Coraline e la porta magica

Dal regista di Nightmare before Christmas Henry Selick, l’ultimo film d’animazione della Universal Picture realizzato con la tecnica della stop-motion.

Articoli Correlati

di Manuela Magri

Tratto dall’omonimo romanzo di Neil Gaiman e diretto da Henry Selick, già regista del capolavoro Nightmare Before Christmas, Coraline e la porta magica è l’ultimo film d’animazione in 3D della Universal Picture, in sala dal 19 giugno, realizzato con la tecnica della stop-motion.
Protagonista della storia Coraline, una bambina di 11 anni che sogna di poter vivere in un mondo migliore e più eccitante del suo, un mondo in cui genitori siano in grado di capire le esigenze dei bambini e in cui la noia e la routine quotidiane siano soppiantate da avventure continue e senza fine. Quello che Coraline non sa e scoprirà è che questo mondo esiste davvero. E si trova proprio nella sua casa, nascosto dietro una porticina che la bambina non aveva mai visto prima.


Torna, quindi, in un film di animazione il tema della porta che nasconde un universo parallelo e torna il concetto che non tutto quello che è oro luccica.
Sebbene, infatti, Coraline sia inizialmente attratta da questa realtà in cui tutto sembra essere perfetto e ammiccante, dovrà imparare presto a sue spese che spesso, dietro all’apparenza delle cose, si nasconde un’altra verità, dura e cattiva.
Il film racconta, quindi, l’iniziazione di una ragazzina pre-adolescente, il percorso da lei compiuto non proprio per diventare adulta, ma per comprendere meglio il mondo degli adulti e per imparare a giudicare i fatti e le cose da un punto di vista altro, capace di andare oltre l’apparenza e la superficie.

Perché il mondo che Coraline scopre aldilà della porta (e qui viene in mente il film Non aprite quella porta) non ha nulla dell’universo fantastico che lei si aspettava di trovare e che inizialmente le era sembrato.
Essere e apparire. Profondità e superficie (dove, però, la superficie è più autentica della profondità).
Un film per tutta la famiglia. Adatto, soprattutto, ai bimbi dai 6 anni. Ben diretto e perfettamente realizzato, con grande accuratezza di dettagli.
Al cinema dal 19 giugno.
Per saperne di più….
Per vedere il trailer….
 

  • Commento inserito da Silvia il 8 ottobre 2017 alle ore 08:41

    Il film non è assolutamente adatto ai bambini. Anche io ho fatto l'errore di proporlo alla visione ma è stao per loro un'esperienza totalmente negativa. La visione dei bambini che non possono cogliere altro sognificati è: Pauroso e tetro nella maggior parte delle scene è noiosissimo in tutte le rimanenti. Ci ha rovinato una serata in famiglia. Sbagliatissimo proporlo come film per la famiglia.

  • Commento inserito da Marta il 27 gennaio 2017 alle ore 16:19

    Credo che questo film sia adatto a adolescenti o adulti mio figlio l'ha visto a5 anni perché sono stata mal consigliata e ha ancora gli incubi.

  • Commento inserito da mario il 29 giugno 2009 alle ore 00:12

    confermo che come film era da proporre a bambini di minimo 12 anni sia per la complessita'del tema che per la crudezza delle scene. . .su tre bambini(6-8-9anni)2 si sono veramente spaventati,specialmente verso la conclusione del film--commento negativo--grazie

  • Commento inserito da graziella il 26 giugno 2009 alle ore 00:59

    ma siamo pazzi a proporre film del genere a bambini dai 6 anni.... lo avete visto bene?!?!?e' un film veramente distruttivo per dei bambini

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Iscrizioni-scuola2018-2019

Dal 16 gennaio iscrizioni aperte per l'anno scolastico 2018/2019

Dal 16 gennaio al 6 febbraio sarà possibile inoltrare le domande per le iscrizioni alle classi prime della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado per l'anno scolastico 2018/2019. Le domande andranno presentate online

continua »
Scrivania-bambini

L'angolo studio: come arredarlo

Creare un angolo studio per i bambini significa anche progettare uno spazio in cui piccoli possano sostare a lungo e che non provochi disagio alla schiena o alla vista. Ecco come scegliere tavoli, sedie e complementi d'arredo.

continua »
Shultute

Il primo giorno di scuola nel resto del mondo

Mentre il countdown è iniziato e i giorni di vacanza si contano sulle dita delle mani, ecco cosa succede il primo giorno di scuola nel resto del mondo. Tra prassi consolidate e tradizioni.

continua »
Back-to-school-2017

Back to school. Partire organizzati

La check list delle 7 cose da fare in queste ultime settimane che precedono l'inizio della scuola per non ritrovarsi il giorno prima con l'acqua alla gola e1000 cose da fare e comprare. 

continua »

Cerca altre strutture






Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network