A passeggio nel parco col bebè

Quale occasione migliore, ora che è arrivata la bella stagione, di portare a spasso il bebè dedicandosi a lunghe passeggiate nei parchi cittadini? Per mamma e bambino un ottimo modo per rilassarsi, godere di quello che la natura cittadina può offrire e trascorrere insieme qualche ora nel verde.

Articoli Correlati

A passeggio nel parco col bebè



A passeggio con il bebè. Finalmente. Dopo il lungo inverno chiusi in casa, è arrivato il momento per tutte le neomamme di portare a spasso il piccolo, lontano dal traffico e dallo smog cittadino a godere di quello che la natura, urbana, può offrire.
E' risaputo, infatti, che le lunghe passeggiate all'aperto aiutano i bambini, soprattutto quelli molto piccoli, a rilassarsi, conciliano il loro sonno, aumentano l'appetito. Per la mamma, invece, la possibilità di staccare dalla routine casalinga, eventualmente dedicarsi a qualche lettura e, perché no, smaltire i chili presi durante la gravidanza grazie alle lunghe camminate nel verde spingendo passeggino o carrozzina.


COSA PORTARE CON SE'


Le passeggiate nel verde possono durare anche qualche ora. Potete decidere di uscire subito dopo pranzo in modo che il piccolo si addormenti dopo la poppata o la pappa. Al mattino, quando l'aria comincia a diventare più calda. Dopo il riposino del bambino del pomeriggio e prima di cena. Oppure, se per esempio siete un gruppo di amiche e avete voglia di passare qualche ora in più assieme, potreste organizzare veri e propri picnic all'aperto, portando con voi tutto quello che potrebbe esservi utile con il bambino.
Ecco una lista completa di ciò che proprio non può mancarvi:

Sotto ai sei mesi (bambini non ancora svezzati):

  • Se il bambino è allattato al seno, non avrete bisogno di nulla. Potrete fermarvi in qualsiasi momento, sotto un albero, s una panchina..., a dare da mangiare al piccolo. 
  • Se, invece, il bambino è allattato artificialmente, portate con voi la dose necessaria di latte da dare al piccolo mentre siete fuori. Se usate il latte liquido, mettetelo in un contenitore termico, eventualmente già dosato per la poppata. Altrimenti, se sapete che all'interno del parco ci sono bar che offrono la bossibilità di scaldare il latte, utilizzando gli appositi contenitori, portate la quantità necessaria di latte in polvere da miscelare, poi, con l'acqua calda. Altrimenti, preparate già il biberon con il latte a casa, tenendolo al caldo in un contenitore termico.


Sopra ai sei mesi (bambini già svezzati):

  • La merenda se state fuori nel pomeriggio (yogurt e frutta vanno messi in appositi contenitori termici. Oppure, in alternativa, è possibile acquistare gli yogurt specifici per bambini che non si trovano nel banco frigo).
  • Se pensate di stare fuori per il pranzo, preparate la solita pappa e mettetela in un contenitore termico. Portate con voi cucchiaino, bavaglino, salviettine per pulire il bimbo dopo la pappa
  • Un bicchiere a chiusura ermentica con l'acqua del bambino.


Per tutti:

  • Il necessario per il cambio del pannolino (se il parco non è attrezzato con aree cambio, come spesso accade, potrete cambiare il bambino anche sull'erba, portando con voi un telo da appoggiare sul prato)
  • Qualche gioco e/o libro
  • Una copertina o un lenzuolino caso mai dovesse alzarsi il vento 
  • Una copertura per la pioggia caso mai dovesse piovere
  • Repellente contro gli insetti specifico per i più piccoli
  • La zanzariera per il passeggino/carrozzina
  • Una coperta molto grande da stendere sul prato per giocare con il bambino
  • Un cappellino per riparare il bimbo dai raggi diretti del sole
  • Una crema solare per le giornate di sole

 

PARCHI CITTADINI: BOLOGNA E FIRENZE
Diamo il via questa settimana a una breve rubrica per imparare a conoscere più da vicino alcuni dei parchi cittadini più belli e adatti per passeggiate in famiglia, iniziando con due città del Centro, Bologna e Firenze, entrambe, per altro, caratterizzate dalla presenza di numerosi turisti che, magari, cercano uno spazio verde per rilassarsi dopo le fatiche della giornata.
A Bologna l'area verde per eccellenza sono i Giardini Margherita che si sviluppano su una superficie di 26mila mq e presentano un impianto all'inglese con spazi aperti che si alternano a zone completamente piantumate. Le aree gioco attrezzate si trovano lungo viale Bottonelli e lungo vial Polischi e sono adatti anche ai più piccini con giochi specifici per i bimbi sotto i 2 anni (dondoli a molle, scivoli...). All'interno del parco sono presenti i bagni pubblici ma al costo di 30 centesimi.
Il Giardino dei Boboli a Firenze, invece, non è un vero e proprio parco, ma un museo a cielo aperto pieno di opere d'arte e sculture degne di nota e visita. Tipico giardino all'italiana, non offre aree attrezzate con giochi per i bambini, ma è molto adatto per le passeggiate con il passeggino o la carrozzina per la tranquillità e la serenità che lo caratterizza (perfetto, quindi, con i neonati di pochi mesi).

Nelle prossime settimane vi segnaleremo altri parchi in altre città. Per il momento, però, potete dare un'occhiata allo speciale A passeggio con il passeggino offerto da Chicco che abbiamo pubblicato proprio in questi giorni. 
Troverete altre città e altri parchi con tutti i servizi e le attrezzature che offrono.
E potrete approfondire tutto quello che c'è da sapere su Chicco Urban, il nuovo passeggino trasformabile pensato per le mamme che vivono in città!

Questo articolo è sponsorizzato.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
foto per sito mammecreative (1)

Come scegliere il biberon giusto

La scelta del biberon giusto è una decisione cruciale per ogni genitore. Questo strumento, apparentemente semplice, gioca un ruolo fondamentale nello sviluppo e nel benessere del neonato. 

continua »
babysitter_cv

10 domande per la baby sitter

Cercate una baby-sitter? Ecco una lista di domande per il colloquio, sulle cose che è necessario sapere prima di assumere una persona che passerà molto tempo con vostro figlio.

continua »
rumorebianco_cv

I neonati e il rumore bianco

Costante, leggero, ripetitivo, il rumore bianco è un suono in grado di conciliare il sonno e rilassare la mente. Funziona sia con i grandi che con i piccini, ma è formidabile con i neonati che sembrano trovare subito calma e tranquillità.

continua »
inserimentonido2_cv

Inserimento al nido. I consigli dell'educatrice

Sono giorni di inizi e per molti piccolini di inserimento al nido. Ecco i consigli di un'educatrice, Vanessa Tropiano, per affrontare al meglio questo delicato passaggio. Spesso più difficoltoso per i genitori che per i bimbi.

continua »
Cerca altre strutture