Dispositivo anti-abbandono: quali caratteristiche?

Dal 7 novembre la presenza di un dispositivo anti-abbandono sul seggiolino auto del bambino è obbligatoria. Ma quali caratteristiche devono avere? Quali sono i prezzi? Quali sanzioni per chi non ne è dotato?

Dispositivo anti-abbandono: quali caratteristiche?



L'obbligo di dotare i seggiolini auto di dispositivi antiabbandono scattato il 7 novembre 2019 è stato accolto con numerose polemiche sia da parte dei genitori, impreparati a rispondere prontamente alla disposizione, sia da parte dell'associazione consumatori per la poca chiarezza nelle informazioni relative alle loro caratteristiche.


Sull'argomento avevamo parlato qualche settimana fa in questo articolo. Vediamo oggi di fare chiarezza su cosa dice la legge per indirizzare al meglio l'acquisto. 

COSA DICE LA LEGGE


I dispositivi antiabbandono sono obbligatori per legge per il trasporto di tutti i bambini fino a 4 anni di età a partire dal 7 novembre 2019. Date, però, le proteste dei genitori e dell'associazione consumatori, la ministra Paola De Micheli sta studiando in quale decreto inserire l'emendamento per permettere a tutti di adeguarsi alla normativa.
Fino a che, però, questo non viene approvato, le sansazioni per i trasgressori rimangono valide e prevedono:
  • il pagamento di multe variabili tra 81 e 326 euro
  • la decurtazione di 5 punti dalla patente
  • in caso di recidiva nei due anni successivi, la sospensione della licenza di guida da 15 giorni a due mesi

Per agevolare le famiglie, la legge prevede un rimborso per ogni seggiolino acquistato pari a 30€ fino a esaurimento dei fondi stanziati (per un totale di 15,1 milione di euro per il 2019 e 1 milione di euro per il 2020).
Per il momento, non sono presenti all'interno del decreto indicazioni su come ottenere gli incentivi e le modalità per accedere al bonus.
Si consiglia, quindi, di conservare la ricevuta di acquisto per poter accedere ai fondi non appena sarà chiaro come questi verranno erogati.

COME SCEGLIERE I DISPOSITIVI

Innanzitutto, cerchiamo cosa sono i dispositivi antiabbandono.
Si tratta di un dispositivo, appunto, che si attiva automaticamente in caso di allontanemento del conducente dal veicolo e che può essere integrato sia nel seggiolino sia indipendentemente dal sistema di ritenuta del bambino.
Funziona attraverso un sistema Bluetooth collegato a un'app che consente di rilevare la presenza a bordo del bambino e di mandare un allarme sonoro al genitore per avvertirlo.
In caso di mancata risposta, i sistemi più efficienti inviano la notifica ad altri due contatti precedentemente collegati.

Tra i sistemi migliori, non tutti attualmente disponibili sul mercato, segnaliamo:

  • Memo Pad, cuscinetto anti-abbandono Bluetooth Low Energy di Peg Perego
  • Baby Alarm per auto di Phonocar
  • Baby Bell con un doppio sistema di sicurezza
  • Babyguard Foppapedretti, già presente su tutti i seggiolini auto del brand che sono stati ritestati e approvati con questo sistema
  • Ally Pad di Inglesina, compatibile solo con i seggiolini auto e le culle omologate Inglesina
  • Tippy Smart Pad compatibili con tutti i seggiolini auto
  • Bebè Care di Chicco, che è un dispositivo che si aggancia alle cinture di sicurezza del seggiolino o dell'auto
  • Il cuscino intelligente Bebé Confort


 

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Netflix-serieBebe

Bebè: viaggio nel primo anno di vita

Dalla natura all'educazione, una docuserie su Netflix esplora le rivoluzionarie teorie scientifiche che rivelano come i neonati scoprono la vita durante il primo anno di età.

continua »
tata_home1

Amnesia dissociativa: perche' succede di lasciare il bebe' in auto

L'Italia è il primo Paese al mondo ad avere adottato misure precauzionali per evitare il pericolo di lasciare il bambino in auto da solo. Ecco cos'è l'amnesia dissociativa e come funzionano i dispositivi anti-abbandono.

continua »
Spot-censurato-neomamma

Lo spot sulla neomamma con le emorroidi censurato dagli Oscar

Doveva andare in onda anche durante la notte degli Oscar, ma l'Accademy ha detto no. Lo spot sulla neomamma con le emorroidi diventato virale.

continua »
Fiocchi-nascita02

Fiocchi nascita: a cosa servono e quali scegliere

L'usanza di esporre un fiocco sulla porta di casa o sul portone per annunciare la nascita di un bambino affonda le sue radici in una tradizione molto antica. Di seguito, qualche idea per fiocchi nascita davvero originali.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network