Paese che vai, casa che trovi!

Il concorso, indetto per l'anno scolastico 2012-2013, si rivolge ai bambini della scuola dell'infanzia e primaria e invita le classi a scoprire le diverse tipologie di abitazione, di ieri e di oggi, che caratterizzano il territorio italiano.

Articoli Correlati

Paese che vai, casa che trovi!


Al via il concorso nazionale per l'anno scolastico 2012/2013 rivolto alle Scuole di Infanzia e Primaria indetto dal FAI in collaborazione con Staedtler che invita i bambini a scoprire le diverse tipologie di abitazione, di ieri e di oggi, presenti sul territorio italiano e a raccogliere i risultati della ricerca in un album, illustrato con disegni, fotografie, collage, descrizioni.

 
LE MODALITà DI SVOLGIMENTO E SCOPO DEL CONCORSO

A tutte le classi che vorranno partecipare, Staedtler fornirà  i kit da disegno per contribuire alla realizzazione degli elaborati, che dovranno essere consegnati al FAI entro il 27 marzo 2013.


Scopo dell'iniziativa é quello di sviluppare nei bambini atteggiamenti di maggiore attenzione e responsabilità  verso il paesaggio italiano a partire dall'osservazione dei luoghi dell'abitare che rivestono un particolare valore identitario per la collettività  e che colpiscono in modo particolare la loro fantasia.
La partecipazione al concorso é gratuita: basta scaricare il modulo d'iscrizione sul sito www.faiscuola.it, compilarlo e rimandarlo via fax al numero 02-48193631.

In seguito all'iscrizione, le classi riceveranno un manuale guida per l'insegnante che illustra le varie fasi operative e il kit da disegno offerto da Staedtler. Inoltre, avranno la possibilità , tramite apposite chiavi d'accesso contenute nel manuale, di scaricare dal sito anche approfondimenti e schede operative.
Le classi concorreranno per un primo premio e un secondo premio nazionali, che consistono in strumenti didattici per la classe, assegnati da una giuria qualificata nominata dal FAI. Novità  di quest'anno é la speciale sezione Classi Amiche FAI: le classi iscritte o che si iscriveranno al FAI, oltre a concorrere per l'assegnazione dei premi nazionali, parteciperanno a una ulteriore selezione per l'assegnazione di 20 premi regionali.

Infine, le classi iscritte a Paese che vai, casa che trovi potranno usufruire di un'ulteriore opportunità  e partecipare alla giornata mondiale del disegno World Kids Colouring Day 2013 promossa da Staedtler che si svolge il 6 maggio di ogni anno e coinvolge i bambini di tutto il mondo.
Le iscrizioni apriranno a gennaio 2013 sul sito www.world-kids-colouring-day.it e daranno diritto alle classi iscritte di ricevere lo Starter Kit 2013 - World Kids Colouring Day contenente gadget e materiale utile per allestire l'evento.

 

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
DAD-ScuolaElementareADistanza

Come organizzare lo studio per la didattica a distanza

Torna l'incubo della DAD per molti bambini della scuola primaria, costretti a passare 4, 5, 6 ore davanti a un monitor per seguire le lezioni e interrogazioni. Ecco come attrezzare la loro postazione.

continua »
Piedibus2021

Piedubus: l'autobus che va a piedi

Il Piedibus è una carovana di bambini che vanno a scuola in gruppo, accompagnati da due adulti, un “autista” davanti e un “controllore” che chiude la fila. Ecco come funziona e perché sarebbe bello fosse attivo in tutte le scuole d'Italia.

continua »
TikTok_Privacy

Tik Tok obbligato a verificare l'età dei suoi iscritti

Dopo il caso drammatico della bambina di Palermo morta nel tentativo di superare una challenge lanciata su Tik Tok, il Garante della Privacy è intervenuto a tutela dei minori: ora il social network dovrà verificarne l'età.

continua »
KidsCookIt

Kids Cook it. Il primo club di cucina per bambini

Un modo diverso di vivere la 'cucina' con i più piccoli. Kids Cook it è un vero e proprio club che permette di avvicinare i bimbi al tema del food attraverso una serie di laboratori, da fare a casa, pratici e divertenti. Ecco come funziona.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana



I piú cliccati
Seguici sui network