Un regalo speciale per San Valentino

Per San Valentino, e non solo per il proprio marito/moglie, compagno/compagna, un gesto d'amore anche per gli animali: un regalo speciale per sostenre i progetti del WWF in difesa degli animali.

Articoli Correlati


San Valentino merita certamente di essere festeggiato con un gesto unico, un gesto che verrà ricordato: ecco quindi che si presenta l’occasione per fare davvero qualcosa di diverso dal solito, presentando alla metà del proprio cielo – o a tutta la propria famiglia... chi non è innamorato dei propri figli e dei propri compagni? – un regalo veramente unico.
L’occasione davvero speciale la offre WWF: la sua campagna per l’adozione degli animali in via d’estinzione, infatti, continua, e fornisce sia l’occasione per regalare qualcosa di unico che per mostrare alla propria famiglia com'è facile e interessante occuparsi in prima persona del benessere del nostro pianeta.



COME FUNZIONA SAN VALENTINO SOLIDALE?
Per contribuire a salvare un animale in via d'estinzione è sufficiente acquistare un Kit adozione con peluche WWF.

Come funziona?
Andando sulla pagina delle adozioni WWF potrete scegliere se adottare uno o più animali selezionando anche la tipologia di adozione: per i più romantici il peluche della specie scelta è d’obbligo, mentre chi desidera essere il più ecosostenibile possibile può regalare ai propri figli o compagni un approfondimento sull’animale scelto; in questo caso scheda, sfondi per desktop e lettera di Fulco Pratesi costituiranno l’adozione.

La specie che si deciderà di aiutare otterrà benefici in base alla tipologia di animale.
Qualche esempio: se si adotta un delfino, con il regalo solidale per San Valentino si aiuta il WWF a combattere la pesca illegale, ad ampliare i controlli contro le reti a strascico per evitare i rigetti e a proteggere l’ecosistema marino.
Se si ama il lupo, si può sostenere la causa della specie dando vita a storie come quelle di Giulietta e Slavc: sono due lupi, lei italica, lui balcanico, che si sono conosciuti nel 2012. Questa storia documenta il primo caso di congiunzione di un esemplare di lupo appartenente alla popolazione balcanica di provenienza da un branco in Slovenia con un esemplare di sesso opposto appartenente alla popolazione appenninica.
Slavc arriva nel veronese a marzo 2012 e negli alti pascoli dei Monti Lessini incontra Giulietta. Questa primavera questa coppia si è riprodotta per la seconda volta, dando alla luce 7 splendidi cuccioli!
Tutto questo è stato possibile solo grazie a chi ama davvero gli animali: tramite le adozioni WWF è stata permessa la creazione di un corridoio biologico, che è l’unico modo tramite cui specie di aree diverse del pianeta possono congiungersi. La vita ha bisogno di fluire e rinnovarsi, quale migliore occasione per dimostrare che teniamo davvero al nostro Pianeta, e quindi alla nostra famiglia, ai nostri bambini, ai nostri cari se non uno splendido regalo solidale per San Valentino?

Per maggiori informazioni adozioni.wwf.it

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Picnic-Pasquetta2019

Picnic di Pasquetta

Tradizionale la gita fuori porta il Lunedì dell'Angelo. Qualche ricetta adatta per un picnic all'aperto e qualche idea per organizzare la gita.

continua »
AlberoPasqua2019

Hai detto albero di Pasqua?

Da una tradizione antica di derivazione nordica, l'idea di addobbare un ramo in segno di prosperità e rinascita. Ecco come si addobba l'albero di Pasqua.

continua »
Pasqua-decorazioni-2019

Decorazioni pasquali con i bambini

Cinque idee per creare divertenti decorazioni a tema pasquale con l'aiuto dei bambini. Facili e veloci, possono essere realizzate da bimbi di tutte le età con materiale facilmente reperibile in casa.

continua »
Caccia-uova-Pasqua2019

Caccia alle uova di Pasqua: come organizzarla

Come decorare i cestini. Come travestire i bambini da coniglietto. Dove nascondere le uova. Come aiutare i piccoli nella caccia. Tante idee e suggerimenti per organizzare la caccia alle uova di Pasqua con i bambini.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network