Decalogo antipuntura

Come difendersi dalle punture degli insetti e un'incredibile novità proveniente dagli USA dove un ricercatore della Florida ha scoperto che il pepe terrebbe lontane le zanzare.

Articoli Correlati

Decalogo antipuntura



Vero flagello estivo, le zanzare (ne esistono più di 3000 specie, ciascuna con caratteristiche sue proprie), sono attratte dagli ambienti caldi e umidi, dal calore, dall'anidride carbonica, dai profumi molto intensi.
I bambini, poi, rappresentano dei veri e propri bersagli per le zanzare innanzitutto per via della loro pelle sottile e, di conseguenza, facilmente penetrabile. In secondo luogo, perché sono facili da raggiungere e hanno il sonno piuttosto profondo.
Sebbene, dunque, le punture di zanzara, per lo meno in Italia, non rappresentino un vero pericolo per la salute (salvo casi di allergia dichiarata), prevenirle è un modo per godersi a pieno le serate trascorse all'aperto garantendosi un riposo non disturbato durante la notte.


 

  1. Se possibile, indossare abiti chiari in fibre naturali con maniche e pantaloni lunghi in particolare nelle ore che precedono e seguono il tramonto e la sera. Evitare i tessuti sintetici che provocano un'eccessiva sudorazione.

     
  2. Portare calze e scarpe(meglio se chiuse).
     
  3. Utilizzare prodotti insetto-repellenti scegliendo marche che rispettino l'equilibrio della pelle. Le applicazioni vanno ripetute più volte nell'arco della serata.
     
  4. In caso di abbondante sudorazione, proteggersi con prodotti specifici. Le zanzare, infatti, sono attratte dal sudore.
  5. Evitare ambienti eccessivamente umidi, soprattutto nel tardo pomeriggio e nelle prime ore della sera, quali, per esempio, rive di fiumi o laghi, stagni. In prossimità dell'acqua, infatti, la concentrazione di insetti aumenta notevolmente.
  6. Dove possibile, installare zanzariere alle finestre che rappresentano il miglior strumento per tenere lontani gli insetti. È consigliato anche proteggere con la zanzariera la culla e i lettini dei bimbi molto piccoli.
     
  7. Evitare di lasciare luci accese quando si soggiorna in casa in orari serali. Zanzare, insetti e moscerini, infatti, sono molto attratti dalla luce.
     
  8. Non lasciare acqua stagnante in vasi e sottovasi.
     
  9. Coprire cibi e bevande (specialmente se molto zuccherine) che rappresentano una fonte di attrazione per gli insetti.
     
  10. Di fronte ad api e vespe evitare i movimenti bruschi e improvvisi
    PEPE CONTRO LE PUNTURE
    É stato il ricercatore americano Alan Katritzky dell'Università della Florida l'ultimo stuioso a mettere a punto un potente antirepellente antipuntura. Chiamato, infatti, a realizzare un prodotto da applicare sulla pelle più forte e resistente degli altri, lo scienziato ha, infatti, scoperto che le acilpiperidine, sostanze contenute nel pepe, contenevano un principio in grado di tenere lontane le zanzare più forte dello dietilentoluamide o DEET, composto standard per i repellenti da applicare sulla pelle.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
passeggiateinvern_cv

Passeggiate invernali

Una passeggiata nel parco nelle giornate fredde anche con bambini di pochi giorni di vita, Prendendo tutte le precauzioni del caso.

continua »
foto per sito mammecreative (1)

Come scegliere il biberon giusto

La scelta del biberon giusto è una decisione cruciale per ogni genitore. Questo strumento, apparentemente semplice, gioca un ruolo fondamentale nello sviluppo e nel benessere del neonato. 

continua »
babysitter_cv

10 domande per la baby sitter

Cercate una baby-sitter? Ecco una lista di domande per il colloquio, sulle cose che è necessario sapere prima di assumere una persona che passerà molto tempo con vostro figlio.

continua »
rumorebianco_cv

I neonati e il rumore bianco

Costante, leggero, ripetitivo, il rumore bianco è un suono in grado di conciliare il sonno e rilassare la mente. Funziona sia con i grandi che con i piccini, ma è formidabile con i neonati che sembrano trovare subito calma e tranquillità.

continua »
Cerca altre strutture