A marzo la tavola si colora di verde

Nonostante il freddo e la neve degli ultimi giorni, la primavera è ormai alle porte. E come di consuetudine, la tavola si veste di verde, frutta e verdura di stagione per introdurre l'organismo ai mesi finalmente caldi che stanno per arrivare.

Articoli Correlati

A marzo la tavola si colora di verde


Marzo è un mese cuspide. A metà tra l'inverno, mai come quest'anno prepotente nel volere ricordare la sua presenza, e la primavera finalmente alle porte, è il mese dei boccioli freschi freschi sugli alberi, delle giornate che si allungano, del ritorno dell'ora legale, della frutta e della verdura di stagione da portare in tavola.
Proprio perché a metà tra due stagioni, infatti, la tavola di marzo è un mix tra i prodotti dell'inverno e quelli primaverili da inserire assolutamente nella lista della spesa, perché preparano l'organismo ad affrontare i mesi che verranno.



LE NOVITÀ DEL MESE
Se i banchi dei mercati continuano a proporre cavoli, broccoli e verze, arrivano, finalmente, le verdurine fresche che, purtroppo, possiamo gustare solo per pochissimo tempo.


Marzo è sicuramente il mese degli asparagi!
In vendita proprio a partire da marzo, sono i veri annunciatori della bella stagione. Ricchi vitamina B1 e B6, ferro, betacarotene, calcio, potassio e magnesio, sono noti per le loro proprietà diuretiche e antiossidanti. Poveri di grassi, zuccheri e proteine sono, tra gli ortaggi, quelli più ricchi di fibre. L'alto contenuto di acido folico li rende particolarmente adatti per le donne in dolce attesa. Sono buonissimi cotti al vapore nell'apposito cestello lungo con un condimento leggero a base di olio e limone, ma possono essere impiegati anche in gustosissime ed elaborate ricette

Non devono, poi, mancare i pisellini freschi che, come tutti i legumi, sono ricchi di proteine (i piselli freschi contengono su 100 gr il 7% di proteine. Quelli secchi arrivano al 21% su 100 gr), vitamine del gruppo B, minerali (ferro e calcio) e carboidrati sotto forma di amidi. Un alimento completo che può essere introdotto nella dieta anche quotidianamente. I piselli freschi (quelli, appunto, che si trovano in primavera) sono poco calorici (75 calorie per 100 gr contro le 300 calorie di quelli secchi) e sono ottimi sotto forma di purea.

Anche gli spinaci (che nel corso dell'anno sono presenti sulle nostre tavole sotto forma di surgelati) sono ortaggi tipici della bella stagione. Sono ricchi di vitamina A, sali minerali, oligoelementi quali fosforo, potassio, magnesio e ferro e, utile soprattutto nel periodo della gravidanza, acido folico. Hanno proprietà mineralizzanti, antianemiche, lassative e diuretiche. Sono ottimi cotti in acqua e conditi con olio, limone e parmigiano. Oppure saltati in padella con una noce di burro (in tal caso, però, aumenta l'introito calorico che è, generalmente, decisamente basso - circa 36 calorie per 100 gr).
Qui un'ottima ricetta per presentarli ai bambini.

Tipica della stagione primaverile anche la barba del frate, nome scientifico agretti.
Con le foglioline lunghe e sottili dal colore verde brillante e dal sapore leggermente amarognolo, questi ortaggi primaverili si trovano solo da marzo a maggio e sono davvero preziosi in cucina grazie alle loro proprietà depurative e rinfrescanti. Nelle frittate, con la pasta o semplicemente lessi sono solo alcune idee per poterli gustare al meglio.  

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Peperoni2022

Verdura di stagione: i peperoni

Tipici ortaggi di stagione, i peperoni sono ricchi di vitamina A e C, acqua e sali minerali... Sono perfetti, quindi, come ingredienti per le ricette estive.

continua »
Pesce-fresco-come-riconoscerlo

Pesce: come riconoscere quando è fresco

Ricco di sostanze nutritive, il pesce è un alimento prezioso sulle tavole di tutti. Cosa c'è da sapere? Come riconoscere quanto è fresco?

continua »
Tre-ricette-Pasqua2022

Tre ricette dolci per Pasqua (a parte l'uovo)

Se uovo e colomba non possono davvero mancare sulla tavola di Pasqua, ecco come diversificare il menu dei dolci nei giorni a ridosso della festa e in quelli successivi. Tre ricette da proporre in alternativa a quelle più classiche.

continua »
Chiacchiere-2022

A proposito di chiacchiere di Carnevale

Perché le chiacchiere di Carnevale si chiamano così? Da dove nasce la tradizione delle chiacchiere? Come sono conosciute nelle varie regioni italiane?

continua »
Cerca altre strutture