In forma dopo il parto

Alimentazione sana ed equilibrata. Esercizi fisici mirati. Capacità di ritagliarsi 10 minuti di tempo per prendersi cura di se stesse. Così si torna in forma dopo il parto.

Articoli Correlati

Tornare il forma dopo il parto è possibile senza per questo togliere tempo al bimbo appena nato. Non è solo una questione estetica. Una mamma che si piace e che sta bene col suo corpo, è una mamma serena, capace di trasmettere la sua serenità al bambino. I primi mesi dopo la nascita del piccolo, infatti, sono particolarmente delicati per la neomamma che da una parte si vedrà subissata di compiti e responsabilità che non potrà non assolvere, dall'altra dovrà imparare ad accettare i cambiamenti intervenuti nella sua vita imparando, come prima cosa, ad accettare se stessa e le trasformazioni che il suo corpo ha subito.
Ecco perché, sin dalle prime settimane dopo il ritorno dall'ospedale, è fondamentale che la donna riesca a ritagliarsi 10 minuti tutti per sé, per rilassarsi e prendersi cura di se stessa.

Una dieta sana ed equilibrata


Se durante la gravidanza l'alimentazione è stata corretta, diversificata, sana, la neomamma non tarderà a tornare al suo peso forma e già dopo un anno dal parto avrà perso i chili di troppo acquisiti durante la gestazione.
Nel periodo dell'allattamento, però, è sconsigliato sottoporsi a una vera e propria dieta ipocalorica. Soprattutto per le mamme che allattano al seno, infatti, è fondamentale che l'alimentazione sia completa, ricca di tutti i nutrimenti necessari per il proprio sostentamento e per quello del bambino.

Esistono, però, alcune accortezze che sarebbe bene che la neomamma adottasse per ritrovare il prima possibile la sua forma ideale:
 
  • bere almeno due litri di acqua al giorno
  • Evitare i cibi grassi, le fritture, i dolci
  • Privilegiare gli alimenti ricchi di fibre, sali minerali, vitamine (frutta, verdura, legumi…)
  • Consumare almeno due volte al giorno il pesce, cotto possibilmente al forno, al vapore o alla griglia e condito con olio extra vergine d'oliva, limone, erbe aromatiche
  • Non superare le 2000 calorie al giorno
  • Per non alterare il gusto del latte, evitare alcuni alimenti quali cipolle, cavoli, aglio, broccoli, spinaci…

     

    Una ginnastica 'quotidiana'
    Nelle prime settimane dopo il parto, la neomamma non avrà certo il tempo per frequentare una palestra o un centro sportivo. Ciò non significa che non possa fare ginnastica. Semplicemente, si tratterà di una ginnastica diversa legata alla vita di tutti i giorni.

  • Con il bambino, effettuare lunghe passeggiate all'aperto, spostandosi a piedi con la carrozzella e abbandonando, laddove non è proprio indispensabile, l'auto.
  • Se possibile, evitare l'uso dell'ascensore preferendo le scale. Sarà come uno step naturale che ripetuto quotidianamente darà alla fine i suoi frutti.
  • Iscriversi con il neonato a un corso di acquaticità neonatale che darà la possibilità a mamma e bambino di muoversi assieme in un ambiente familiare e sicuro qual è l'acqua.
  • In casa, dedicare 10 minuti al giorno all'esecuzione di alcuni semplici esercizi utili per ricreare il tessuto addominale, rinforzare gambe e braccia, tonificare seno e glutei.

     

    Creme e massaggi
    Nonostante i tanti impegni che assillano la neomamma nei primi mesi di vita del bambino, è bene che questa riesca sempre a ritagliarsi almeno 10 minuti di tempo per prendersi cura di se stessa, rilassarsi, recuperare le energie spese nella cura del bebè.
    Una buona abitudine (che andrebbe presa anche nel periodo della gravidanza) consiste nell'utilizzare tutti i giorni prodotti specifici per la cura del corpo, dalle creme tonificante antismagliature agli impacchi per i capelli (che dopo il parto risulteranno spenti, opachi, sfibrati e tenderanno a cadere abbondantemente), dalle creme per il viso a quelle per il seno (queste ultime fondamentali per mantenere ben elastica la pelle del seno che tanti cambiamenti subisce durante la gestazione prima e l'allattamento poi).
    Inoltre, per chi ne ha la possibilità, consigliati i massaggi rilassanti e tonificanti, un vero e proprio toccasana per il benessere fisico e psichico della donna.


Commenta questo articolo
  • Commento inserito da michela il 27 aprile 2009 alle ore 16:13

    l'acqua frizzante può causare disturbi al pancino del bimbo?

  • Commento inserito da chiara il 5 marzo 2009 alle ore 20:31

    vorrei sapere che tipo di ginnastica potrei fare per tonificare seno,glutei,tessuto addominale e rinforzare gambe e braccia.Considerando che mia figlia ha quasi 4 mesi e sto allattando.Se è possibile avere uno schema della ginnastica da fare.Grazie mille

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Abbandono-passeggino

Guida all'abbandono del passeggino

Dopo i 24 mesi è consigliato iniziare abituare il bambino a camminare da solo abbandonando gradualmente l'uso del passeggino. Alcuni consigli.

continua »
Nanna-Doudou-Neonato

Un doudou per il neonato

È il primo pupazzetto che, normalmente, si regala al neonato. Senza bottoni o parti removibili, è formato da una copertina con una testa al centro. E va posizionato nella culla del piccolo dopo che ha “raccolto” l’odore della mamma.

continua »
igiene-neonato-cordone-ombelicale

Primi giorni con il neonato: come disinfettare il cordone ombelicale

Nei primi giorni, tra le varie cure da prestare al neonato, c'è quella del cordone ombelicale, che dovrebbe staccarsi nell'arco di 15-20 giorni in modo naturale, ma che va disinfettato per evitare problemi.

continua »
Nomi-Maschili-O

12 nomi maschili che non finiscono in O

Per le future mamme in cerca del nome per il proprio bambino, ecco un elenco di nomi maschili che non finiscono in O.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana



I piú cliccati
Seguici sui network