10 domande per la baby sitter

Cercate una baby-sitter? Ecco una lista di domande per il colloquio, sulle cose che è necessario sapere prima di assumere una persona che passerà molto tempo con vostro figlio.

Articoli Correlati

10 domande per la baby sitter


Le vacanze volgono al termine. Molte mamme a breve torneranno al lavoro e, soprattutto, di trovare qualcuno che si prenda cura dei bimbi durante la giornata. Sia che i piccoli vadano all’asilo o a scuola (quindi, non necessitino di un’assistenza a tempo pieno), sia che vengano lasciati da soli per la prima volta (sono numerose, infatti, le mamme che decidono di tornare al lavoro a settembre dopo il congedo di maternità e l’eventuale permesso facoltativo), la scelta della baby sitter rappresenta un momento fondamentale per tante famiglie costrette ad affidare ad estranei i propri pargoli.
Le possibilità, naturalmente, sono infinite:
ci si può rivolgere a agenzia specializzata accettando di pagare una quota aggiuntiva per la selezione del personale; si può optare per la classica figlia di amici che sta cercando qualcosa per arrotondare le entrate mensili; si può desiderare una figura professionista in grado di intervenire in qualsiasi momento e situazione oppure optare la studentessa referenziata che già si prende cura dei figli di amici e conoscenti; si può decidere per la ragazza alla pari che in cambio di vitto, alloggio e un paio di giorni liberi alla settimana si occupa dei bambini insegnando loro, eventualmente, anche la propria lingua madre.


Insomma, le possibilità sono molteplici. In tutti i casi, però, è fondamentale capire quali sono le proprie esigenze e, di conseguenza, stabilire una lista di domande da sottoporre alla candidata.

 


LE 10 DOMANDE ESSENZIALI PER LA SCELTA DELLA TATA

  1. Eventuali esperienze pregresse
     
  2. Motivi del cambio (qualora la ragazza non sia alla sua prima esperienza)
     
  3. Disponibilità di tempo e orari
     
  4. Disponibilità di tempo e orari in caso di ritardi o imprevisti dell’ultimo momento
     
  5. Possesso di patente e, in caso, di automobile (utile per i bambini più grandi qualora debbano essere accompagnati a corsi e attività extra-scolastiche)
     
  6. Descrizione di una giornata tipo con i bimbi
     
  7. Titolo di studio e capacità o meno di aiutare i piccoli nei compiti scolastici
     
  8. Fumatrice o non fumatrice
     
  9. Tempo necessario per raggiungere i bambini e mezzi di trasporto utilizzati per farlo (una persona che deve prendere un treno per giungere a destinazione è decisamente più soggetta a ritardi e imprevisti rispetto a chi si muove con mezzi autonomi, in particolare bici e motorino).
     
  10. Richiesta economica

 

 
DOPO LA SCELTA

Una volta effettuata la propria scelta, è bene offrire alla ragazza la possibilità di un periodo di prova che servirà a lei per capire se il tipo di lavoro potrebbe interessarla o meno, e alla famiglia per metterla alla prova e testare, dopo un paio di settimane, l’umore dei bambini nei suoi confronti.

 
 

 


Commenta questo articolo
  • Commento inserito da nurmambyetova elvira il 6 settembre 2011 alle ore 12:28

    babysiter

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Outfit-allattamento

Allattare con stile

Tre consigli per scegliere l'outfit più adatto durante l'allattamento che sia comodo e al contempo femminile ed elegante.

continua »
VRS-VirusRespiratorioSincinziale

RSV: il virus che colpisce i neonati

Si chiama Rsv, virus respiratorio sinciziale, ed è il virus arrivato dalla Francia che proprio in questi giorni sta circolando tra i neonati con non pochi problemi di salute.

continua »
Psicomotricita2021

Psicomotricità infantile: a cosa serve

Spesso consigliata in caso di problemi neuropsichiatrici o quando ci sono dei rallentamenti nello sviluppo, la psicomotricità è una disciplina che punta al potenziamento dello sviluppo del bambino.

continua »
Elimination-Communication

Elimination Communication

Sembra incredibile, ma si può. Abituare il bambino sin dalla nascita non utilizzare il pannolino è possibile attraverso il metodo dell'Elimination Communication. Lo confermano anche i pediatri.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana



I piú cliccati
  • Metodo-di-studiio

    5 regole per imparare a studiare

    Come trasmettere ai bambini della Scuola Primaria un metodo di studio che li faciliti nell'apprendimento delle lezioni e li aiuti quando devono ripetere un...

    continua »
  • Treno-Folliage2021

    Il treno del folliage

    Ultimi giorni per godere della magia dell'autunno e delle foglie che cambiano colore. Fino al 14 novembre è ancora possibile prenotare un tour sul famoso...

    continua »
  • Ricette-funghi-2021

    Ricette con funghi

    Ricco di nutrienti e proprietà che aiutano a rafforzare il sistema immunitario, il fungo è per antonomasia il simbolo dell'autunno. Di seguito,...

    continua »
  • Esperienze-autunnali-da-vivere

    Esperienze d'autunno

    Ogni stagione può diventare l'occasione per far vivere al bambino esperienze che si porterà dietro per sempre. Queste sono quelle che dovrebbe...

    continua »
  • Educazione-lettura-bambini2021

    Come appassionare i bambini alla lettura

    L'educazione alla lettura è un processo lungo che richiede tempo e che non sempre avviene in modo automatico. Anzi, spesso il confronto con smartphone e tablet...

    continua »
  • Outfit-allattamento

    Allattare con stile

    Tre consigli per scegliere l'outfit più adatto durante l'allattamento che sia comodo e al contempo femminile ed elegante.

    continua »
Seguici sui network