Mal d'auto & co.

Si chiama 'cinetosi' il male da movimento provocato dai mezzi di trasporto. Ecco alcuni semplici rimedi.

Cinetosi è il termine medico per indicare il mal d'auto, di mare, di treno, d'aereo…, e consiste in un'eccessiva stimolazione di quelle piccolissime e delicatissime membrane preposte al controllo dell'equilibrio che si trovano nell'orecchio interno. A esserne colpiti sono, soprattutto, i bambini, probabilmente più sensibili alle sollecitazioni rapide dell'apparato vestibolare. I sintomi sono facilmente riconoscibili: malessere generale, pallore accompagnato da sudorazione fredda, ansia, senso di nausea spesso accompagnato da vomito.
Non si tratta, ovviamente, di nulla di grave, ma i bambini che ne soffrono possono creare qualche problema a chi viaggia o sta progettando lunghi tragitti che non consentono soste frequenti. Esistono, però, dei piccoli accorgimenti da prendere prima di partire per tentare di ovviare il disturbo.

Prima e durante il viaggio


 
  • Non fate mai partire i bambini a stomaco vuoto e, durante il viaggio, date loro da mangiare di tanto in tanto qualche grissino, crackers o un pezzetto di pane. Evitate, inoltre, di mettervi in marcia dopo un pasto eccessivamente abbondante e pesante.
  • Limitate il consumo di bibite, succhi di frutta e acqua.
  • Cercate per il piccolo il posto più stabile del veicolo: i sedili anteriori della macchina, il corpo centrale della nave, i sedili in corrispondenza delle ali dell'aereo e fate in modo che si distraggano giocando o guardando il paesaggio.
  • Impedite loro di leggere o sfogliare un libro e fate in modo che rimangano fermi con la testa e col corpo. Per qualunque spostamento, la posizione seduta è quella migliore.
  • Non fumate in macchina e fate in modo che il ricircolo d'aria sia costante per evitare di soggiornare in ambienti dove l'aria è viziata.

     


    Rimedi farmacologici
    Nel caso in cui le precauzioni di cui sopra non fossero sufficienti, è possibile somministrare al bambino farmaci appositi che permettono di contrastare la cinetosi:
     

  • la scopolamina ha un effetto anti-nausea e anti-vomito e agisce come anti-spastico sulla muscolatura gastrointestinale. Si trova in farmacia anche sottoforma di cerotto da applicare dietro l'orecchio due ore prima di iniziare il viaggio.
  • Il dimenidrinato agisce con un meccanismo antistaminico con un effetto sedativo sul sistema nervoso centrale. Va assunto mezz'ora prima di mettersi in viaggio e l'effetto dura da una a 3 ore. Nei bimbi si consiglia di non superare la dose di due pastiglie al giorno.
  • I braccialetti anti-vomito non sono dei veri e propri farmaci e sfruttano i principi dell'agopuntura cinese. Il bracciale va posto nel punto P6, vale a dire 2 pollici sopra la linea distale del corpo. È, forse, il rimedio più adatto per un bambino perché non ha alcun tipo di effetto collaterale.

     

    Infine, se preferite affidarvi a pratiche antiche e tradizioni millenarie, potreste provare con la medicina cinese che ha individuato due punti contro il mal d'auto e la nausea del bambino: il punto Neiguan ossia la parte interna del polso, che va massaggiata con due dita in direzione del gomito, mentre con l'altra mano si piegano verso l'interno le dita del piccolo; e il punto Sinfeng, ossia le falangi delle dita che vanno massaggiate delicatamente partendo dall'indice per arrivare fino al mignolo in direzione longitudinale.


Commenta questo articolo
  • Commento inserito da enrico il 15 febbraio 2009 alle ore 23:26

    Un commento positivo,quando i consigli servono ad allontanare viaggi infernali.....grazie enrico.

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Turisti-citta2021

Vacanze.... in città!

È ovviamente ironico con tre quarti dell'Italia in zona arancione o rossa e le zone gialle e bianche (poche) bloccate dentro ai confini regionali. Ma nel weekend, in queste prime giornate di primavera, proviamo a cambiare itinerario. A organizzare gite in città lontane dagli assembramenti.

continua »
Treno-folliage

Il treno del folliage

E nel primo giorno d'autunno, un'idea per un weekend diverso con i bambini per scoprire come cambia la natura nei mesi che precedono l'inverno. Il Treno del Folliage, dal 17 ottobre al 15 novembre.

continua »
montagna_protezione

In montagna ad 'alta protezione'

Sulla neve, è importante proteggere pelle e occhi per evitare scottature, ustioni e congiuntiviti. Creme e occhiali sono, quindi, indispensabili.

continua »
Pericolo-meduse

Al mare, contro tracine e meduse

In acqua o sotto la sabbia si nascondono alcuni dei 'pericoli' più temuti da chi trascorre al mare le proprie vacanze. Ecco cosa fare in caso di puntura da tracina o contatto con una medusa medusa.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana



I piú cliccati
Seguici sui network