato per il vecchio rituale della fiaba letta prima della nanna ed è un momento a cui ora mia figlia non riesce (fortunatamente) a rinunciare

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Bambini-tiranni

Come comportarsi se il bambino è un tiranno

Prepotenti, dispotici, arroganti. Sono i bambini tiranni, abituati a sfidare gli adulti e ad averla vinta sempre loro. La causa è quasi sempre un modello educativo sbagliato, che non tiene conto dell'esigenza primaria di un bimbo: avere delle regole. Ecco cosa fare se il bambino è un piccolo tiranno.

continua »
Tucanbox

Toucan Box: creatività in una scatola

Una bella idea per un regalo di compleanno diverso dal solito o per intrattenere il proprio bambino con una proposta creativa unica e divertente, facile da realizzare: toucanBox

continua »
Saldi2018

Saldi: 3 negozi online per acquisti a basso costo

I saldi sono iniziati ma il tempo per lo shopping tradizionale scarseggia? Niente panico. I negozi online ci vengono in soccorso con vetrine e sconti di tutto rispetto.

continua »
Primini

A scuola a 5 anni. I pro e i contro

Per i bambini nati entro il 30 aprile 2013 è possibile effettuare l'iscrizione a scuola anticipata per l'anno scolastico 2018/2019. I pro e i contro della scelta.

continua »
Cerca altre strutture







Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network