App: le novità per smartphone e tablet

Per smartphone e tablet, utilizzabili sui principali dispositivi, ecco una selezione di applicazioni destinate ai più piccoli sviluppate da Jekolab, agenzia specializzata nella realizzazione di app educative rivolte a bambini dai 3 ai 12 anni.

Articoli Correlati

App: le novità per smartphone e tablet



Jekolab, nata a Torino nel 2011, è specializzata nella realizzazione, produzione e commercializzazione di applicazioni educative destinate al target dei più piccoli, dai 3 ai 12 anni.
L'idea che sottende a tutte le creazioni è di sfruttare le nuove tecnologie e le dimensioni offerte dai tablet dando vita a prodotti capaci di attrarre i piccoli in modo divertente e, al contempo, rivelandosi anche utili per il loro sviluppo cognitivo. Le applicazioni create da Jekolab sono, quindi, caratterizzate da ambienti ricchi di stimoli e messaggi, interattive quanto basta per coinvolgere attivamente i bambini e realizzate con la supervisione della Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli Studi di Torino che ne certifica la qualità e l'indirizzo formativo.

CAPPUCCETTO ROSSO E I LUPI
Disponibile in 5 lingue (Italiano, Inglese, Spagnolo, Portoghese e Francese), destinata a bambini dai 4 anni in su, Cappuccetto Rosso e i lupi prende spunto dalla favola dei fratelli Grimm per accompagnare i bambini in un viaggio ricco di interazioni (i piccoli dovranno aiutare Cappuccetto a preparare la torta per la nonna, a raccogliere i fiori, a giocare a nascondino con le amichette, addirittura, dovranno aiutare il lupo a travestirsi di nonna) durante il quale non solo potranno ascoltare la fiaba narrata con la voce di mamma o papà precedentemente registrata, ma potranno divertirsi con i tanti giochi proposti in un percorso di lettura, ascolto e fruizione assolutamente innovativo. Disponibile qui a 1,79€.


VIAGGIO SULLA LUNA
Verne e il capolavoro del cineasta francese Méliès Viaggio nella Luna sono le fonti alle quali ci si è ispirati per la realizzazione di questa app destinati ai bambini più grandi. Si tratta di una favola piena di effetti speciali e citazioni che si presenta come un vero e proprio viaggio da fare con un gruppo di buffi personaggi su un razzo in partenza alla volta della Luna. Come tante creazioni targate Jekolab, combina lingua parlata e lingua scritta ed è disponibile in Inglese, Italiano, Spagnolo, Cinese e Francese. Disponibile qui

Sul sito di Jekolab ne troverete tantissime altre. Anche destinate al target dei piccolissimi, sotto i sei anni. Come quelle della serie Ditamatte, per imparare a colorare, per giocare con i numeri e l'alfabeto, per riconoscere le forme....

Commenta questo articolo
  • Commento inserito da Anita il 27 gennaio 2014 alle ore 10:52

    Ma voi davvero pensate che piazzare nelle mani di un bambino un tablet o uno smartphone sia educativo e stimoli la sua creatività? Io sono allibita! Credo che la creatività dei bambini si stimoli in altro modo. Ma evidentemente vivo fuori dal mondo io. Boh!

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
COPERTINA come-indossare-le-ballerine-dai-unocchiata-a-un-po-di-idee-di-styling-per-bambine

Come indossare le ballerine? Dai un'occhiata a un pò di idee di styling per bambine

Con l'arrivo della bella stagione, non solo gli adulti, ma anche i bambini sentono il bisogno di abbandonare stivali e scarponcini e di indossare delle scarpe più leggere come le ballerine, un classico intramontabile nel guardaroba di ogni bambina. Con il loro grazioso design e il comfort imbattibile, sono perfette per ogni occasione, dalla scuola alla festa di compleanno. Comode e raffinate, fanno sentire le bambine delle vere principesse. Ecco cinque idee creative per far indossare le scarpe da ballerina alle bambine in modo stiloso e divertente.  

continua »
bambino2 felice_cv

12 cose che rendono felice un bambino

Sottotitolo: senza mettere mano al portafogli. Ossia quali sono le cose che i bambini amano fare e che possono essere proposte loro che non prevedano spese e che non rientrino nella categoria 'vizi'.

continua »
bambino felice_cv

10 cose da dire che rendono felice un bambino

La tendenza è quella di dire al bambino quello che non deve fare. Spesso il suo operato viene messo in discussioni con frasi fortemente negative che minano l’autostima del piccolo. Con i figli si tende a essere più critici che costruttivi. Cosa dire, invece, a un bimbo per renderlo più felice?

continua »
disagicibo_cv

Le difficoltà dei bambini a tavola: disagi o disturbi?

 Disturbi e disagi alimentari non sono la stessa cosa. In entrambi i casi, però, spesso c'è una richiesta di attenzione da parte del bambino che attraverso il cibo manifesta problemi di altro genere.

continua »
Cerca altre strutture