Il guardaroba per l’estate

Vestiti estivi. Comodi, freschi, in tessuto naturale, traspiranti. Così dovrebbero essere i capi d’abbigliamento dei bambini per i mesi estivi.

Articoli Correlati

Il guardaroba per l’estate


I bambini, soprattutto quelli molto piccoli, soffrono enormemente il caldo. Sono loro, infatti, insieme agli anziani, i più esposti ai rischi che le ondate di calore eccessivo comportano per la salute. Ecco perché, nei mesi estivi, è necessario adottare alcuni accorgimenti anti-caldo, sia per ciò che concerne le abitudini alimentari (consumare cibi ricchi di vitamine, fibre e sali minerali, evitando i grassi, i fritti e gli alimenti troppo calorici), sia per quanto riguarda le proprie abitudine quotidiane (evitare di uscire nelle ore più calde, chiudere le tapparelle o le persiane durante il giorno lasciando le finestre aperte di notte e al mattino presto, effettuare brevi docce tiepide nell’arco della giornata preferendole ai bagni caldi…), sia per quelle che sono le scelte in fatto di abbigliamento.
A questo proposito, dunque, ecco alcuni consigli per rendere veramente estivo il guardaroba dei bimbi (e il proprio).


 

  1. Scegliere solo tessuti naturali quali, per esempio, cotone e lino. Non solo lasciano traspirare la pelle evitando il rischio di irritazioni dovute al sudore, ma consentono lavaggi frequenti anche a basse temperature.
  2. Optare per i colori chiari. Perfetti il bianco, il beige, l’azzurro, il rosa, il giallo… Leggere sempre le etichette per il lavaggio. A basse temperature, però, è probabile che i colori non perdano. In questo modo sarà possibile effettuare un numero ridotto di bucati.
  3. Scegliere abiti comodi, non eccessivamente stretti, in modo da far “circolare l’aria”. Perfetti i camicioni e i prendisole, i calzoncini in cotone, le magliette larghe. No a jeans, minigonne, pantaloni lunghi…
  4. Da evitare l’uso di scarpe chiuse o da tennis. Perfetti sia per i maschietti che per le femminucce i sandali e le scarpine in tela. I neonati possono essere lasciati a piedi scalzi mentre vanno a spasso sul passeggino.
  5. Dal momento che durante l’estate i bimbi trascorrono molto tempo all’aria aperta e si macchiano più frequentemente (di erba, gelato, terra…), optare per modelli semplici da lavare, che non si rovinino in lavatrice e che possano essere lavati facilmente in casa.

 

Per saperne di più sui tessuti, il bucato, i consigli antimacchia… cliccate qui.


Questo articolo è sponsorizzato

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Rotavirus

Cosa ne sai del Rotavirus?

#unapreoccupazioneinmeno è la campagna che vuole diffondere tra le famiglie una maggiore consapevolezza sulle insidie del Rotavirus.

continua »
Provenzali-linea-infanzia

Biologici e sostenibili. Così i prodotti per la prima infanzia

Sono biologici, sostenibili e certificati dal WWF i nuovi prodotti della linea I Provenzali pensati per la prima infanzia. Per mamme green, attente alla salute dei bambini. E del pianeta.

continua »
Movimento-neonati

Attività fisica del neonato

Dai primissimi mesi fino ai 2 anni, ecco come aiutare il bambino a prendere confidenza con il suo corpo e con lo spazio circostante attraverso il movimento e l'attività fisica.

continua »
Netflix-serieBebe

Bebè: viaggio nel primo anno di vita

Dalla natura all'educazione, una docuserie su Netflix esplora le rivoluzionarie teorie scientifiche che rivelano come i neonati scoprono la vita durante il primo anno di età.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network