Igiene in gravidanza

Durante la gravidanza è consigliato prestare maggiore attenzione alla propria igiene personale per il benessere proprio e del nascituro.

Articoli Correlati

BAGNO O DOCCIA
 


  • Contrariamente a quanto si pensa, il bagno non è affatto sconsigliato durante la gravidanza. Rappresenta, invece, un valido sistema con cui la futura mamma può rilassarsi e dedicarsi completamente alla cura della propria persona. Si consiglia di effettuarlo la sera, prima di andare a dormire, immergendosi completamente nell'acqua calda, se possibile, con un sottofondo musicale che stimoli il rilassamento. Per quanto riguarda la scelta dei prodotti, preferibili quelli neutri, delicati sulla pelle e non eccessivamente aggressivi. L'aggiunta di sali da bagno nell'acqua è particolarmente indicata perché aiuta a tenere sotto controllo la sudorazione che, spesso, durante i nove mesi di gestazione, aumenta abbondantemente.
  • La doccia, al contrario, ha un effetto energizzante e stimolante e può essere utile per alleviare la sensazione di pesantezza che accompagna gli ultimi mesi di gravidanza. L'alternanza di gettiti di acqua calda e fredda non solo stimola la circolazione sanguigna, ma è utile, soprattutto, per tonificare i muscoli. Andrebbe, quindi, praticata con regolarità per mantenere turgida e soda la pelle, in particolare nelle zone più a rischio (addome, seno, interno ed esterno cosce).
  • Dopo bagno o doccia è fondamentale che la futura mamma continui a prendersi cura di se stessa spalmandosi su tutto il corpo una crema idratante che sia in grado di contrastare l'insorgere delle smagliature (inevitabili a partire dal 5°/7° mese). In particolare, è bene utilizzare prodotti specifici su seno, addome e cosce, i punti più critici e dove più evidenti potrebbero essere i segni del rilasciamento cutaneo.
    Un consiglio: negli ultimi mesi prima del parto le dimensioni della pancia possono rendere impacciati i movimenti con rischi di scivolate e cadute. Se possibile, quindi, evitate di entrare in vasca/doccia quando siete sole in casa.

     

    IGIENE INTIMA


    Se già così non fosse, l'igiene intima deve diventare durante la gravidanza un gesto quotidiano eseguito con cura e attenzione. La zona intima della futura mamma, infatti, è particolarmente sensibile in questi mesi a eventuali attacchi da parte di virus e batteri che potrebbero essere causa dell'insorgere di eventuali patologie. La scelta del detergente intimo non deve essere, quindi, casuale. Meglio orientarsi verso prodotti specifici con un pH piuttosto basso (3,5) che svolgano un'accertata azione antisettica e abbiano proprietà deodoranti e rinfrescanti.

    IGIENE ORALE
    Anche in questo caso, è bene che l'igiene orale diventi un gesto quotidiano da praticare sempre dopo i pasti principali (colazione, pranzo, cena). Durante la gravidanza, infatti, le gengive sono più sensibili e i denti, a causa del minor apporto di calcio, possono essere più fragili ed esposti all'attacco di carie. Si consiglia di usare uno spazzolino con setole morbide per non irritare ulteriormente le gengive.

    ANIMALI
    La presenza di animali domestici in casa durante la gravidanza non è proprio consigliata dal momento che questi potrebbero essere veicolo di malattie e trasmissione di virus e batteri, normalmente innocui ma che possono diventare pericolosi nei 9 mesi di gestazione (basti pensare alla toxoplasmosi). In ogni caso, in gravidanza è bene ridurre al minimo il contatto con gli animali, avendo cura di lavarsi sempre le mani dopo averli toccati, aver pulito la loro cassettina, aver dato loro da mangiare.


Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Cadere-gravidanza

Come evitare cadute in gravidanza

Il cambiamento del baricentro, il peso della pancia che sbilancia in avanti la futura mamma, la difficoltà ad adattarsi a una nuova fisionomia, possono aumentare il rischio di cadute. Che in gravidanza, però, sarebbero da evitare. Ecco alcuni consigli.

continua »
5-modi-sentirs-postpartum

5 modi per sentirsi in forma dopo il parto

Se durante la gravidanza pancia e chili di troppo sono ben visti dalle future mamme che li associano al bimbo e alla sua presenza nell'utero, dopo il parto una delle cose più difficili da sopportare per molte donne è proprio la pancetta e le forme arrotondate. Ecco 5 modi per sentirsi a proprio agio anche nei primi mesi di maternità. 

continua »
Gravidanza-al-mare

Al mare col pancione

Manca pochissimo alle tanto attese vacanze e finalmente si parte. Le località marine sono senza dubbio quelle più indicate per le future mamme in dolce attesa che possono godere di tutti i benefici del mare e del sole, sfruttando la vacanza per immagazzinare forze ed energia.

continua »
Diastasi-addominale

Diastasi addominale: patologia post parto non riconosciuta

La diastasi addominale è una vera e propria patologia spesso non riconosciuta dalle neomamme e sicuramente non ritenuta tale dal Ministero che può subentrare dopo il parto con evidenti problemi estetici e di salute.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network