Sciroppo di lumaca contro la tosse. Serve davvero?

É uno degli sciroppi omeopatici contro la tosse più conosciuto e usato dalle mamme. Quelle che lo hanno provato, dicono che funzioni per placare gli attacchi di tosse notturni. Sarà vero? In base a quale principio funziona?

Articoli Correlati

di Manuela Magri
Le proprietà cicatrizzanti e antiossidanti della bava di lumaca sono note da tempo, tanto che da sempre viene utilizzata in cosmesi, soprattutto per la cura di acne e bruciature.
Ricca, poi, di collagene, vitamina A, E, C, acido glicolico, allantoina ed elastina, la bava di lumaca è anche una preziosa alleata di bellezza, stimolando la rigenerazione cellulare, migliorando la compattezza della pelle, idratando e ammorbidendo l'epidermide, rendendola più luminosa e ossigenata.


Tra gli innumerevoli benefici che apporta, idratazione, effetto lenitivo, potere nutritivo e rigenerante, efficacia antirughe, efficacia antismagliature, efficacia contro acne, macchie e cicatrici.

Dal punto di vista 'farmacologico', invece, la scoperta delle sue virtù è relativamente più recente. La bava di lumaca, infatti, viene utilizzata come ingrediente nella preparazione di sciroppi omeopatici per la tosse per le sue virtù espettoranti e fluidificanti sul catarro. In pratica, gli enzimi in essa contenuti, modificano le secrezioni bronchiali, alterandone la vischiosità e rendendolo più fluido, cosa che permette la mobilizzazione e l'eliminazione dai bronchi. Infine, i principi attivi in essa contenuti, aiutano a ricostruire l'epitelio danneggiato della laringe e dei bronchi.

Insomma, un vero toccasana naturale molto apprezzato dalle mamme. Strano, ma vero, infatti, lo sciroppo a base di bava di lumaca sembrerebbe funzionare davvero per le affezioni alle prime vie respiratorie, migliorando la situazione in poco tempo e senza alcun effetto collaterale (ecco perché viene utilizzato anche per bambini molto piccoli).
Va da sé che per problemi più gravi (laringiti, bronchiti, broncilliti....) è necessario rivolgersi al proprio pediatra ed, eventualmente, fare ricorso a una terapia antibiotica.
Ma come auto medicamento, questo è un ottimo strumento, relativamente economico (gli sciroppo a base di bava di lumaca, facilmente reperibili in farmacia/erboristeria) hanno un costo che difficilmente supera i 16€ a flacone.

ALTRI RIMEDI NATURALI E CASALINGHI CONTR LA TOSSE
Più che rimedi contro la tosse (che, per inciso, è solo un mezzo attraverso il quale l'organismo cerca di liberarsi del catarro e che, quindi, non andrebbe 'curata', ma indagata per capire cosa effettivamente nasconde), i classici rimedi casalinghi della nonna servono per addolcire la gola e la laringe e rendere più fluido il catarro in modo che espellerlo sia, poi, meno faticoso.
Si va dal classico latte caldo con miele (ricordando, però, che il miele non andrebbe somministrato ai bambini sotto l'anno di età per il rischio botulino) al miele fatto bollire con il succo di un limone ai vapori (questi ultimi, tra l'altro, consigliati anche dai pediatri come validi strumenti per contrastare raffreddore, tosse e infezioni alle vie respiratorie).


  • Commento inserito da Giusj il 23 novembre 2017 alle ore 12:34

    Da che era si può dare ai bimbi?

  • Commento inserito da sabrina il 9 gennaio 2017 alle ore 15:53

    Nn ê sempre vero che gli sciroppi comunemente venduti in Farmacia ë parafarmacia siano Piu efficaci di alcuni rimedi naturali...dimostrazione ê ke nonostante sciroppo ë pastiglie Io sia peggiorata... A tale proposito leggevo l'articolo riguardante lo sciroppo di bava di lumaca.. Per capire se poteva essermi D'Aiuto in questo caso ...

  • Commento inserito da Elena il 4 marzo 2016 alle ore 22:32

    L'articolo è interessante però ci tengo a sottolineare che quello di cui parli non è un prodotto omeopatico...si tende a far confusione fra omeopatico, erboristico e naturale, ma l'omeopatia usa un procedimento particolare che nulla ha a che fare con i tradizionali metodi curativi. Usare un termine per l'altro porta solo a una gran confusione. Nello specifico, i principi dei prodotti naturali sono riconosciuti e testati dalla scienza. Quelli omeopatici no.

  • Commento inserito da trere giuseppe il 4 novembre 2015 alle ore 09:07

    tutti rimedi che lasciano il tempo che trovano ,ponendo i presupposti per bronchiti o peggio con relativo uso di antibiotici. Meglio usare sciroppi classici dai risultati più certi e anche più economici

  • Commento inserito da Nadia il 19 ottobre 2015 alle ore 12:05

    direi ottimo per i bambini e anche per gli adulti. va però secondo me ricercata la causa della formazione del muco per risolvere il problema alla radice. ad esempio mio figlio è intollerante a latte vaccino e derivati e prima di scoprirlo ha passato mesi ad avere una tosse con catarro alto.

  • Commento inserito da maria il 1 ottobre 2015 alle ore 10:30

    Avevo una brutta tosse con dolore alle spalle ho cominciato a prendere lo sciroppo di lumache 2/3cucchiai al giorno,sto molto meglio,lo do anche ai miei figli,riducendo un po le dosi. Funziona!

  • Commento inserito da francesca il 27 settembre 2015 alle ore 18:53

    Uso il kalumax per i miei figli ottimo!! la bava di lumaca è un ottimo fluidificante del catarro ritengo sia il migliore sciroppo mai usato (prima usavo stodal e drosetux ma nulla...)

  • Commento inserito da Alessandra il 9 agosto 2015 alle ore 18:41

    anche mio figlio soffre spesso di tosse e nessun medico e riuscito mai a dare la terapia giusta

  • Commento inserito da Manuela il 26 giugno 2015 alle ore 17:26

    Buongiorno, circa l'omeopatia mi riferivo al commento di Giovanni del 3 aprile. dice che è una truffa ed è acqua!

  • Commento inserito da Manuela (redazione) il 26 giugno 2015 alle ore 11:21

    Salve Manuela, grazie per essere intervenuta.

    Il miele non va dato ai bambini sotto l'anno di età. Dopo non ci sono problemi. E come forma di dolcificante è sicuramente da preferire allo zucchero. In merito al resto, sciocchezze sull'omeopatia, non ho capito a cosa si riferisce. A presto

  • Leggi tutti i commenti

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Libri-sotto-albero2017

3 libri stupendi da mettere sotto l'albero di Natale

Si dice che a regalare libri non si sbaglia mai. Se poi i libri, oltre a essere interessanti, sono anche divertenti e belli da sfogliare, ancora meglio. Ecco 3 titoli per bambini dai 5 anni in su da mettere sotto l'albero di Natale.

continua »
Scandinavia

Gli Scandinavi lo fanno meglio

Punto di riferimento per il design, il sistema scolastico, il welfare, la cultura hygge, gli Scandinavi stanno imponendo ovunque anche il modello educativo e genitoriale come il migliore del mondo. Ecco le 6 ragioni per le quali in Nord Europa i bambini sarebbe più felici e i genitori più sereni.

continua »
Troppi-giocattoli

5 motivi per smettere di comprare giocattoli

Il giocattolo è il pane quotidiano del bambino. La maggior parte degli esperti, però, sottolinea come i bimbi che ne hanno pochi crescano meglio e siano più sereni. Ecco come liberarsi del superfluo.

continua »
Alfabeto-Montessori

Attività creative per insegnare a scrivere ai bambini

Seguendo il metodo Montessori, ecco alcune attività ludiche e creative allo stesso tempo da proporre ai bambini per insegnar loro a leggere. 

continua »

Cerca altre strutture








Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network