Musica in fasce

La musica e gli strumenti musicali come mezzi di apprendimento e conoscenza della realtà. Per la rubrica corsi per la primissima infanzia, questa settimana parliamo di musica e bebè.

Articoli Correlati

Musica in fasce



Secondo il professor Gordon, Research Professor presso la South Carolina University (USA) e, in Italia, Presidente Onorario dell’AIGAM, l’Associazione Italiana Gordon per l’Apprendimento Musicale, il periodo che va dalla nascita all'età prescolare è quello più proficuo per l'apprendimento musicale.


Gordon, infatti, è convinto che le potenzialità musicali siano innate in ogni essere umano ed è per questo che per non perderle è necessario un'esposizione precoce, sin dai primi giorni di vita, del neonato alla musica.

Questa convinzione è alla base della Music Learning Theory, basata sull’assunto che la musica possa essere appresa secondo gli stessi meccanismi di apprendimento della lingua materna già nella prima infanzia.
Le ricerche effettuate da Gordon, infatti, dimostrano che l’ambiente musicale circostante incide profondamente, nei primi anni di vita, sulle capacità di capire e apprendere la musica. Ed è proprio la qualità di questo ambiente a influenzare lo sviluppo dell’attitudine musicale del bambino in questo periodo.


COSA SONO I CORSI DI MUSICAINFASCE®?

I corsi di Musicainfasce® sono rivolti ai bambini dagli 0 ai 3 anni e sono proposti dall'AIGAM proprio partendo da quelle che sono le teorie di Gordon in merito all'apprendimento musicale dei più piccoli.
Non si tratta di vere e proprie lezioni di musica, ma di un ciclo di incontri rilassanti e leggeri in cui il bebè, accompagnato da uno dei due genitori, viene prematuramente esposto alla musica, al canto e ai suoni.
Per il piccolo un'opportunità per arricchire il suo patrimonio espressivo e per gli adulti un'occasione di apprendere nuovi brani e attività da riproporre a casa.
A monte della Music Learning Theory c'è, infatti, la capacità di Audiation che si sviluppa a partire dall’età neonatale a contatto con un ambiente ricco esperienze musicali di qualità. Durante i primi anni di vita l’approccio indicato dalla MLT come adatto a favorire lo sviluppo dell’Audiation è quello della guida informale. L’adulto competente musicalmente guida informalmente il bambino all’apprendimento musicale, attraverso l’esempio diretto, il gioco e il movimento.


 

Leggi anche: Differenza tra metodo Gordon e Metodo Yamaha 

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Sonno-neomamme

Le neomamme dormono molto meno dei neopapà

Un recente studio ha evidenziato come nella coppia di neogenitori sono le mamme quelle che dormono il numero più basso di ore. E che il ritorno a una vita notturna regolare avviene, generalmente, dopo i 6 anni.

continua »
AppMammeInAffari

Shopping da Mamma a Mamma

Arriva l'app MAMMEinAFFARI, la piattaforma gratuita che nasce come mercatino dell’usato dove le mamme vendono vestiti e accessori dei bimbi.  

continua »
Come-si-parla-al-neonato

Come si parla a un neonato?

Comunicare con il neonato e il bambino di pochi mesi è fondamentale per aiutarlo sin da subito a sviluppare il linguaggio e a prendere coscienza della realtà che lo circonda. Ma come si 'parla' con il bebè?

continua »
Rumore-bianco-neonati

I neonati e il rumore bianco

Costante, leggero, ripetitivo, il rumore bianco è un suono in grado di conciliare il sonno e rilassare la mente. Funziona sia con i grandi che con i piccini, ma è formidabile con i neonati che sembrano trovare subito calma e tranquillità.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana



I piú cliccati
Seguici sui network