Guida completa all'acquisto di un Passeggino Trio

Se state valutando l'acquisto di un passeggino Trio per il vostro bambino, questa guida vi sarà molto utile per orientarvi tra le diverse marche e modelli, scegliendo quello più adatto a voi. 

Articoli Correlati

Guida completa all'acquisto di un Passeggino Trio



La scelta del passeggino è una di quelle cose che mamma e papà si trovano a dover affrontare negli ultimi mesi di gravidanza. Per quale optare? Qual è il modello migliore? E tra i vari marchi presenti sul mercato, quale scegliere?


I Passeggini Trio sono quelli che, generalmente, vanno per la maggiore, dal momento che riuniscono in un unico mezzo tutto quello che serve per portare a spasso il piccolo nei primi mesi di vita (navicella o carrozzina per i primi mesi, ovetto e passeggino). 

Tra le caratteristiche da prendere in esame prima dell'acquisto, la struttura e gli elementi che lo compongono, la manovrabilità nelle diverse situazioni, il peso e la facilità di aggancio/sgancio e la montabilità. Non da ultimo, ovviamente, il prezzo che, però, dovrebbe diventare secondario rispetto alla certezza di comprare un prodotto di buona qualità che dura nel tempo.

(Qui trovate le recensioni dei migliori modelli e il confronto dei prezzi)

PRIMA DI OGNI ACQUISTO

A prescindere dal gusto personale e dalle esigenze, tutti i modelli presentano alcune caratteristiche comuni che dovrebbero essere prese in esame prima di ogni acquisto.
  • Struttura e agganci:
    una struttura stabile e robusta, che garantisce che la navicella rimanga in posizione perfettamente orizzontale, fa la differenza tra un prodotto che dura nel tempo e uno che va sostituito nell'arco di qualche mese. Allo stesso modo, gli agganci che consentono di interagire con il telaio, devono permettere di sistemare i moduli in modo rapido e, possibilmente, con una mano sola.
     
  • Chiusure:
    2 sono le chiusure disponibili per i passeggini Trio: a ombrello e a libro. Sono entrambe pratiche e comode, anche se quella a libro è generalmente più compatta in caso di ambienti piccoli (ascensore, porte...). Vale la pena scegliere in base alle proprie esigenze abitative e di vita quotidiana.
     
  • Dimensioni:
    Solitamente l’altezza da aperti supera di poco 1 m, mentre la larghezza è compresa tra i 40 e i 50 cm e la profondità si aggira tra gli 80 e i 90 cm.

  • Peso:
    il peso è compreso tra gli 8 e i 13 kg per una portata massima che difficilmente supera i 20 kg (considerate che i passeggini Trio sono utilizzabili dalla nascita del bambino fino a circa i 3 anni). Il peso è, generalmente, un fattore determinante per la scelta dal momento che passeggini molto pesanti diventano di difficile gestione nello svolgimento delle attività quotidiane (salire e scendere scale, caricare e scaricare il passeggino sulla macchina..)
     
  • Materiali:
    Il materiale è fondamentale per garantire al bambino massimo comfort e igiene. Deve essere, infatti, privo di materiali tossici secondo le normative comunitarie e la direttiva 2005/84 CE e deve assicurare al bimbo la massima traspirazione per evitare che sudi. Meglio, poi, se tutte le parti in tessuto sono sfoderabili e lavabili in modo da poter procedere facilmente alla corretta pulizia di tutte le parti. 


ALTRI FATTORI DA CONSIDERARE

Tra gli altri elementi strutturali da prendere in considerazione prima di procedere all'acquisto ci sono l'impugnatura (maniglione unico o impugnature separate) che rendono più o meno agevoli gli spostamenti (il maniglione unico presenta il vantaggio di poter essere spinto con una sola mano) e le ruote che vanno scelte in base al tipo di terreno che si prevede di poter affrontare (più le ruote sono grandi, meglio si adattano a terreni accidentati o irregolari e con dislivelli). Sempre in tema ruote, quelle piroettanti a 360° si prestano meglio a movimenti completi, accompagnando ogni manovra in modo esemplare.
 

 

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Abiti-premaman-cerimonie

Abiti premaman da cerimonia

Battesimi. Cresimi. Comunioni. Matrimoni. È proprio necessario presentarsi a questi eventi 'ingoffate' come sacchi o è possibile avere un certo stile anche durante la gravidanza?

continua »
Cognome-madre

Finalmente ai figli anche il cognome della mamma

Storica la sentenza della Corte Costituzionale che si è espressa contro l'automatismo per il quale ai figli debba essere dato come standard il cognome del padre. Ecco cosa cambia.

continua »
Pilates-gravidanza-2022

3 motivi per scegliere il pilates durante e dopo il parto

Durante la gravidanza, come ha fatto la moglie di Luca Argentero. O dopo la gravidanza, come Chiara Ferragni o Belen Rodriguez. Il pilates è l'attività fisica preferita delle vip che stanno per partorire o hanno appena partorito. Perché?

continua »
Come-evitare-cadute-gravidanza

Come evitare cadute in gravidanza

Il cambiamento del baricentro, il peso della pancia che sbilancia in avanti la futura mamma, la difficoltà ad adattarsi a una nuova fisionomia, possono aumentare il rischio di cadute. Che in gravidanza, però, sarebbero da evitare. Ecco alcuni consigli.

continua »
Cerca altre strutture