In crociera con tutta la famiglia

È la nuova frontiera delle vacanze per famiglie. Estendere la possibilità di organizzare una crociera in giro per il mondo anche a chi si sposta con minori a carico.

Articoli Correlati

Che si tratti di una breve traversata o di un lungo viaggio, sempre più il modello della vacanza in crociera si sta allargando anche alle famiglie con bambini. Quasi tutte le compagnie (informatevi presso la vostra agenzia di viaggi di fiducia) offrono servizi (animazione, baby, mini e junior club, menu ad hoc…) per i più piccoli in modo da conciliare le esigenze di relax e divertimento (elementi imprescindibili della vacanza in mare) dei genitori con quelle più specifiche dei bimbi (gioco e attività ludiche in primis). Inoltre, se il bambino non è piccolissimo e se si tratta della sua prima esperienza in questo senso, la vacanza in nave potrebbe davvero rappresentare per lui una valida alternativa ai soliti villaggi turistici e ai classici soggiorni al mare o in montagna in albergo o in appartamento. Infatti, il coinvolgimento nella vita di bordo non solo gli darebbe la possibilità di trascorrere alcuni giorni veramente diversi dai soliti, ma potrebbe venire a contatto con la realtà parallela dei rituali marini. C'è, poi, da aggiungere che le grosse imbarcazioni da crociera presentano un'offerta talmente variegata di servizi (piscina, attività ricreative, strutture sportive, possibilità di prendere parte a escursioni e gite sulla terra ferma…) che davvero annoiarsi diventa difficile.

Per quanto riguarda il tour, chiaramente infinite sono le possibilità di scelta.


Il consiglio per i neofiti è di orientarsi verso destinazioni relativamente vicine (il Mediterraneo, per esempio) per un periodo di tempo che non superi i 7/10 giorni. La prolungata permanenza in mare, infatti, potrebbe rappresentare per molti un problema e scoprire che si soffre di mal di mare nel bel mezzo dell'Oceano Pacifico con la prospettiva di un mese di traversata non è certo piacevole.
Quasi tutte le compagnie, poi, abbinano il soggiorno sulla nave a gite ed escursioni più o meno lunghe sulla terra ferma. In questi casi, qualora viaggiate con i piccoli, tenere conto anche delle loro esigenze per la scelta della meta prendendo ben in considerazioni fattori quali il clima (puntare sull'Africa in pieno agosto, forse, non è propriamente indicato con un bimbo piccolo), le possibilità di svago per il piccino (le Isole Fiji sono sicuramente un paradiso terrestre per un adulto in cerca di esotismo, ma un bambino di pochi anni troverà certamente più divertente un pomeriggio a Palma de Maiorca che una giornata steso al sole di una spiaggia tropicale infestata da squali!), eventuali problemi legati all'acqua e alle condizioni igieniche.
Aldilà delle solite mete, poi, sempre più numerose le compagnie che organizzano traversate in località fino a qualche anno fa poco battute (per esempio, i Paesi del Nord Europa, particolarmente indicati per la stagione estiva).

Dal punto di vista della spesa, infine, una vacanza in crociera in alta stagione (Natale, Pasqua, agosto…) costa poco di più di un soggiorno in un villaggio turistico di classe elevata nello stesso periodo. Una volta effettuata la spesa, però, difficilmente si avranno sorprese in quanto, in linea di massima, a bordo tutto è compreso, dal pernottamento ai pasti sino alla partecipazione alle diverse attività (ludiche, ricreative, sportive…) offerte.
L'ideale sarebbe informarsi per tempo in modo da trovare la compagnia navale che offra i pacchetti più convenienti. Chiedete sempre il prezzo delle escursioni a terra preferendo la formula del classico all inclusive al momento della scelta.

Prima di partire, chiedete quali documenti e quali precauzioni mediche (vaccinazioni) sono necessari, soprattutto per quando sbarcherete nei porti.
Se partite in primavera o estate, ricordate sempre di portare con voi una giacca impermeabile, una felpa pesante o un maglione per la sera, un ombrello per piogge improvvise.
Quasi tutte le navi hanno il medico di bordo. In ogni caso, non scordatevi di portare con voi medicinali contro la cinetosi ed, eventualmente, medicinali specifici per disturbi particolari.
Viaggiano con bimbi molto piccoli abbiate sempre cura di avere una scorta di pannolini, pappe e latte in polvere in caso di allattamento artificiale.

Tra le compagnie più grosse e meglio organizzate segnaliamo la Costa Crociere con flotte che navigano in direzioni Caraibi, Paesi del bacino mediterraneo e Nord Europa; la Disney Cruse Line, particolarmente indicata per le famiglie, con destinazione Bahamas o Caraibi; la Carnival destinazione Caraibi-Antille, Caraibi-Bahamas, Caraibi-Messico….
Per l'elenco completo è possibile consultare il sito www.crocieraonline.com.

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Strada-Fiabe_Germania

In Germania, lungo la strada delle fiabe

Non è mai presto per progettare un nuovo viaggio e una nuova vacanza. Per i ponti autunnali, per le prossime feste dell'Immacolata o di Natale, per il prossimo tour ecco una proposta un po' diversa dalle solite: in Germania, percorrendo la strada delle fiabe.

continua »
ny_bimbi_22

A New York, 5 cose da fare con i bambini (fuori dai soliti percorsi)

Tra proposte classiche, novità e percorsi alternativi, ecco 5 cose da fare se vi trovate a New York con i bambini.

continua »
Pozanan

3 piccole mete europee per il ponte del 1° novembre

Siete appena tornari e già non vedete l'ora di ripartire? Ecco tre 'piccole' città europee perfette per un viaggio breve o per il ponte del 1° novembre.

continua »
partenza1

Partire a settembre...

Costi ridotti, poco traffico per le strade e località turistiche quasi deserte... Per chi ne ha la possibilità settembre è un ottimo mese per partire. Anche solo per qualche giorno.

continua »
Cerca altre strutture