Un alimento per l'estate: il gelato

Gustoso, rinfrescante, colorato. Oltre a essere buono e perfetto per i mesi estivi, il gelato è anche un alimento completo che può, una volta ogni tanto, sostituire un pasto.



Buono, rinfrescante, colorato, il gelato piace a tutti, grandi e piccini.


Oltre, infatti, a permettere diverse combinazioni di gusti e sapori,  il gelato è un alimento completo che, senza esagerare, può essere introdotto nella dieta dei bimbi e, perché no?, in quella della neomamme durante i mesi dell'allattamento con notevoli benefici per la salute e, strano a dirsi, anche per la linea.
Si tratta, infatti, di un alimento versatile ricchissimo di nutrienti. In particolare, contiene:

Calcio: minerale indispensabile per lo sviluppo osseo. È presente nella quantità di 160 mg per 100 gr di gelato a base di latte e 40 mg nei gelati alla frutta.


Fosforo: stimola l'attività cerebrale e, nelle giuste proporzioni, facilita l'assimilazione del calcio. Inoltre, contribuisce a fornire energia alle cellule.
Vitamina A: aiuta la crescita e la divisione cellulare, contribuisce alla salute delle mucose e degli apparati respiratorio, digerente e urinario e determina il corretto funzionamento della vista.
Proteine: costituscono il fondamento di tutti i tessuti del corpo e sono complete di tutti gli aminoacidi, compresi quelli che l'organismo non riesce a produrre in modo autonomo e deve assimilare attraverso l'alimentazione. Le proteine del gelato, in particolare quelli a base di latte, sono ad alto contenuto biologico e per questo considerate 'nobili'.

E A PRANZO? UN GELATO!

Purché non diventi un'abitudine e inserito in una dieta bilanciata, il gelato è un ottimo alternativa per i pranzi estivi. Una volta alla settimana, quindi, soprattutto per chi si trova al mare, sulla spiaggia o in montagna, offrire ai bambini al posto del solito panino imbottito, del piatto di pasta, della focaccia..., un coppetta di gelato è una soluzione al solito pasto. Ma occorre prendere in considerazione alcuni parametri.

Innanzitutto, vanno distinte tre differenti categorie di gelato: con crema di latte, con oli vegetali, alla frutta.

  • I primi sono tra i tre i più grassi e quelli che presentano una maggiore percentuale di proteine. Possono tranquillamente sostituire un pasto e sono particolarmente indicati per i bimbi che trascorrono molte ore all'aria aperta, che svolgono attività fisica o di studio.

 

  • I gelati ottenuti con oli vegetali (utilizzati, generalmente, in sostituzione del latte) sono meno calorici e rappresentano un'ottima alternativa per coloro che soffrono di allergia o intolleranza al lattosio.

 

  • I gelati alla frutta, invece, sono, ovviamente, i più magri, vantano una discreta presenza di vitamine, sono più ricchi di acqua e sali minerali e possono essere offerti, una volta ogni tanto, come dessert a fine pasto in sostituzione della frutta fresca o per merenda al posto di snack e dolciumi. I sorbetti sono particolari tipi di gelato alla frutta ottenuti attraverso la lavorazione di polpa di frutta, zucchero e acqua. Rinfrescanti e dissetanti, sono spesso serviti tra il primo e il secondo piatto di un pranzo/cena completi per favorire la digestione.

Ci sono, poi, i gelati 'allo yogurt' con una percentuale di yogurt pari al 40% e i gelati 'con lo yogurt' dove questa percentuale si riduce al 20. Questi ultimi, a dispetto di quello che si potrebbe pensare, sono piuttosto calorici in quanto la restante porzione di ingredienti è, spesso, costituita da panna che li rende molto più cremosi, più morbidi e soffici al palato, più dolci e decisamente più grassi.
Il vero Frozen Yogurt, però, nato in America, è costituito da yogurt congelato e, quindi, frullato con frutta fresca e zucchero. È piuttosto asprigno e ha, più o meno, le stesse calorie di una coppetta di gelato alla frutta.

Sai riconoscere qual è il migliore gelato artigianale?

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
SCHISCETTA

La schiscetta dei piccoli

Centri estivi, pranzi in spiaggia. Ecco 5 'schiscette' da mettere nello zainetto dei bambini quando pranzano all'aperto, fuori casa.

continua »
Invitare-amici-a-mangiare

Menu bimbi. In versione casalinga

Ecco alcuni piatti che generalmente i bambini amano da portare a tavola quando invitate a casa gli amichetti dei vostri figli. Andando oltre la classica cotoletta con patatine.

continua »
Consigli-per-un-perfetto-barbecue

Consigli per il perfetto barbecue

Sembra facile, ma non lo è. Grigliare è un'arte e per quanto in tanti vi si cimentino, pochi possono dirsi veramente esperti. Ecco i consigli per un BBQ da 10 e lode.

continua »
Frutta-dopo-pasti

La frutta dopo i pasti fa ingrassare?

Tutta la verità rispetto al consumo di frutta al termine dei pasti? Fa davvero ingrassare come si è pensato per anni? Secondo un recente studio condotto da un endocrinologo spagnolo no.  

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network