Piccoli problemi estivi

Funghi, verruche, otiti... Sono alcuni dei piccoli disturbi che i prolungati bagni in mare, la frequentazione di piscine pubbliche e bagni non perfettamente puliti (per esempio, nei campeggi o camminando nelle docce degli stabilimenti balneari) possono provocare. Come prevenire.

Articoli Correlati

Piccoli problemi estivi



Se la cosiddetta 'otite del nuotatore', causata da un’infezione della cute che riveste il condotto uditivo esterno e la membrana timpanica, è un disturbo dovuto principalmente ai prolungati bagni in mare o in piscina, caratterizzato da forte dolore all'orecchio, spesso a entrambi, sensazione di ovattamento e sordità (per maggiori informazioni cliccate qui), funghi, verruche, problemi alla pelle, sono la conseguenza del contatto diretto dell'epidermide con batteri e virus presenti in certi ambienti caldi e umidi (quali, per esempio, le piscine, gli spogliatoi, la zona delle docce), nei quali trovano il terreno fertile per proliferare.
Se, poi, le condizioni igieniche non sono delle migliori, è facile incappare in problemi di questo tipo che, per quanto banali nella loro risoluzione, possono rovinare l'estate a chi ne è affetto.
Ecco, dunque, alcune indicazioni di comportamento di massima per provare a prevenire questi fastidi che, per altro, se trascurati, potrebbero provocare danni più seri.



IGIENE PRIMA DI TUTTO

  • La prima regola per coloro che frequentano piscine, docce pubbliche, bagni pubblici... è valutare bene il livello igienico della struttura interessata ricordando che, purtroppo, non sempre a prezzi più elevati corrispondono maggiori garanzie di pulizia.
  • Seconda regola, per quanto possibile, mantenere personalmente elevati gli standard igienici evitando comportamenti che, alla lunga, potrebbero risultare dannosi per la salute:
    - indossate sempre scarpe per camminare  o per andare in spiaggia
    - Evitate di sedervi su wc sporchi o fortemente frequentati (per esempio, i bagni degli autogrilli). E se lo fate utilizzate gli appositi copriasse o, in mancanza di quelli, carta di igienica in modo da evitare il contatto diretto tra la vostra cute e l'asse sulla quale non sapete chi si è seduto prima. 
    - Fate sempre la doccia prima di entrare nelle piscine e immediatamente dopo esserne usciti.
    - Utilizzate asciugamani diversi per il mare/piscina/terme e per le doccia
    - Utilizzate sempre un costume quando sedete a bordo piscina (questo vale, soprattutto, per i bimbi che spesso vengono lasciati liberi di girare senza costumino).
     

VERRUCHE E: COSA SONO?
Le verruche sono infezioni cutanee causate da un virus della famiglia del Papilloma Virus Umano (HPV) e possono essere presenti su qualsiasi parte del corpo (anche se generalmente tendono a localizzarsi sulle piante dei piedi, maggiormente esposte al rischio di contagio, e sui palmi delle mani). 
Il contagio avviene per contatto diretto con una persona già infetta oppure per contatto con la superficie toccata dalla persona stessa (appunto, il bordo piscina, i piatti delle docce, le assi dei wc...).
Del tutto innocue per la salute, le verruche possono, però, essere particolarmente fastidiose, soprattutto se compaiono sulla pianta del piede. Non curate, tendono a scomparire in un tempo variabile che va da 6 mesi a 2 anni.
Nel caso in cui, però, dovessero risultare particolarmente fastidiose, diverse sono le metodologie di intervento:
- crema da applicare localmente
- elettrocoagulazione ottenuta bruciando la verruca con un lieve scarica elettrica
- crioterapia, ottenuta utilizzando azoto liquido
- laser terapie

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Liberta-estate

12 cose che i bambini devono fare durante l'estate

Estate, per un bambino, significa, soprattutto, libertà. Libertà dalla scuola, dagli impegni del pomeriggio, libertà di correre e giocare all'aria aperta. Di trasgredire, di quando in quando alle regole date. Ecco un elenco di 12 cose che, secondo noi, i piccoli dovrebbero sperimentare in questi mesi estivi.

continua »
passeggiateguinzaglio_cv

Bambini al guinzaglio. Favorevoli o contrari?

In Inghilterra pare essere una prassi consolidata e molto usata dalle mamme. In Italia l'idea di portare in giro il bimbo 'al guinzaglio' fa storcere un po' il naso. Sono utili, quindi, o no le redinelle? E se sì, in quali casi?

continua »
primosoccorso_cv

Primo soccorso: ferite

Come comportarsi in caso di ferite, tagli, sbucciature... per evitare infezioni.

continua »
pronto intervento_cv

I bambini. Come proteggerli. Come soccorrerli

Un corso di pronto soccorso chiaro, semplice e certificato per tutti. Presentato a Palazzo Marino, aggiornato secondo le nuove normative europee, torna il video I nostri bambini. Come proteggerli. Come soccorrerli.

continua »
Cerca altre strutture